Home..........................................TORNA AL 2020


 

 

 

 

SETTEMBRE 2020





Buoni risultati dei nostri mezzofondisti ad Alba nel meeting
Memorial Franco Florio, in una serata interamente dedicata al mezzofondo e alla marcia.
Nei 1000 cadetti
Stefano Monticone (nella foto) toglie altri tre secondi al suo personale avvicinando la barriera dei tre minuti col tempo di 3.02.96, un obiettivo che resta nelle sue aspirazioni entro la fine di questa travagliata stagione.
Più tardi è la volta di
Roberto Musso, impegnato nella seconda serie dei 5000 metri che chiude in 16.35.74, tre km a buon livello poi un leggero calo nel finale di gara.






DISCOBOLI IN GRAN FORMA
Andrea Allegretti è Campione Piemontese Promesse
Donnas, 12 settembre, Campionati Piemontesi assoluti e di categoria, dove spicca il titolo di Campione Regionale Promesse nel disco di
Andrea Allegretti. 37.98 la sua migliore misura a un metro e mezzo dal personale dell'atleta, che in prova aveva superato i 42 metri, una misura in grado di dargli la vittoria assoluta.
In tarda serata il solito
Filippo Iacocca centra un bel lancio di 42.51 nel disco Allievi, nuovo record personale e secondo gradino del podio alle spalle dell'imprendibile 46.74 del torinese Luca Miglio. Filippo, che tra pochi giorni sarà impegnato a Rieti in occasione dei Campionati Italiani Allievi, si presenta così a questo appuntamento in ottime condizioni di forma nelle due specialità in cui è iscritto: il martello, disciplina in cui è attualmente il quarto in Italia con qualche speranza di podio, e il disco, che lo vede con la misura di oggi al decimo posto e buone possibilità di accedere alla finale dei migliori dodici.

Nelle foto i due discoboli, Andrea in azione e Filippo sul podio

Altri risultati di Donnas:

100: Diego Roasio 13.40 (+0.8)
400: Alessandro Iacocca 53.21






Notizie dalla strada, dove l'attività sta riprendendo con sempre maggior vigore, pur con le limitazioni e gli accorgimenti richiesti dal Covid



Storica impresa per Domenico Guglielminetti, che a fine agosto si è cimentato nel durissimo 8° Tour Monviso Race, una corsa in montagna di 23.3 km, con dislivello di 1825 m e partenza da Crissolo. Tempo impegato: 3 ore 37'08".



Paolo e Jacopo Musso, con Debora Ferro, presenti domenica 6 a Monesi (Imperia), 8.7 km con dislivello di 800m












UN BRONZO NEL DISCO (!) PER FILIPPO IACOCCA
Ai Campionati Italiani Allievi incredibile successo dell'astigiano: terzo nel disco e quarto nel martello
Sceso a Rieti con ambizioni di podio nel lancio del martello, la specialità in cui nutriva le maggiori chances di un buon piazzamento, e con la quarta misura stagionale Allievi in Italia, Filippo Iacocca ha sorpreso un po' tutti (e anche se stesso) conquistando una medaglia nella specialità di riserva, il lancio del disco, in cui si era presentato ai Campionati Nazionali tutt'al più con la speranza di accedere alla finale e un personale di 42.52, che gli assegnava l'ottava prestazione tra i partecipanti.
Si parte venerdì col martello, dove il nostro atleta punta le sue carte di podio essendo uno dei quattro presenti in pedana ad aver superato (abbondantemente) i 60 metri nel corso della stagione.
Qualificazione superata facilmente con un primo lancio di 63.32, molto vicino al suo personale.
Il giorno dopo c'è un po' di rammarico per non aver ripetuto nella finale la misura della qualificazione, un lancio che gli avrebbe assegnato il terzo gradino del podio.
Per Filippo c'è solo un quarto posto, ma in questa specialità il nostro atleta ha grandi possibilità di rifarsi nella prossima occasione considerando che, dei primi otto finalisti classificati, lui era l'unico al primo anno di categoria.
In finale il nostro atleta ha collezionato quattro nulli e due lanci di 61.55 e 61.70 che gli assegnano il primo posto ai piedi del podio. Del resto l'allievo di Angelo era sceso a Rieti con la quarta misura di accredito e ha così pienamente rispettato i valori in campo. La vittoria è arrisa all' inarrivabile udinese Alessandro Feruglio, che ha sfiorato in questa occasione i 70 metri, misura peraltro da lui già superata in altra occasione.

Nel pomeriggio di sabato Filippo è sceso nuovamente in pedana nelle qualificazioni per la finale del disco, con speranza di inserirsi nei migliori dodici ammessi alla finale della domenica. Impresa riuscita non con grande margine, l'astigiano è undicesimo con 42.45 a pochi centimetri dal personale. La speranza è di accedere alla finalissima dei primi otto, ma sarà dura.
Ed è nella finale di domenica che avviene l'incredibile. Filippo ersordisce con due bei lanci di 44.48 e 44.56, abbondante record personale migliorato di un paio di metri. Dopo i primi tre lanci è terzo. Ma negli ultimi turni viene superato da due concorrenti, tra i quali il piemontese Luca Miglio che in Regione lo ha sempre battuto con ampio margine.
Filippo scende al quinto poso, un piazzamento sempre superiore alle aspettative della vigilia, ma, proprio all'ultimo tentativo valido, azzecca il lancio della vita e con 45.98 si riprende di strettissima misura il terzo gradino del podio.
Miglio è quarto con la stessa misura, ma con un secondo lancio peggiore, e a soli quattro centimetri, con 45. 94, c'è il vicentino Zordan. Una classifica cortissima per il terzo gradino del podio, che Filippo conquista proprio nella specialità in cui era meno qualificato.

Il lancio di 45.98 di Filippo Iacocca costituisce anche il nuovo record provinciale di categoria, cancellando il 44.09 di Piero Contalbi, datato 1975. Ricordiamo comunque che Piero l'anno prima (si parla di 46 anni fa) si era laureato campione Italiano Cadetti in questa specialità.
Considerando la giovane età del nostro atleta rispetto agli avversari incontrati in queste tre giornate di gara, si prospetta una interessante battaglia nell'edizione dei Campionati 2021, con la possibilità per il nostro atleta anche di una possibile clamorosa doppietta d'oro.

 

ASTA: IL MULTIRECORD DI BEATRICE CARRIERO
Doppio record provinciale (Cadette e Allieve) con 2.65

Un'impresa più unica che rara quella realizzata da Beatrice Carriero sabato 12 al Campo Scuola di Alessandria. La nostra Cadetta ha sfruttato al meglio l'ultima (ed anche unica) occasione di questa martoriata stagione per realizzare il record provinciale di categoria nel salto con l'asta, un obiettivo che in allenamento aveva dimostrato di poter ottenere.
Così sabato nel corso dei Campionati Provinciali disputati ad Alessandria Beatrice ha iniziato la sua collezione di record eguagliando al secondo tentativo il precedente limite di 2.50 di Francesca Paolin; poi in rapida successione e sempre alla prima prova sono usciti i salti vincenti a 2.55, 2.60 e 2.65, per poi mancare di pochissimo il successo anche con l'asticella a 2.70.
Quattro primati in mezz'ora, che diventano otto perchè queste misure sono valide come nuovi record provinciali per la categoria superiore (Allieve), il cui precedente limite provinciale era sempre il 2.50 della Paolin.
Nella stessa competizione ottimo risultato anche per Marta Fassio che nel triplo infrange il muro dei nove metri con una miglior misura di 9.26, ben oltre il suo precedente limite di 8.88.





REGIONALI MASTER NEL SEGNO DELLA VITTORIO ALFIERI
Nove titoli di Campione Piemontese e soprattutto una grande partecipazione dei nostri atleti
La squadra Master della Vittorio Alfieri conferma la sua storica forza e compattezza in ambito regionale con una affollata partecipazione ai Campionati Piemontesi di categoria, ospitati ad Asti sabato12 e domenica 13 settembre. Tanti titoli di Campione Piemontese Master per i biancoverdi, tanti podi e soprattutto una ampia adesione a queste gare anche da parte di atleti abituati solo alle corse su strada.
Doppiette d'oro per Bruna Spano, Francesca Iuri, Debora Ferro, Piero Rolfi e Giulio Omedè.

Nelle foto il quartetto della 4x100 femminile, campione piemontese 2020
Due ori per Giulio Omedè, Francesca Juri e Piero Rolfi

Risultati Femminili
100m : Bruna Spano 16.8 Campionessa Regionale
400m : Debora Ferro 1.09.6 Campionessa Regionale
800m : Monia Marchetti 2.51.1, Marilena Borretta 4.16.0
1500m : Paola Semprini 6.48.2, Marilena Borretta 7.57.0
80hs (76) : Sabina Dell'Angelo 18.0, Fulvia Rocca 19.1
Alto: Francesca Iuri 1.35 Campionessa Regionale, Fulvia Rocca 1.00
Lungo: Sabina Dell'Angelo 3.73 (-2.4), Silvia Molino 3.65 (+0.9)
Triplo: Francesca Iuri 8.81 (+0.5) Campionessa Regionale, Silvia Molino 8.52 (+1.0)
Disco: Celestina Piazzolla 21.31, Nella Lomater 18.04, Silvia Molino 16.10
4x100: Spano, Binello, Piazzolla, Ferro 63.1 Campionesse Regionali
4x400: Dal Col, Dell'Angelo, Marchetti, Borretta 5.51.6
........

Risultati Maschili
100m : Giorgio Viarengo 13.0 (+0.2), Alessandro Marengo 14.9 (+0.5), Giovanni Cerruti 16.1 (+0.9), Luciano Mazzetto 19.6 (+0.9)
200m: Alessandro Marengo 31.6 (-0.4)
400m: Gaetano Bonifacio 60.8
800m: Paolo Musso 2.47.0
1500m: Michelangelo Fantetti 4.51.8, Domenico Guglielminetti 5.24.5, Paolo Musso 5.26.1, Giovanni Damasio 6.27.4
100hs (91): Piero Rolfi 19.8 Campione Regionale
Alto: Giulio Omedè 1.39 Campione Regionale, Andrea Fassio 1.24
Lungo: Piercarlo Molinaris 4.11 (-1.6)
Triplo: Giulio Omedè 9.35 (+2.5) e 9.21 (+1.6) Campione Regionale
Disco: Andrea Fassio 29.23, Gaetano Glorioso 24.37, Giorgio Fracchia 21.19
Peso: Gaetano Glorioso 7.77
4x100: Glorioso, Viarengo, Rolfi, Marengo 56.3 Campioni Regionali; Sali, Cerruti, Vogliotti, Mazzetto 1.09.6

FOTO DELLA MANIFESTAZIONE




E' stata una onorevole partecipazione biancoverde ai
CAMPIONATI ITALIANI JUNIORES E PROMESSE

quella dei nostri due atleti, scesi a Rieti lo scorso fine settimana senza ambizioni di classifica e tanto meno di medaglie; ma la partecipazione a un Campionato Italiano, avendone ottenuto i rigidi minimi di ammissione, resta sempre un prestigioso successo individuale.
Venerdì 18 settembre è il turno di Alessandro Iacocca sui 400m Junior
(nella foto), 26.mo in classifica col tempo di 52.62 che è la sua miglior prestazione dell'anno.
Il giorno dopo Andrea Allegretti, in pedana nel disco Promesse, manca di non molto la finale dei migliori otto: decimo posto con 39.38 molto vicino al personale, per la finale serviva un paio di metri in più.






3 MEDAGLIE AI CAMPIONATI REGIONALI GIOVANILI
Mattia Ippolito è Campione Piemontese, due argenti a Beatrice Carriero
Tre medaglie per i biancoverdi della rinata squadra giovanile sabato 19 e domenica 20 ad Alessandria, ai Campionati Piemontesi Cadetti e Ragazzi, oltre a un titolo di Campione Piemontese Ragazzi.
La manifestazione era valida anche per la formazione della squadra piemontese Cadetti che tra due settimane a Forlì sarà impegnata nei Campionati Italiani di categoria.
Con questo obiettivo Beatrice Carriero ha giocato le sue carte nel lancio del martello, specialità in cui vanta la miglior misura dell'anno nelle liste regionali.
Al comando della gara fino all'ultimo turno con un nuovo personale di 30.39 e due metri di miglioramento, la nostra atleta si è poi vista superare dall'ultimo lancio dell'ovadese Cavanna (32.99) e chiude così con la medaglia d'argento, migliorandosi ancora nell'ultima prova con 31.30.
La nostra atleta, che risulta essere anche la miglior cadetta piemontese nel salto con l'asta,
cercherà comunque in settimana, su proposta dell' FTR piemontese Cleliuccia Zola, di ottenere la selezione per Forlì in questa ultima specialità.
Domenica Beatrice raddoppia l'argento con un secondo posto nel disco; una prestazione che le assegnerebbe un posto in squadra anche in questa specialità, ma i giochi sono ancora da fare.
Buone prove dal mezzofondo, con Tommaso Paroldi e Stefano Monticone che si migliorano sabato sui 1000m. Per Paroldi un tempo sotto i 3 minuti, mentre Stefano si ripete il giorno dopo sulle siepi togliendo 10" al suo personale.
Ed è in questa specialità, il mezzofondo, che arriva l'oro nei 1000m Ragazzi per Mattia Ippolito, figlio d'arte e autore di una gara tattica perfetta che lo porta a trionfare con un finale irresistibile in una gara combattutissima: un tempo sotto i tre minuti con 8" al di sotto del suo precedente limite. Mattia rimane così imbattuto in Regione nel 2020 dopo le quattro vittorie in altrettante campestri all'inizio dell'anno, prima dei tempi bui del Covid.
Molto bene anche la velocità giovanile, nei 60 Ragazze Carolina Goria ed Emanuela Dolci si inseriscono nella top ten piemontese. Grosso exploit di Marta Fassio, quinta nel triplo Cadette con un gran balzo di 9.63, ben oltre il suo precedente (e freschissimo) limite di 9.26.
A livello di piazzamenti non dimentichiamo il quarto posto di Alessia Inzoli nel peso, Alessia manca il podio per soli 8 cm, poi è la migliore delle nostre giovanissime nel lungo dove sfiora i 4 metri


Nelle foto, dall'alto:
Mattia Ippolito sul podio e al traguardo
Marta Fassio
Qui sotto: Alessia Inzoli, Stefano Monticone, Beatrice Carriero con il Presidente Regionale Rosy Boaglio

... ...

Risultati
Sabato 19

300m: Marta Fassio 49.86, Davide Mellia 51.29

Martello: 2) Beatrice Carriero 31.30
1000: Tommaso Paroldi 2.57.36, Stefano Monticone 3.02.94
Lungo: Davide Mellia 3.49
60hs / alto: 9) Sara Carriero 12.27 / 1.15
60hs/ Vortex: Samel Hoxha 13.06 / 30.59
Domenica 20
Triplo: 5) Marta Fassio 9.63 (+1.3)
Disco: 2) Beatrice Carriero 23.20
1200 siepi: 8) Stefano Monticone 4.04.17
1000m: 1) Mattia Ippolito 2.59.60 Campione Piemontese, Giulio Ollino 3.21.61
2000: Mattia Barrui 6.47.03, Giacomo Menniti 6.59.04
Peso: 4) Alessia Inzoli 8.90
60m : 8) Carolina Goria 9.06, 9) Emanuela Dolci 9.08, Lucrezia Crepaldi 9.75, Giulia Giulivi 9.57, Vittoria Perrone 10.79
60m / lungo: Giorgio Marra 10.13 / NC

Lungo : 8) Alessia Inzoli 3.96, 11) Emanuela Dolci 3.90, Lucrezia Crepaldi 3.59, Carolina Goria 3.53, Giulia Giulivi 3.17, Vittoria Perrone 2.76

.......
Samel Hoxha oltre i 30m nel vortex, Sara Carriero


ALTRE FOTO


Un fine settimana, l'ultimo di settembre, denso di appuntamenti su tutti i fronti
:


Mercoledì 23 a Torino appuntamento con il salto con l'asta nel classico ASTA SPACCA dedicato a questa specialità, l'unica occasione in Italia aperta anche alla categoria Ragazzi.
Ne approfitta
Sara Carriero per migliorare la sua miglior prestazione provinciale di categoria con un salto di 2.20, una spanna meglio dei 2.00 ottenuti un anno fa nella stessa occasione. Nella stessa gara 2.60 per Beatrice Carriero che ha poi tentato senza successo il record provinciale Cadette a 2.70, mentre Piero Rolfi, in difficoltà con la rincorsa, si è fermato a 2.80.

Nelle foto le sorelle Carriero







ALTRI DUE TITOLI REGIONALI MASTER PER I BIANCOVERDI
Assegnati sabato 26 a Mondovì gli ultimi titoli Master non disputati ad Asti la settimana scorsa, e la Vittorio Alfieri fa man bassa di vittorie conquistando il successo nel martello con Roberto Miglia (19.59 la sua misura vincente) e con il solito Piero Rolfi che non si lascia sfuggire l'oro nel salto con l'asta con la misura per lui abituale di 3.00. Per Roberto è la prima vittoria con la maglietta biancoverde.
Nell'asta c'è il ritorno di Enrico Grosso che però si arrende alla misura di entrata di 2.50, una misura che, se superata, sarebbe risultata vincente per l'assegnazione della maglietta di campione regionale, in base al calcolo delle età.
Con le due di oggi sale così a 11 il totale di medaglie d'oro conquistate dalla nostra società nei Campionati Regionali Master, dopo le nove di Asti.
Nelle foto Roberto Miglia e Piero Rolfi

Altri risultati di Mondovì:
5000: Michelangelo Fantetti 18.03
Martello (6 kg) Lorenzo Poggio 37.43




Sabato 26 a Biella i Campionati Regionali di Mezzofondo, in pista nei 1500 metri i nostri due juniores del gruppo Progetto Junior: Nicolò Sciortino (4.59.2) e Francesco Toniolo (5.04.1).
Con questa prova molto importante a livello di società la Vittorio Alfieri completa la classifica nel trofeo QUALITA'-CONTINUITA' 2020 che ci permette di ottenere una buona posizione nelle liste nazionali di questa travagliata stagione.

Il giorno dopo a Donnas, nei Campionati Valdostani Cadetti, 4.08.18 sui 1200 siepi per Stefano Monticone, che va così a 4" dal personale.





U
na prova superlativa quella di Marta Fassio (
nella foto durante la prima prova sugli 80hs) sabato e domenica a Giaveno nei Campionati Piemontesi Cadetti di Pentathlon nonostante la temperatura non favorevole, con freddo e vento gelido.
Marta, alla sua prima esperienza in questa complessa disciplina, si è classificata 12.ma con buone prestazioni negli ostacoli, nel salto in alto.
Giaveno, 26-27 settembre
12) Marta Fassio pt 2121 (80hs 15.83(+2.5), alto 1.32, giavellotto 15.76, lungo 3.92 (+0.8), 600m 2.05.42)


Nel pomeriggio di domenica 27, sempre a Giaveno, è la volta della Categoria RAGAZZI impegnati nei Campionati Regionali di Tetrathlon RAGAZZI: 150 ragazzi in campo in una manifestazione campale terminata in tarda serata alla luce dei riflettori e un freddo pungente.
Le nostre tre Ragazze chiudono tutte nella prima metà della classifica, che vede 71 atlete portare a termine la prova conclusiva dei 600m). La miglior classificata per i nostri colori è Sara Carriero, mentre Emanuela Dolci compromette un piazzamento tra le migliori atlete piemontesi per una caduta nella quarta prova dei 600m. Esordio positivo in una prova multipla, anche se non tra i migliori piazzati, anche per Samel Hoxha.
Tetrathlon femminile (60hs, lungo, peso, 600):
21) Sara Carriero 1978 punti (11.94, 3.71, 5.77, 2.01.09)
23) Emanuela Dolci 1928 punti (11.03, 3.85, 6.67, 2.18.61)
27) Giulia Giulivi 1764 punti (13.03, 3.62, 7.10, 2.10.62)
Tetrathlon maschile (60hs, lungo, peso, 600):
47) Samel Hoxha 867 punti (13.55, 3.11, 7.25, 2.26.92)

FOTO DI GIAVENO


JACOPO MUSSO SESTO AL TRAIL DEL MOSCATO
Santo Stefano Belbo, 27 settembre.
Ottima prova degli atleti astigiani alla nona edizione del Trail del Moscato, corsa in salita sulla distanza di 21 km e dislivello di 1000 metri con la partecipazione di atleti
di interesse nazionale.
La vittoria va infatti ad Alex Baldaccini (Atletica Val Brembana) in 1 ora 26' davanti all'astigiano Edoardo Marchisio, ex alfieriano tesserato per l'ATletica Saluzzo e staccato di due minuti. Al sesto posto Jacopo Musso, il migliore dei biancoverdi che chiude a 4 minuti dal vincitore.
Debora Ferro al traguardo nel top ten femminile, 10ma assoluta.
Jacopo: " sono arrivato sesto assoluto, ho fatto una bella gara. Ottima prima parte poi ho pagato un pò la salita a Moncucco. Ho chiuso a 1'25" dal podio, che se non cedevo negli ultimi km poteva essere aklla mia portata..."
Nella foto Jacopo sul podio

Km 21, dislivello 1000 metri
6) Jacopo Musso 1.30.13
22) Roberto Musso 1.43.25
73) Fausto Liguori 1.55.01
78) Fabio Francia 1.55.31
277) Danilo Curletti 2.23.253
393) Luciano Oldano 3.10.41
Femm: 10) Debora Ferro 2.06.11
Km 10, dislivello 600m
141) Domenico Guglielminetti 1.05.35