Home..........................................TORNA AL 2019


 

 

 

 

GIUGNO 2019

 

UN SUPER TWUMASI A MONDOVÌ: 10.74 e 21.47
Pelissero 38.24 (disco), Iacocca 51.93 (400m), Pelissetti 15.97 (110hs)
La pista di Mondovì fa bene a Joseph Twumasi che ritorna nella cittadina cuneese a disputare la seconda fase dei Campionati di Società Assoluti esattamente un mese dopo l'exploit del 1° maggio sulla stessa pista che gli aveva dato il record provinciale assoluto sui 200m con il grande tempo di 21.57.
Oggi, 1° giugno, Joseph esalta ancora le sue eccellenti qualità naturali correndo sabato i 100m in 10.74, un decimo meglio di quanto ottenuto a Torino nella prima fase dei CDS. Anche su questa distanza trema il limite provinciale di Alex Lisco (10.71), che già aveva perso il record sulla doppia distanza.
Domenica arriva la replica con un altro grande tempo sui 200m: 21.47 che abbassa di un decimo il suo record provinciale sulla distanza.
Twumasi dimostra così di essere nelle migliori condizioni fisiche in vista dei Campionati Italiani Juniores che tra una settimana lo vedranno protagonista a Rieti, sicuramente con obiettivo podio su entrambe le distanze della velocità, ma con un pensierino anche alla vittoria e al titolo di Campione Italiano, almeno sui 200m
, che lo vedono oggi al secondo posto delle liste nazionali juniores del 2019 a soli 3 centesimi dal capofila nazionale.
A Mondovì si sono messi in grande evidenza anche tre giovani atleti che nella prima giornata di gare si sono qualificati per i Campionati Nazionali delle rispettive categorie: dalla pedana del disco Francesco Pelissero migliora il personale di sei metri con l'attrezzo da 2 kg e con 38.24 ottiene il pass per Rieti, peraltro già conseguito anche nel martello.
Obiettivo raggiunto anche da Filippo Pelissetti, alla sua prima esperienza con gli ostacoli da 106 cm e un tempo finale di 15.97, al di sotto del limite richiesto dalla Fidal (16.10), Filippo non sarà però presente a Rieti per impegni di studio. L'atleta si ripete il giorno dopo sul giro di pista, il 57.84 ottenuto sui 400hs costituisce il personale dell'atleta che vantava un 58.08 nella passata stagione, ed è uno dei migliori tempi provinciali di sempre sulla distanza.
Del tutto inaspettato alla vigilia l' exploit dell'allievo Alessandro Iacocca che oggi raccoglie i frutti di un intenso allenamento invernale migliorando il suo fresco personale di 53.21 sul giro di pista con un inatteso 51.93; anche per lui si aprono le porte dei Campionati Nazionali Allievi a luglio ad Agropoli (Salerno). Alessandro scende in pista anche il giorno dopo siglando un nuovo personale sui 200, dove abbatte per la prima volta il muro dei 24".
Altre prestazioni di rilievo in queste due giornate: Matteo Crivelli con 54.22 nel martello avvicina il proprio record provinciale. Vanno al personale anche i mezzofondisti allievi Filippo Cuozzo (800m) e Marco Bussolino (1500m).
La manifestazione di questo fine settimana era utile a livello di società per completare i 18 punteggi in 18 diverse gare richiesti dal regolamento per la classifica finale e l'eventuale passaggio alla fase nazionale (che per la Vittorio Alfieri resta per ora preclusa, troppo agguerrita la concorrenza).
A conclusione delle due giornate di gare arrivano buone notizie a livello di squadra, l'obiettivo è stato raggiunto: le ragazze completano le 18 gare dei CDS inserendosi all' 11.mo posto nella classifica regionale.
Sia pur con qualche difficoltà e grazie alla disponibilità dei singoli che, dimostrando un notevole spirito di squadra, hanno contribuito a raggiungere questo importante obiettivo (un ringraziamento particolare a Giorgio Viarengo), anche i maschi riescono a completare la squadra, che si inserice così tra le prime dieci in Regione, dopo una prima fase non entusiasmante.

Nelle foto i protagonisti di queste due giornate, dall'alto: Juseph Twumasi, Francesco Pelissero, Filippo Pelissetti, Alessandro Iacocca, Filippo e Giacomo Cuozzo


RISULTATI
Sabato 1 giugno
100m Fe: Viviana Vogliolo 13.10(-02), Sara Botto 13.57 (+02), Silvia Molino 15.15(-1.8)
1500m Fe: Monia Marchetti 5.29.09
Triplo Fe: Matilde Casale 10.73(-02), Silvia Molino 8.44(-1.2)
Peso: Antonella Giulivi 8.36, Lorena Gai 7.18, Denise Gai 6.09
100m Ma: Joseph Twumasi 10.74(+02)
400m Ma: Alessandro Iacocca 51.93
1500 Ma: Marco Bussolino 4.39.17, Nicolò Sciortino 4.50.83
110hs: Filippo Pelissetti 15.97 (0.0)
Asta: Piero Rolfi 3.00, Enrico Grosso nc
Triplo Ma: Giorgio Viarengo 9.96(+04)
Disco: Francesco Pelissero 38.24
Giavellotto: Federico Filippa 34.02, Piero Rolfi 27.02
4x100: Filippa, Pelissero, Iacocca, Twumasi 47.25
Domenica 2 giugno
200m Fe:
Sara Botto 28.77(-01), Rossana Raviola 30.18(-09), Martina Arione 34.64(-1.0)
400hs Fe: Beatrice Buzzi 1.13.37, Francesca Bassignana 1.19.62
Asta: Federica Parigi 2.30
Lungo Fe: Federica Parigi 4.97(+04), Francesca Bassignana 4.60(+01), Matilde Casale 4.57(-1.0)
Disco: Martina Arione 17.66
200m Ma: Joseph Twumasi 21.47(+01) Record provinciale ,Alessandro Iacocca 23.98, Francesco Galluzzi 24.67
800m Ma: Filippo Cuozzo 2.09.34, Giacomo Cuozzo 2.13.41
400hs Ma: Flippo Pelissetti 57.84
Alto: Giorgio Gioanola 1.70
Lungo: Roberto La Barbera 6.51(+03)
Peso: Fabrizio Iannone 11.26, Paolo Rissone 9.62
Martello: Matteo Crivelli 54.22, Paolo Rissone 36.22, Francesco Pelissero 35.79
4x400: Gioanola (60.1), Pelissetti (54.5); Cuozzo F. (56.5), Cuozzo G. (58.0) 3.49.11
Società:
Maschili: 9) Vittorio Alfieri 11.689 punti
Femminili: 11) Vittorio Alfieri 10.458 punti





Alessandria 1° giugno CAMPIONATI PROVINCIALI GIOVANILI
Nella seconda giornata dei Campionati Provinciali la Vittorio Alfieri incamera 10 titoli individuali.
In neretto i campioni provinciali
60 R/e:Silvia Arione 9.4, Eleonora Garri 9.7
Alto R/e: Sara Carriero 1.25
Lungo R/e: Marta Fassio 3.85, Chiara Bosticco 3.63, Sara Carriero 3.47, Agnese Longo 2.96, Eleonora Garri 2.87
4x100 R/e: Longo, F
assio, Arione, Bosticco 60.7
60n R/i: Niccolò Charbonnier 9.0 / 9.0, Mattia Lucas 9.5 / 9.6, Stefano Cellino 9.5, Leonardo Olivo 9.9
Alto R/i: Gabriele Novara 1.28
Lungo R/i: Gabriele Novara 4.39, Niccolò Charbonnier 4.06, Mattia Lucas 3.44
80 C/e: Serena Frassetto 11.3, Greta Vicini 12.4, Nicole Lucas 12.4
1000 C/e: Teresa Glorioso 3.47.6, Greta Vicini 3.58.8
300hs C/e: Chiara Rabezzana 56.1, Beatrice Carriero 56.7
Lungo C/e: Chiara Rabezzana 4.63
Peso C/e: Matilde Cellino 6.22
Giavellotto C/e: Beatrice Carriero 19.70, Matilde Cellino 12.10
80 C/i: Andrea Aloi 10.5, Gianmarco Novara 11.3
300hs C/i: Longo Giovanni 55.7
Lungo C/i: Andrea Aloi 4.90
Martello C/i: Gianmarco Novara 24.47






UN RECORD PIEMONTESE PER FILIPPO IACOCCA

Giornata di gloria per la famiglia Iacocca.
Dopo l'impresa di Alessandro a Mondovì sul giro di pista, arriva l' immediata risposta di Filippo che a Fidenza (Parma) migliora il proprio record piemontese cadetti nel martello con un fantastico lancio di 61.96, un metro oltre il suo precedente primato di 60.88.
Convocato domenica 2 giugno nella Rappresentativa Piemontese Cadetti a Fidenza per il tradizionale incontro tra Rappresentative Regionali, Filippo ha scagliato il martello da 4 kg oltre i 60 metri proprio all'ultimo tentativo, dopo 5 lanci a cavallo tra i 58 e i 59 metri, dominando la competizione (il secondo classificato, il laziale Camilli, si è fermato a 51.90) e confermando la sua leadership in campo nazionale che, alla data odierna, lo vede saldamente al primo posto in Italia con quasi 9 metri di margine sull'immediato inseguitore.
A coronamento di questa impresa Iacocca ha anche ricevuto una speciale onorificenza per il miglior risultato tecnico individuale di tutta la manifestazione.



Sabato 2 giugno a Limana (Belluno) 69.mo posto per Stefano Monticone ai
CAMPIONATI ITALIANI CADETTI DI CORSA IN MONTAGNA, 16'22" il suo tempo su un percorso di 3.25 km. Per Stefano ancora un appuntamento in montagna sabato prossimo a Melle (Cuneo), terza prova del Trofeo Piemonte.





UN BRONZO PER JOSEPH TWUMASI
AI CAMPIONATI ITALIANI JUNIORES

Terzo nei 200m e quarto nei 100m a un centesimo dal provinciale
Ecco ancora una fantastica impresa firmata dal nostro atleta d'oro: Joseph Twumasi, vero talento della velocità, è sceso in pista a Rieti all'appuntamento dei Campionati Italiani Juniores nelle migliori condizioni di forma e in un continuo progresso di qualità che dura ormai da un anno, dall'edizione dei Campionati Allievi 2018 dove c'era stato il suo impressionante salto di qualità.
Nella cittadina laziale, vera capitale dell'atletica italiana, Joseph è sceso in pista cinque volte in tre giorni, un impegno fisico gravoso che non gli ha impedito di ottenere risultati e piazzamenti di alto livello in ambito nazionale sia sui 100m sia sui 200m.


Venerdì 7 l'atleta ha affrontato la prova dei 100 piani: tre turni tra batterie, semifina
li e finale nel giro di poche ore.
Joseph si impone nella sua batteria col tempo di 10.77 (+1.0), due ore più tardi altra vittoria in semifinale col nuovo record personale di 10.72 (+0.8), terzo tempo tra tutti i promossi alla finale, record personale a un solo centesimo dal provinciale di Alex Lisco.
Nella finale l'atleta sente un po' il peso della fatica e anche a causa del vento contrario (-0.7) si accontenta di un comunque ottimo 10.81 che gli dà il quarto posto, lo stesso piazzamento che aveva ottenuto sulla stessa distanza un anno fa nella stessa occasione con la categoria Allievi.
Nella foto il fotofinish, con la vittoria che arride al trentino Paissan con l'imprendibile tempo di 10.47.
Twumasi (in maglia verde) è comunque l' unico Junior al primo anno di categoria presente tra tutti i finalisti.

Sabato 8 giugno vede il nostro atleta impegnato sulla doppia distanza nelle semifinali dei 200m, la sua gara preferita, ed è subito un grande tempo: 21.48 (+0.6) ad un solo centesimo dal suo freschissimo personale e seconda prestazione tra tutti gli ammessi alla finale, alle spalle del trentino Ianes (21.27).
Speranze di medaglia e magari anche di vittoria ci sono sicuramente, ma nella finale del giorno dopo (domenica 9 giugno) si esalta il lombardo Mattia Donola, già secondo sui 100m il giorno prima, che con un miglioramento di mezzo secondo va a sfiorare i 21".
Joseph chiude con un onorevole terzo posto col tempo di 21.55 (-0.2) che lo qualifica nelle gare di velocità come il miglior junior italiano alla prima stagione.
Nella foto Twumasi impegnato nella finale dei 200m


Hanno accompagnato Twumasi allo stadio Guidobaldi
di Rieti anche due lanciatori alle loro prime esperienze a livello nazionale.
Per
Federico Filippa era questa la seconda presenza ai Campionati Italiani dopo l'edizione di Agropoli del 2018, mentre Francesco Pelissero questo speciale battesimo l'ha ricevuto in questa occasione, in cui l'importante è essere presenti.
Entrambi sono scesi in pedana venerdì 7 giugno nel lancio del martello senza ambizioni di classifica, con risultati nella norma per i due ragazzi allenati dal maestro Angelo Colasuonno che li ha accompagnati a Rieti: 43.04 per Pelissero (24.mo) e 42.55 per Filippa (25.mo) in una competizione in cui il marchigiano Olivieri ha stabilito il nuovo record italiano Juniores con 79.23. Proibitivo per i nostri l'accesso alla finale, per la quale occorreva superare i 52 metri.
Sabato Francesco si è ripetuto nel disco con la buona misura di 40.29 che gli ha permesso di migliorare di qualche centimetro il personale di 40.23 di aprile; alla fine il 42.55 che sarebbe bastato per accedere alla finale della domenica non era neanche troppo lontano.
Nella foto i tre astigiani presenti a Rieti




Sono uscite le
CLASSIFICHE NAZIONALI DEL CDS ASSOLUTO: la Vittorio Alfieri occupa la posizone 86 (9^ in Piemonte) con la squadra maschile e la 94 (11^ in Piemonte) con quella femminile; per entrambe le formazioni l'accesso alle finali, riservato alle prime 48 squadre, è quindi precluso.









Sabato a
Melle (Cuneo), nella prova in montagna valida per il Trofeo Ecopiemonte, vittoria di categoria per Paolo Musso.
Tra i Cadetti 29° posto per
Stefano Monticone mentre Pietro Bellone è quarto tra gli esordienti EM8.








CDS MASTER: VITTORIO ALFIERI SEMPRE AL TOP
Prima in Piemonte con le ragazze, seconda con i maschi. Le finali sono quasi sicure

Asti, 8 e 9 giugno. Con la fase regionale dei CDS Master, ospitata quest'anno ad Asti, si chiude un mese di intensa attività dedicata ai Campionati di Società per tutte le categorie.
I nostri master si confermano anche quest'anno tra le migliori formazioni piemontesi, una tradizione che va avanti ormai da oltre 15 anni.
La squadra femminile si im
pone con ampio margine sulle tradizionali avversarie della Canavesana, mentre i maschi risescono a prevalere per la piazza d'onore sulle agguerrite formazioni della Canavesana e del Borgaretto; il primo posto va, come nel 2018, agli Amatori Master di Novara che si avvalgono del 96.enne Antonio Nacca, che con i quasi 4000 punti raccolti in due sole gare (le tabelle sono evidentemente da rifare) scava un solco incolmabile sulle inseguitrici.
Grande partecipazione dei nostri master che approfittano del fatto di gareggiare in casa e delle buone condizioni del tempo per accorrere numerosi al Campo scuola. Le quattro staffette maschili schierate nella 4x100, tra cui una di età media 75 anni, sono la chiara dimostrazione di come è stata sentita dai nostri master questa manifestazione.
In campo maschile il miglior punteggio individuale è merito di Tonin Sokoli nel peso con 930 punti; contributi importanti anche da un Piercarlo Molinaris in netta ripresa sia nel lungo sia nell'alto, da Giulio Omedè e da Luciano Mazzetto, che va a punteggio anche nel peso; Franco Povero indispensabile nelle staffette e a punteggio anche nel salto in lungo.
Nelle gare extra i gemelli Cuozzo vanno al primato personale sugli 800 allievi.
Tra le ragazze le stelle sono Bruna Spano (1817 punti in due gare) e la solita Francesca Juri (1837); molto bene anche la presidentessa Silvia Binello con 1736 punti, staffette escluse. Monia Marchetti ha coperto bene il settore mezzofondo abbastanza disertato dalle nostre podiste (e anche dai podisti, a parte l'eterno Franco Cipolla).

Nelle foto, dall'alto: Omedè, Mazzetto, Binello, Amerio
Francesca Juri, Piercarlo Molinaris, Franco Cipolla, Bruna Spano


Risultati (In neretto tra parentesi i 16 punteggi validi per la classifica di società)
Maschile
100m:
Luciano Mazzetto 18.13(+05) (706), Alessandro Marengo 14.30(+1.1), Vito Sali 14.75(-08), Gianluca Schiavoni 13.67(+1.1), Gaetano Siano 15.43(-1.0), Ivo Barla 15.35(-1.0), Fulvio Luberto 15.53(-08)
200m: Marco Merlo 26.90(+1.7) (807), Alessandro Iacocca 24.23 (+1.3)
400m: Gaetano Bonifacio 59.48 (705)
800m: Vincenzo Ippolito 2.17.97, Filippo Cuozzo 2.08.21, Giacomo Cuozzo 2.09.96
1500m: Domenico Guglielminetti 5.33.44
5000m: Franco Cipolla 20.46.35 (761)
Alto: Piercarlo Molinaris 1.39 (867), Giulio Omedè 1.42 (803), Alessandro Carrai 1.36, Piero Rolfi 1.42
Lungo: Piercarlo Molinaris 4.50 (-03) (871), Franco Povero 4.26 (+1.1) (803), Gianluca Schiavoni 4.62 (-1.1), Massimo Dell'Angelo 3.73 (+09)
Triplo: Giulio Omedè 10.09 (+05) (791), Giorgio Viarengo 10.07 (+1.2)
Peso: Tonin Sokoli 12.88 (930
), Luciano Mazzetto 7.47 (716), Paolo Rissone 10.10, Giorgio Fracchia 8.14
Disco: Tonin Sokoli 36.23 (723), Giorgio Fracchia 22.31, Andrea Fassio 25.04
Martello: Paolo Rissone 40.83 (751)
Giavellotto: Piero Rolfi 26.08
200hs: Roberto Amerio 31.73 (-08) (613)
4x100: Viarengo, Amerio, Merlo, Bonifacio 50.41 (763), Mazzetto, Cerruti, Vogliotti, Sali 64.60, Siano, Marengo, Povero, Fassio 58.97, Dell'Angelo, Schiavoni, Luberto, Barla 57.13
4x400: Povero (68.3), Merlo (63.4), Amerio (62.6), Ippolito (61.9) 4.16.55 (696)

Femminile

100m:
Bruna Spano 16.35 (-1.5) (908), Silvia Binello 15.02 (+01) (886), Sara Botto 13.46 (+1.9)
200m:
Bruna Spano 34.64 (+1.6) (909), Silvia Binello 32.12 (+2.3) (850)
400m: Rossella Negro 1.19.65 (579)
800m: Monia Marchetti 2.44.25 (628)
1500m:
Monia Marchetti 5.33.03 (729)
Alto: Francesca Juri 1.36 (961), Fulvia Rocca 1.14
Lungo: Silvia Molino 4.09 (+1.2) (529)
Triplo:
Francesca Juri 9.24 (+1.8) (876), Silvia Molino 8.92 (+1.3)
Peso: Lorena Gai 7.98 (774), Denise Gai 7.07 (680), Antonella Giulivi 8.36, Barbara Carrai 7.15
Disco: Nella Lomater 19.17, Luisella Novelli 13.90
Martello:
Nella Lomater 22.74 (599), Luisella Novelli 16.41, Barbara Carrai NC
Giavellotto: Marirosa Auteri 17.59 (608), Antonella Giulivi 28.92, Denise Gai 12.71
200hs: Fulvia Rocca 47.61
4x100: Spano,Binello,Botto.Zunino 57.81 (865)
4x400: Negro (1.21.3), Marchetti (1.14.7), Zunino (1.12.0), Dal Col (1.12.1) 5.00.48 (690)


Prospettive di finale: da calcoli preliminari e in attesa delle classifiche ufficiali della Fidal la situazione è questa:
in campo femminile
abbiamo totalizzato 12071 punti (su 16 risultati) che dovrebbe garantire l'accesso alla finale (l'anno scorso siamo andati in finale con 11355 punti), Alfieri prima in Piemonte davanti alla Canavesana 11260.
In campo maschile abbiamo totalizzato 12306 punti, secondi in Piemonte alle spalle del Master Novara (13144 punti), che con il solo Nacca ha raccolto 3800 punti in due gare (le tabelle di punteggio sono chiaramente assurde).
Seguono Canavesana 11943 e Borgaretto 11872.
Con 12306 punti è possibile (ma non è scontato) accedere alla finale, un anno fa bastavano 12006 punti.

QUI le foto della manifestazione


ROBERTO LA BARBERA VOLA
AL RECORD DEL MONDO MASTER

Con 6.91 Roberto diventa primatista mondiale master paralimpico e primatista italiano master M50
La sesta tappa del Word Para Athletics Grand Prix si è aperta a Grosseto con un fantastico record del mondo master paralimpico ottenuto da Roberto La Barbera nel salto in lungo.
Venerdì 7 giugno l'atleta alessandrino, tesserato da sempre per la Vittorio Alfieri, ha sfornato una serie di salti di assoluta eccellenza con una prima prova a 6.89 (vento + 1.1), che già migliorava il precedente limite mondiale paralimpico di 6.84. Poi un 6.99 ventoso (ricordiamo il suo 7.20 pure ventoso ottenuto a maggio a Donnas); alla quarta prova con 6.91 (con vento +1.4 nei limiti) La Barbera si migliora ancora, per poi chiudere con un 6.87 ancora ventoso.
Il 6.91 costituisce anche il record italiano master (M50) per normodotati.





2 METRI NELL'ASTA PER LE SORELLE CARRIERO

Martedì 11 giugno al Ruffini di Torino gara di asta per Sara e Beatrice Carriero, con Sara (nella foto) alla sua prima esperienza in questa disciplina che in Italia non potrebbe praticare ufficialmente fino a 14 anni (ora ne ha solo 11).
Ma il Piemonte accetta da qualche stagione una deroga al regolamento per quanto riguarda l'età e le ha permesso di cimentarsi con largo anticipo di tempo e con una bella prestazione: 2 metri, superati alla prima prova, all'esordio in questa difficile specialità.
2 metri anche per Beatrice, che vanta un personale di 2.20 ottenuto nelle indoor
questo inverno.









E' Fausto Liguori (n. 186) il migliore dei nostri a San Damiano (domenica 16 giugno) col sesto posto assoluto e primo della categoria M35. Vittoria di categoria anche per Paolo Musso e Marilena Borretta.
Nella foto gli alfieriani a San Damiano















Nello stesso giorno
Jacopo Musso (nella foto) si impone a Masone (Genova) nel Memorial Giabbani: 9.2 km in 33.50 davanti a Repetto e Faranda.


Quarto posto per
Edoardo Marchisio a Novi Ligure (Alessandria) martedì 18 giugno, nella 14.ma edizione della Corsa del Quartiere. Tempo di Edoardo: 21.13 sui 6 km, a 30" dal vincitore Fabio Diego.








Pieno successo del

1° FESTIVAL DELLE STAFFETTE REALI organizzato a Govone mercoledì 19 giugno da Claudia Solaro con l'egida della Vittorio Alfieri.
Percorso duro intorno al Castello, un giro di 1450 metri per una staffetta di 2 atleti (categorie Femminili e Master C) e di tre elementi per le squadre assolute. In quest'ultima prova sulla distanza di tre giri per un totale di 4350 metri secondo posto per i biancoverdi, con Jacopo Musso e Vincenzo Ippolito che chiudono le prime due frazioni con un leggero vantaggio sull' Atletica ALba; poi però il forte Corrado Taliano recupera uno svantaggio di 20 metri alla partenza e batte in volata il giovanissimo Girma Lombardo.
Tra i Master C, due frazioni per 2900 metri, vittoria per la coppia Marchione-Valle in 13'50" e quinto posto per la nostra miglior formazione femminile (Marchetti-Dal Col) in 11.59.
Questi i migliori tempi dei nostri frazionisti su un giro di 1450 metri:
Jacopo Musso 4.22, Girma Lombardo 4.28, Cuozzo F. 4.39, Ippolito 4.40, Anselmo 4.54, Cuozzo G. 4.55, Penna 5.08, Toniolo 5.09, Sciortino 5.10, Dal Col C. 5.17, Musso P. 5.19, Bosticco 5.34, Vaccaneo 5.34, Borin 5.34, Guolo 5.46, Guglielminetti 5.50 , Curletti 5.55, Rissone 6.02


Nella foto la Vittorio Alfieri seconda assoluta

QUI i risultati
QUI le foto di Franco Cipolla



DUE LAMPI DI LUCE:
JOSEPH TWUMASI 10.47 (100m)
FILIPPO IACOCCA 64.26 (Martello)

Due spettacolari imprese portano la firma, domenica 23 giugno, dei nostri migliori atleti del momento, imprese che consacrano Joseph Twumasi e Filippo Iacocca ai vertici nazionali dell'atletica in questa stagione.
Sulla magica pista di Mondovì, teatro quest'anno in diverse occasioni di notevoli risultati nelle gare di sprint (di scena la XX edizione del Meeting Nazionale di Primavera, con la partecipazione di numerosi atleti del massimo livello), Joseph Twumasi frantuma il proprio personale sui 100 metri fermando il cronometro sul fantastico tem
po di 10.47 (vento +1.2) nella finale che lo vede secondo alle spalle del romano Giovanni Galbieri (10.40) e davanti all'azzurro dei 400m Michele Tricca.
Joseph aveva già corso in 10.52 (-0.6) in batteria, ampiamente sotto il suo precedente limite di 10.72 fatto segnare ai recenti campionati italiani juniores. Si tratta anche del nuovo record provinciale assoluto (era 10.71 di Alex Lisco), nonchè del terzo tempo 2019 in Italia per la categoria Juniores (guida il sardo Lorenzo Patta con 10.43) e miglior prestazione italiana per un atleta al primo anno di categoria.
Nello stesso giorno ad Asti Filippo Iacocca è autore di un'altra storica impresa durante la disputa dei campionati provinciali giovanili.
Al quinto lancio di gara nel martello cadetti Filippo centra una azione da manuale scagliando l'attrezzo a 64.26, nuovo record piemontese di categoria (che già gli apparteneva con 61.88). Con questa prestazione l'atleta consolida la sua leadership nazionale di questa stagione portando ad oltre 10 metri il vantaggio sul secondo cadetto italiano, che è attualmente il pescarese De Paolis, 53.42 la sua miglior misura stagionale.
Buone, anzi ottime prospettive per il nostro gioiello in vista dei Campionati Italiani Cadetti di ottobre, dove si spera Filippo possa ottenere un nuovo successo individuale nella storia della Vittorio Alfieri, iniziata nel 1974 con la vittoria di Piero Contalbi nel lancio del disco.


Erano due i nostri atleti presenti ai CAMPIONATI NAZIONALI ALLIEVI
Agropoli, 12-22 giugno. Sono due quest'anno i biancoverdi della categoria Allievi (16-17 anni) che hanno affrontato la lunga trasferta ad Agropoli per disputare l'edizione 2019 dei Campionati Italiani di categoria, una partecipazione sempre ambita dalle categorie giovanili che hanno l'opportunità di confrontarsi con i migliori coetanei d'Italia.
Nel salto in alto Federica Parigi non ha ripetuto l'impresa di febbraio, quando è salita sul secondo gradino del podio nell'edizione indoor di questi campionati. L'atleta si è fermata alla misura di 1.61, comunque in linea con le sue migliori prestazioni di questa stagione, arrendendosi all'asticella a 1.64 che le avrebbe permesso l'accesso alla finale delle migliori dodici.
Quanto ad Alessandro Iacocca, già ampiamente ripagato da questa partecipazione alla massima rassegna nazionale, conquistata inaspettatamente e quasi all'ultimo momento, è decisamente buono il suo tempo di 52.52 sui 400m, è la seconda prestazione personale dell'atleta, non distante dal primato di 51.93 che gli aveva aperto questa partecipazione.
Agropoli, Campionati Italiani Allievi
Venerdì 21 giugno, alto: 17) Federica Parigi 1.61
Sabato 22 giugno, 400m: 41) Alessandro Iacocca 52.52



TRIONFO VITTORIO ALFIERI NEL KV DI PRAGELATO
Titolo regionale di società alla Vittorio Alfieri
KV, ovvero Chilometro Verticale, è una corsa in montagna con un dislivello di 1 km e pendenze estreme (lo si vede dalle foto di Paolo Musso, di Federico Tassone
e di Enrico Cocca, dall'alto).
Sabato 22 giugno a Pragelato (Torino) la Vittorio Alfieri ha conquistato il titolo regionale di società in campo maschile, un anno dopo aver vinto la stessa manifestazione con le ragazze.
Migliore dei nostri lo specialista della montagna, Nicholas Bouchard, sesto assoluto; ma in grande evidenza anche Paolo Musso, arrivato vicinissimo a Jacopo con un grande tempo.
La vittoria va al saluzzese Andrea Rostan che con 39.56 rifila più di tre minuti al secondo classificato.

La società coglie il primo successo dell'anno nei CDS (Note di Paolo Musso)
Impresa storica per gli atleti della Vittorio Alfieri che a Pragelato vincono il Campionato Regionale Fidal di KV (Chilometro Verticale) maschile.
Il percorso di gara vedeva la partenza da Pragelato ed arrivo al monte Blegier a quota 2550 metri, 4 km di lunghezza e 1000 metri di dislivello con paesaggi mozzafiato.
Gran parte di questo prestigioso risultato lo si deve al giovane ventunenne Nicholas Bouchard, giunto sesto assoluto.
A seguire, al 12.mo troviamo Jacopo Musso sacrificatosi per spirito di squadra in quanto non a suo agio nei percorsi di sola salita. Al 13.mo posto asso
luto troviamo Paolo Musso, la cui esperienza su questi percorsi supplisce alla non giovane età. Anche Federico Tassone si "immola" per la giusta causa chiudendo in una più che dignitosa 29.ma piazza e portando punti preziosi per il successo finale. Molto utile anche il 35.mo posto del master Davide Pinardi, esordiente in questa dura specialità. Bene anche Enrico Cocca, 47.mo assoluto, e il nostro mitico Run Dom Guglielminetti, che inserisce anche questa performance tra le sue innumerevoli esperienze podistiche e giunge al traguardo al 54.mo posto.
La gara assegnava anche i titoli regionali individuali: Federica Collino, non ancora in forma (per essersi dedicata al conseguimento della laurea in medicina), con grande grinta riesce a chiudere al sesto posto tra le donne, regalando all'Alfieri il quinto posto nel CDS femminile. Quindi nella categoria Promesse Bouchard conquista il secondo posto e Tassone il terzo. Paolo Musso è secondo tra i "Master B" e Davide Pinardi terzo nei "Master A".


Risultati
6) Nicholas Bouchard 47.24, 12) Jacopo Musso 49.36, 13) Paolo Musso 49.52, 29) Federico Tassone 57.23, 35) Davide Pinardi 61.12, 42) Federica Collino 63.33, 47) Enrico Cocca 65.53, 54) Domenico Guglielminetti 76.20


Alessandria, 22 giugno,
Trofeo CONI, valido come selezione per la rappresentativa piemontese in vista della finale nazionale. Grand Prix Prove Multiple Giovanile, seconda prova.
Risultati:
Tetrathlon B (60m, 600, lungo, Vortex): Federico Gaveglio 1062 punti (9.63, 2.12.0, 3.95, 18.76)
Tetrathlon C (600, 60hs, lungo, peso): Gabriele Novara 1812 punti (2.13.9, 10.18, 4.16, 9.69)
Esathlon cadetti: Giovanni Longo 1013 punti (4.09.56/1000m, 21.24(1.0)/100hs, 1.44/alto, 3.71(06)/lungo, 11.88/disco, 17.83/giavellotto)
Tetrathlon A (60m, peso, 600, alto): Chiara Bosticco SP (9.03, 8.69, 2.03.9, Interrotto per pioggia)



Ancora risultati sulle gare di Mondovì e di Asti del 23 giugno, oltre ai due exploit di Twumasi e Filippo Iacocca.

A Mondovì
Viviana Vogliolo sfiora il personale sui 100m, correndo in 12.97 (+04) in finale e in 12.87 (+05) in batteria, a soli due centesimi dal suo 12.85 di un paio di stagioni fa. Poi il lungo con un normale 4.84 (+06).
Si migliora
Mattia Ippolito nei 1000 Ragazzi togliendo un paio di secondi al suo recente 3.09.4: il 3.07.49 ottenuto a Mondovì è la miglior prestazione provinciale per un Ragazzo al primo anno di categoria (12 anni). Cancellato il 3.12.0 di Simone Lizzi.


Ad Asti nel pomeriggio di domenica 23 si chiude la prima parte della stagione con le ultime prove dei
CAMPIONATI PROVINCIALI GIOVANILI, con gare di contorno per le categorie assolute.
Fanno da cornice al lancio del record di Filippo Iacocca, di cui si è detto, altre buone prestazioni nel martello: Matteo Crivelli, sempre all'inseguimento del minimo di partecipazione ai Campionati Italiani Assoluti, si conferma regolare oltre i 50 metri; un personale Master per Paolo Rissone, che si migliora due volte con 44.71 e 44.75, poi ottima prova dell'allievo Lorenzo Poggio
(nella foto), già 36.81 all'esordio con notevoli possibilità di crescita.
Restando in ambiente Assoluto e Master da non dimenticare il personale master di Barbara Carrai nel martello e le buone prestazioni in pista di Franco Cipolla nei 1500 e di Luciano Mazzetto (86 anni!) che nei 100m fa segnare il suo miglior tempo stagionale.
In campo giovanile arrivano altri sei titoli provinciali per la Vittorio Alfieri, con doppiette per Filippo Iacocca e Beatrice Carriero.

In grande evidenza Chiara Rabezzana nel triplo
(nella foto) con un miglioramento di quasi un metro sul personale indoor; in progresso Stefano Monticone sulle siepi, Beatrice Carriero che nel disco va per la prima volta oltre i 20 metri, Gabriele Novara che si migliora nell'alto e nel vortex, dove anche Stefano Cellino va oltre i 40 metri; poi Chiara Bosticco, Sara Carriero e Niccolà Charbonnier che abbassano sensibilmente i loro primati.
Risultati di Asti, 23 giugno. In neretto i campioni provinciali
100m: Marco Merlo 13.17 (-07), Antonio Cirone 13.78 (-07), Vito Sali 14.98 (-07), Gaetano Siano 15.27 (-2.2), Bruna Spano 16.63 (-2.2), Luciano Mazzetto 17.98 (-2.2)
400m: Gaetano Binifacio 59.62
1500; Francesco Cipolla 5.43.48
Triplo: Matilde Casale 10.48 (+1.0)
Martello Fe: Barbara Carrai 27.36, Nella Lomater 24.10
Martello Ma: Matteo Crivelli 53.57, Paolo Rissone 44.75, Lorenzo Poggio 36.81
60hs Re: Chiara Bosticco 10.82, Sara Carriero 11.31, Alessia Inzoli 12.54, Agnese Longo 13.38, Federica Nosenzo 14.95
Alto Ri, Re: Gabriele Novara 1.34, Federico Gaveglio 1.25, Sara Carriero 1.20, Chiara Bosticco 1.00
Vortex Ri/Re: Gabriele Novara 43.61, Stefano Cellino 40.07, Niccolò Charbonnier 34.36, Mattia Lucas 29.37, Jacopo Musso 27.54, Federico Gaveglio 23.80, Federica Nosenzo 15.37
60 Ri: Niccolò Charbonnier 10.48, Mattia Lucas 11.80, Mattia Padula 13.78
1200 siepi Ci, Ce: Stefano Monticone 4.19.38, Beatrice Carriero 4.42.40
Triplo Ce: Chiara Rabezzana 9.64 (+1.4)
Disco Ce/Ci: Beatrice Carriero 20.14, Matilde Cellino 12.57, Filippo Iacocca 35.83
Martello Ci: Filippo Iacocca 64.26 Record Piemontese, Gianmarco Novara 25.84

Altre foto della gara di Asti QUI





Altre gare in pista degli ultimi giorni:

2.80 nell'asta per Piero Rolfi mercoledì 26 giugno a Torino nella terza giornata della manifestazione "Asta Spacca 3" interamente dedicata a questa specialità.
Eccolo nella foto in allenamento nel giardino di casa sua a Dogliani (Cuneo), dove si è costruito una pedana completa per il salto con l'asta.


53.24 nel martello per Matteo Crivelli a Livorno il 29 giugno, con Matteo sempre a caccia del minimo per i Campionati Italiani Assoluti di luglio, gli mancano solo due centimetri al 55.50 richiesto.


30 giugno a Biella meeting nazionale "Gomitolo di Lana"

Risultati dei nostri, con Barrui e Menniti al personale sui 2000 cadetti::
400: Giacomo Cuozzo 56.65
1500: Nicolò Sci
ortino 4.40.24
80m / triplo: Chiara Rabezzana 11.48/-09 / 9.62
80m 300m: Alessandro Cheik 10.74 (-1.0) / 43.39

2000: Mattia Barrui 7.07.83, Giacomo Menniti 7.13.27
1000: Mattia Ippolito 3.08.87



IL PESO DI FABRIZIO IANNONE A 12.10
Novara, 30 giugno. Grand Prix Lanci, 3^ prova.
Dopo sei anni di astinenza troviamo nuovamente un pesista biancoverde oltre i 12 metri: a Novara Fabrizio Iannone centra una buona serie di lanci con una punta di 12.10 (e un secondo lancio a 12.08), una misura a soli 6 cm dal personale che l'atleta fece segnare sulla stessa pedana nell'ormai lontano 2012. Lo stesso Fabrizio era stato l'ultimo in società a superare questa barriera, con il suo 12.01 del 2013.
A Novara in pedana anche Francesco Pelissero, ancora una volta oltre i 40 metri nel disco (40.04) e poi ripetutosi nel martello con 43.37.
Nella foto Fabrizio Iannone a Torino nella fase regionale dei CDS a maggio



Dalla strada:


Il
24 giugno Davide Pinardi (2 ore 12'18") e Enrico Cocca (2 ore 20'30") erano a Cesana (Torino) nel Trofeo Monte Chaberton, 20 km di dura salita.



29 giugno la Barge-Montebracco (Cuneo), settima prova Ecopiemonte, con il quarto posto assoluto e primo di categoria per Nicholas Bouchard (51.52 sui 7.7 km), presente anche Federica Collino (1.14.36).




Ecco Paol
o Musso il 30 giugno a Ronco Scrivia (Genova), nella prima edizione della "Scalata di Tana d'Orso", corsa in montagna sulla distanza di 4.5 km: settimo posto per Paolo e primo di categoria.



2
8 giugno, la COCCORUN a Cocconato d'Asti, miglior piazzamento dei nostri il quarto posto di Vincenzo Ippolito, poi Michele Anselmo e Paolo Rossotto.


Questi i presenti il 30 giugno a Trino (Vercelli) alla "Bric e Foss"






A sinistra Andrea Ruccio a Cortina (Bellu
no),
20 km con dislivello di 1000 metri




Massimo e Biagio Mansella
presenti a Lamon (Belluno), 30 giugn
o, nel Campionato Nazionale Alpini di corsa in montagna.