Home..........................................TORNA AL 2017


 

 

 

 

LUGLIO 2017



ED DERRAZ SUPER: SESTO SUI 5000 AI NAZIONALI CON RECORD: 14.16.62

Ai Campionati Italiani Assoluti impresa dell'astigiano
Strepitosa impresa di Jido Ed Derraz, l'unico atleta di maglia astigiana presente a Trieste ai Campionati Italiani Assoluti: sceso in pista sabato 1° luglio in tarda serata sui 5000 metri, l'atleta allenato da Fabrizio Marello ha corso una gara molto intelligente che lo ha premiato al traguardo con il sesto posto assoluto accompagnato dal nuovo record provinciale. Il suo 14.16.62 toglie otto secondi al precedente limite di Rosolino Damele che nel 1982, con la maglietta della Perosino, corse a Genova in 14.24.3, un tempo già avvicinato recentemente da Jido con 14.25.51 che fino a stasera rappresentava il personale dell'atleta.

Nella foto (Foto di FIDAL COLOMBO/FIDAL) lo vediamo col pettorale 5 nelle fasi finali della corsa alle spalle di Lorenzo Dini (4)

In questa occasione Jido è stato certamente favorito da una condotta di gara molto tattica da parte dei favoriti, un ritmo di corsa che gli ha permesso di restare nel gruppo di testa fino ai 500 metri finali, ma lo ha anche portato ad una prestazione cronometrica di assoluto valore.
Passaggi modesti al primo chilometro (2.55) e al secondo km in 5.55, poi una scrollatina in testa al gruppo ha alzato il ritmo (8.45 ai 3 km), riducendo a sei, tra i quali il nostro, i candidati a giocarsi il podio.
Negli ultimi 2 km la gara si è accesa, Jido si è portato addirittura in seconda posizione, mantenendola fino a 500 metri dall'arrivo quando i migliori se ne sono andati, ma il più era fatto per l'astigiano che, pur a corto di energie, è riuscito a mantenere un distacco dalla testa nei limiti accettabili per chiudere al sesto posto con il nuovo record provinciale. Ultimi due km per il nostro in 5.30 che la dice lunga sul cambio di ritmo operato nel finale dal vincitore, il romano Salami del gruppo sportivo Esercito che si è imposto in 14.06.
I
n questa foto (da Progetto Junior) Jido alla partenza, alla sua destra il vincitore della gara col pettorale 13.



VITTORIO ALFIERI IN EVIDENZA NELLE MULTIPLE DI ASTI
Punteggi di rilievo per Filippo Pelissetti, Federica Bombara e Davide Stratta
Asti, 1 e 2 luglio. Risultati di assoluto prestigio per i giovani astigiani che sabato e domenica si sono cimentati al Campo Scuola di Asti nella manifestazione di prove multiple organizzata dalla nostra società, un appuntamento molto importante a livello di squadra in vista dei prossimi appuntamenti di settembre a livello nazionale.
La gara era valida quale terza prova del Trofeo Piemonte di Prove Multiple.
Nel decathlon Allievi grande dimostrazione di Filippo Pelissetti e di Davide Stratta, i due hanno frantumato i loro personali con due giornate di gara prive di passi falsi.
Filippo Pelissetti (nella foto sugli ostacoli) ha porta il suo primato dai 5303 punti di
Rieti (Campionati Italiani) ai 5540 di oggi, una prestazione che lo pone quest'anno al 12.mo posto in Italia e al secondo in Piemonte alle spalle del torinese Alessandro Mortara, vincitore della prova odierna con 6240 punti.
Per Pelissetti i parziali migliori arrivano dai 100m (11.70), dalla prova conclusiva dei 1500 dove sfiora il muro dei 5 minuti e dai 110hs che sono sempre la sua specialità più gradita.
Grosso passo in avanti anc
he per
Davide Stratta (nella foto nella gara di disco) che va ad avvicinare i 5000 punti con un miglioramento di oltre 400 sul suo precedente limite e di quasi 1000 rispetto alla sua prova di aprile. Il punteggio finale di 4910 è accompagnato da ben sette primati personali nelle dieci prove disputate nei due giorni di gara.
A livello di società la nota positiva consiste nella quasi sicura promozione della squadra Allievi alla finale nazionale di Vicenza di settembre, alla quale sono ammesse le migliori otto formazioni italiane. Con i punteggi odierni i nostri decathleti risalgono dal nono al quinto posto d
elle liste nazionali, con la quasi certezza quindi di ripetere la finale già raggiunta un anno fa sempre a Vicenza.
Nell'eptathlon Juniores femminile
Federica Bombara va a sfiorare i 4000 punti con uno score finale di 3965, ben al di sopra del suo precedente personale di 3684 di aprile. Di buon valore le prestazioni di Federica nel salto in alto con 1.54 (1.51 il suo precedente) e nel salto in lungo dove l'atleta si porta a 5.52 (nella foto), una delle migliori prestazioni sociali di sempre in questa specialità.
Tra le allieve c'è l'esordio nelle multiple per Viviana Vogliolo, la velocista si conferma nella sua specialità preferita (26.35 nei 200m con vento contrario, a pochi centesimi dal personale) e nel salto in lungo dove supera i 5 metri.
Per Beatrice Buzzi buon miglioramento nel peso, dove avvicina i 10 metri, e nel giavellotto.
Da rilevare anche il nuovo personale sui 100m per Niccolò Li Santi che nella prima prova del decathlon (ha poi rinunciato alle altre nove) ha corso i 100m in 11.34.
Risultati:
Decathlon Allievi (100, lungo, peso, alto, 400, 110hs, disco, asta, giavellotto,1500)
Filippo Pelissetti 5540 (11.70/+2.9, 5.76/-2.6, 11.22, 1.61, 55.24, 15.28/+0.2, 30.88, 3.20, 37.95, 5.00.45)
Davide Stratta 4910 (12.06/+2.3, 6.03/+1.6, 10.64, 1.58, 59.61, 17.48/+0.2, 29.97, 3.70, 30.46, 5.30.07)
Eptathlon Femminile (100hs, alto, peso, 200, lungo, giavellotto, 800)
Federica Bombara 3965 (16.77/-0.6, 1.54, 7.55, 27,.32/-2.7, 5.52/0.6, 20.76, 2.36.66)
Francesca Tomasella 3274 (16.
15/+0.8, 1.30, 6.67, 28.07/-2.7, 4.71/+1.8, 17.80, 2.46.55)
Rossana Raviola 2412 (0, 1.36, 7.27, 32.51/-6.1, 4.73/+0.4, 18.76, 2.45.04)
Eptathlon Allieve (100hs, alto, peso, 200, lungo, giavellotto, 800)
Beatrice Buzzi 3395 (17.34/+1.9, 1.48, 9.58,
30.11/-1.8, 4.83/+0.2, 25.11, 3.00.27)
Viviana Vogliolo 3277 (18.32/+1.9, 1.32, 6.80, 26.35/-2.2, 5.09/+3.2, 11.55, 2.38.95)
Chiara Della Mercede 3056 (20.14/+1.9, 1.39, 8.48, 29.56/-2.8, 4.92/+0.9, 20.17, 2.47.53)
100m: Niccolò Li Santi 11.34 (+1.2)


LE FOTO DELLE DUE GIORNATE DI GARA



SETTE TITOLI REGIONALI AI NOSTRI MASTER
Doppietta d'oro per Roberto Amerio e Bruna Spano
Sette titoli di Campione Piemontese Master (uno in più rispetto al 2016) e due doppiette d'oro (le stesse di un anno fa) confermano il buono stato di salute del nostro movimento master che, nonostante l'assenza di alcuni big come Piercarlo Molinaris e Francesca Juri, detta legge, dopo la duplice vittoria nei Campionati di Società, anche nei Campionati Individuali che Borgaretto ha ospitato nel fine settimana (1 e 2 luglio).
Facili vittorie per Bruna Spano che doppia 100 e 200m con punteggi stellari e prestazioni cronometriche che non otteneva da un triennio.
Fa il bis anche Roberto Amerio che non ha avversari nelle prove di ostacoli.
Un elogio all'astista Enrico Grosso, che da due stagioni non riusciva a migliorare il suo personale master di 2.80 (ripetuto ben cinque volte). Oggi finalmente Enrico supera l'asticella a 2.90 aggiudicandosi il meritato titolo.

Risultati di Borgaretto, 1-2 luglio
100 Fe: 1) Bruna Spano 16.07 (+0.9), Antonella Giulivi 13.45 (+0.9)
200 Fe: 1) Bruna Spano 34.07 (+1.2),

800: Elisa Raspino 3.17.95
Lungo
: 1) Antonella Giulivi 4.76 (+0.9)
Peso Fe: Anna Chiappone 8.52 (4 kg)
100 Ma: Giuseppe Li Santi 12.99 (+0.9), Alessandro Marengo 14.00 (+0.9),
Vito Sali 14.89 (+0.9), Luciano Mazzetto 17.54 (+0.9)
200 Ma: Gaetano Bonifacio 25.87 (+0.9), Giuseppe Li Santi 26.84 (-0.9),
Antonio Cirone 28.09 (+0.7), Gaetano Siano 30.62 (-0.7)

400 Ma:
1) Gaetano Bonifacio 56.49
800: Vincenzo Ippolito 2.14.77
400hs: 1) Roberto Amerio 1.07.88
100hs: 1) Roberto Amerio 17.58 (+1.5)
Alto: Piero Rolfi 1.39
Asta: 1) Enrico Grosso 2.90, Piero Rolfi 2.90
Lungo: Piero Rolfi 4.56 (+1.7)
Peso: Paolo Rissone 10.04
Martello: Paolo Rissone 41.84



Nelle foto, dall'alto: Roberto Amerio, Antonella Giulvi, Enrico Grosso, Gaetano Bonifacio








Nel XXIX Meeting Arcobaleno a Celle Ligure, meeting internazionale disputato mercoledì 5 luglio, quinto posto per Roberto La Barbera nel salto in lungo con la misura di 6.37 (+0.4)



Ultimi scampoli di attività su pista prima del riposo estivo.

Giovedì 6 luglio ad Alba, nel
Memorial Franco Florio,
si confermano nella velocità Nicolò Li Santi e per Chiara Critelli sui 200 piani, mentre tra i cadetti, impegnati sulla distanza degli 80 piani, vanno al personale Valentino Oldano e Alessandro Iacocca.
Beatrice Buzzi sfiora i 10 metri nel peso; folta rappresenrtanza astigiana nella gara dei 600m cadetti con strage di primati personali. Per finire con i 1000 Ragazzi, si migliorano con tempi interessanti Simone Alberti, Vittoria Bianco e Beatrice Carriero.

Risultati:
200: Nicolò Li Santi 22.61 (-0.3), Chiara Critelli 27.94 (-1.0)
3000: Luca Amato 10.16.99, Annalisa Serpi 11.18.92, Francesco Cipolla 11.40.29, Enrico Rissone 12.09.42
Lungo: Federica Bombara 5.12 (-0.4), Matilde Casale 4.78 (-0.2), Beatrice Buzzi 4.77 (+0.5)
Peso: Beatrice Buzzi 9.96
80 Cadetti: Massimiliano Serra 9.97 (-1.2), Valentino Oldano 10.19 (-1.2), Alessandro Iacocca 10.48 (-1.2)
600 Cadetti: Teshale Zanchetta 1.31.04, Giacomo Cuozzo 1.35.44, Valentino Oldano 1.35.44, Alessandro Iacocca 1.35.63, Filippo Cuozzo 1.35.85, Nicolò Sciortino 1.40.10, Marco Bussolino 1.40.69, Francesco Amato 1.41.28
600 Cadette: Chiara Arcuraci 2.01.64
1000 Ragazzi: Simone Alberti 3.20.27, Matteo Sperindeo 3.36.40, Stefano Monticone 3.37.41, Mattia Barrui 3.38.18
1000 Ragazze: Vittoria Bianco 3.28.17, Beatrice Carriero 3.28.87




UN ALTRO RECORD PER ED DERRAZ: 8.01.37 SUI 3000
Venerdì 7 luglio, Nembro, Meeting Internazionale
Dal sito PROGETTO JUNIOR:
https://it-it.facebook.com/progetto.junior.at.it

<< A Nembro (BG), è mancato veramente soltanto un piccolo passo, un soffio, veramente pochissimo insomma a Jido Ed DERRAZ per entrare in maniera indelebile nella storia dell’Atletica italiana.
In uno dei Meeting italiani di maggiore caratura internazionale, quello della città di Nembro infatti, Jido Ed DERRAZ è stato protagonista di una gara sensazionale sui 3000 metri dove in un sol colpo con 8:01.37 ha ritoccato il suo limite personale ed il Record Provinciale che già gli apparteneva dal 2014 con l’ 8:04.38 siglato proprio sulla pista bergamasca.
Una cavalcata entusiasmante dunque per questo atleta che era giunto in Val Seriana per siglare una grande prestazione sulla distanza che predilige conscio della miglior condizione di carriera. La gara è partita su ritmi elevatissimi sin dalle prime battute con gli atleti degli altipiani a dettare il ritmo e tutti i migliori a cercar di guadagnare posizioni preziose nel foltissimo gruppo che ha caratterizzato questa gara dai contenuti tecnici elevatissimi i quali hanno permesso al vincitore, il brasiliano SANTOS DA SILVA, di stabilire il nuovo Record della manifestazione con 7:51.48. Ed DERRAZ ha corso con l’autorità e la maturità di un Atleta esperto quale ormai da tempo è diventato. Costantemente a ridosso del gruppo di testa è riuscito a mantenere un ritmo regolare malgrado la gara si sviluppasse in maniera nervosa con continui rilanci da parte dei migliori.
Dopo un passaggio in 2’40”al primo chilometro il gruppo si allungava ed Ed DERRAZ rintuzzava posizioni preziose giro dopo giro transitando a metà gara in 4’01”. 5’21” ai 2000 metri e la gara si infiamma sotto la spinta del norvegese MOEN tallonato dal brasiliano SANTOS DA SILVA. 6’58” per il nostro Campione all’ultimo giro ed il sogno di abbattere il muro degli 8 minuti lì difronte. Ed DERRAZ nel frattempo è quinto scavalcando il Campione nazionale ed azzurro Marco Najibe SALAMI dell’Esercito che poi sarà capace di rintuzzare Ed DERRAZ nelle ultimissime battute di gara. 8’01”37 l’incredibile tempo siglato dal nostro portacolori in una serata che in un sol colpo ha spazzato via tutte le difficoltà incontrate ed affrontate negli ultimi 2 anni e che hanno minato la condizione fisica e di salute del talento astigiano. 1’03”8 – 1’04”3 (2’08”1) – 1’04”7 (3’12”8) – 1’05”3 (4’18”1) – 1’03”5 (5’21”6) – 1’05”1 (6’26”8) – 1’04”0 (7’30”8) – 30”5 (8’01”37) questi i passaggi giro per giro >>.
Il tempo ottenuto oggi da Ed Derraz sui 3000 metri corrisponde a 978 punti secondo la tabella internazionale ed è il miglior risultato, in termini di punteggio, mai ottenuto nella storia della nostra società.
A livello provinciale resiste (per un solo punto, con 979) il 7.72 nel salto in lungo di Piercarlo Molinaris.

UN ORO PER FRANCESCA JURI E PAOLO RISSONE
Ai Campionati Italiani Master Francesca vince col nuovo record italiano
Sembrava alla vigilia una trasferta senza grandi ambizioni quella che ha portato ad Orvieto una decina master biancoverdi a prendere parte ai Campionati Italiani di categoria, ma da Francesca Juri è venuta la sorpresa tanto inaspettata quanto gradita. Francesca ha messo da parte, almeno in questa occasione, i suoi problemi fisici degli ultimi mesi che l'hanno costretta qui ad Orvieto a rinunciare alla sua gara preferita, il salto triplo, in cui vanta diversi titoli nazionali e un bel numero di primati italiani di categoria.
Scesa in pedana nel salto in alto, l'atleta ha vinto la medaglia d'oro stabilendo altresì il nuovo record italiano master nella categoria F55 con la misura di 1.37, un centimetro meglio di Carmela Miceli che lo deteneva dal 2015 con 1.36. Francesca era rimasta già sola in gara a 1.35, superata al primo tentativo, per poi uscire vittoriosa alla seconda prova anche alla misura del record di 1.37.


Nella foto
la vediamo sul podio davanti alla valdostana Dini (1.32) e alla veronese Tavoso.

Nel complesso la Vittorio Alfieri torna ad Asti con il bel bottino di quattro medaglie, delle quali due del massimo valore.

E' infatti
Paolo Rissone (nella foto con la medaglia al collo), dopo il bronzo conquistato sabato nel martello, ad imporsi domenica nel martello con maniglia corta grazie al terzo lancio di 14.75 con cui ha sovvertito i pronostici della vigilia, che lo vedevano battuto da due avversari più quotati che però, in gara, è riuscito a mettersi alle spalle.
Paolo si conferma così l'uomo dei Campionati, nel 2016 si era imposto nel martello, oggi bissa il titolo italiano sia pure in una specialità leggermente diversa.

La quarta medaglia (d'argento) se la mette al collo Rossana Raviola (nella foto della premiazione), che nel suo primo appuntamento importante nella categoria Master, in cui ha esordito in questa stagione, è seconda nel salto in lungo con la buona misura di 4.70. Nella foto Rossana sul podio, la vittoria va alla bresciana Cesana con l'irraggiungibile misura di 5.28.

Risultati:
Venerdì 7:
100hs M50: 5) Roberto Amerio 17.05 (+0.1), poi ritirato sui 400hs
Peso M50: 6) Paolo Rissone 10.05
Sabato 8:
100 F45: 10) Stefania Giulivi 14.89 (-2.3)
100 M45: 27) Giuseppe Li Santi 12.95 (+1.9), M55: 17) Alessandro Marengo 14.35 (-1.8)
Alto F55: 1) Francesca Juri 1.37 CAMPIONESSA ITALIANA, RECORD ITALIANO
Martello M50: 3) Paolo Rissone 39.95
400 M55: 8) Alessandro Marengo 1.12.55
Lungo F35 : 2) Rossana Raviola 4.70 (+1.2)
Domenica 9 :
200 F45: 9) Stefania Giulivi 31.10 (0.0), F35) 7) Rossana Raviola 30.87 (-1.8)
200 M45: 31) Giuseppe Li Santi 26.72 (-0.8), M55: 16) Alessandro Marengo 29.96 (0.0)

Martello MC M50: 1) Paolo Rissone 14.75 CAMPIONE ITALIANO



Piero Rolfi ha saltato 2.85 nell'asta sabato 8 luglio ad Imperia in un meeting regionale.
Tre nulli invece per Enrico Grosso alla sua misura di ingresso a 3.05, certo un po' di azzardo, visto che vanta un personale di 2.90. Non è un uomo dalle mezze misure.





Ad Aosta nel meeting internazionale
SPRINT & HURDLES bella vittoria nell'asta cadetti per Gabriele Burzio (nella foto) che si è imposto con la misura di 3.00:
Negli 80 piani Cadetti Valentino Oldano (10.23) e Alessandro Iacocca (10.59) arvvicinano i rispettivi personali.

 

 

 

 

Si è concluso il campionato regionale di corsa in montagna.
<< Mattie (To), 5^ edizione giro delle borgate di km. 13,5.
Per la Vittorio Alfieri migliore al traguardo Jacopo Musso, 9° assoluto ma 6° di società piemontesi col tempo di 57'29", 36° assoluto e 1° SM55 Paolo Musso in 1h05'34", 38° Fabio Francia in 1h06'40", 82° Gianni Guolo in 1h15'24", 127° Domenico Guglielminetti, 170° Claudio Vercelli.
Tra le donne la migliore è Federica Collino, che precede di pochi secondi Roberta Viarengo, al traguardo anche Marilena Borretta.
Sui 5 km. della gara junior Nicolas Bouchard giunge 7°. Con questa prova si è anche concluso il campionato regionale, che vede Jacopo Musso al 6° posto assoluto, Paolo Musso 1° SM55 e Marilena Borretta 3^ SF60 >>
(Paolo Musso)


Nella foto la nostra squadra a Mattie
Ancora un ringraziamento a Paolo Musso che, anche in un settore così poco amato dai nostri podisti come è la corsa in montagna, è riuscito ad organizzare una squadra competitiva e a ben classificarsi nelle tre prove del Campionato di Corsa in Montagna, prova molto utile alla società ai fini del Trofeo Piemonte.
Le classifiche finali di società devono ancora essere ufficializzate, ma è indubbio che anche qui la Vittorio Alfieri si confermerà tra le migliori società della Regione, acquisendo punti importanti per la classifica finale del Trofeo.
Un successo che si aggiunge a quelli già conquistati quest'anno (come la vittoria nel Campionato di Corsa) e che ancora devono concludersi e che nelle ultime stagioni hanno permesso alla nostra società di classificarsi ai vertici piemontesi in questa manifestazione globale (il Trofeo Piemonte) e di competere ad armi pari con i colossi torinesi del Cus, Atletica Piemonte e Sisport.


A CUNEO IN EVIDENZA CARRIERO E TWUMASI
Allievi e Juniores erano di scena a Cuneo, dove domenica 9 luglio ha avuto luogo il tradizionale incontro per rappresentative provinciali.
La classifica per province non premia Asti e Alessandria che come sempre presentano una squadra comune ma si classificano nelle posizioni di retrovia.
In grande evidenza nel giavellotto l'allievo Andrea Carriero
(nella foto), capace di lanciare l'attrezzo da 800 grammi a 44.60, nuovo record personale che migliora addirittura il suo 43.09 ottenuto con attrezzo più leggero (700 grammi per gli Allievi).
Questa misura, se ottenuta solo un mese prima, gli avrebbe permesso di partecipare ai Campionati Italiani Allievi a Rieti, per i quali era richiesto un minimo di 44.25. Considerando che Andrea è al primo anno di categoria, ci sono buone speranze che il prossimo anno l'obiettivo dei nazionali possa essere raggiunto.
Sempre in grande forma anche Joseph Twumasi che sul giro di pista ottiene uno dei suoi migliori tempi assoluti, mentre nella velocità Niccolò Li Santi conferma il recente miglioramento di una settimana fa ad Asti.

Risultati
400 Fe: Chiara Critelli Rit.
Alto: Beatrice Buzzi 1.50
Lungo: Federica Bombara 5.24 (-1.2)
4x100 con Critelli e Bombara
100 Ma: Niccolò Li Santi 11.49 (+0.2)
400: Joseph Twumasi 51.27
Lungo: Claudio Orrù 5.96 (+0.3)
Peso (kg 6): Federico Filippa 10.16
Giavellotto (800): Andrea Carriero 44.60
4x100 con Li Santi e Twumasi





Vittorio Alfieri Asti presente al 17° Sentiero degli Acciugai di Celle di Macra, in occasione del Campionato Regionale di Staffette.
Seppur con formazioni rimaneggiate, con diversi assenti, si comportano bene le nostre staffette. Al maschile i più veloci sono stati Jacopo Musso, Fausto Liguori e Nicholas Bouchard, noni assoluti. Paolo Musso, Gianni Guolo e Pierluigi Monticone chiudono al secondo posto tra gli SMB; al traguardo giungono anche Domenico Guglielminetti, Claudio Vercelli ed Enrico Cocca.
Al femminile, si difendono bene Claudia Solaro e Federica Collino che giungono settime assolute al traguardo e quinte tra le SF; Marilena Borretta e Laura Mo, dell’Alfieri, sono settime tra le SFA.
Nelle foto, Jacopo Musso, il più veloce degli atleti della Vittorio Alfieri, e il duo Solaro-Collino premiate come prime di categoria SF. (Claudia Solaro)







ROBERTO LA BARBERA QUINTO A LONDRA AI MONDIALI
PARALIMPICI
Quinto posto per Roberto La Barbera ai World Para Athletics Championships. Roberto, impegnato nella sua specialità, il salto in lungo, ottiene la miglior misura di 6.31 (+0.2) al secondo salto oltre a 6.22 alla quarta prova; troppo lontani i migliori con l'irraggiungibile tedesco Rhem, personale di 8.40, vincitore della gara londinese con la misura di 8.00, mentre per il podio sarebbe servita una misura di 6.83. Roberto vanta un personale di 6.69 (ottenuto quest'anno), che costituisce il record italiano di categoria.



A Boissano, 18 luglio, prima giornata dell'
ATletica Estate 2017:
a
lto / Peso: Buzzi 1.48 / 9.96



STREPITOSO YASSIN CHOURY: 15.04.15 SUI 5000 !
E' la miglior prestazione dell'anno in Italia per un allievo
Fossano, 19 luglio. Impresa di assoluto valore per Yassin Choury che nel meeting serale di Fossano, dedicato ai 5000 con ben 133 atleti in pista, chiude la sua prova con lo strepitoso tempo di 15.04.15 , al secondo posto alle spalle del torinese De Caro (14.56.59); una prestazione la sua che raggiunge numerosi traguardi: si tratta infatti del nuovo record provinciale per la categoria allievi, che apparteneva fin dal 1979 a Walter Rabino con 15.34.6, un miglioramento di oltre mezzo minuto; Yassin demolisce anche il primato personale di quasi un minuto, il suo già accellente 15.59.47 della scorsa stagione, ma soprattutto fa segnare il miglior tempo dell'anno in Italia su questa distanza per la categoria Allievi, togliendolo a Luca Alfieri che lo deteneva con 15.17.20.
Con questa impresa l'allievo di Fabrizio Marello si inserisce ai vertici del mezzofondo Allievi in Italia, confermando con pieno merito il secondo posto da lui ottenuto nel 2016 ai Campionati Italiani di categoria nei 10km su strada.

UN PO' DI STORIA
Le classifiche astigiane di tutti i tempi sulle lunghe distanze in pista hanno subito quest'anno importanti variazioni in seguito alle imprese cronometriche di Yassin Choury e di Jido Ed Derraz.
Queste le classifiche astigiane di sempre dei primi venti sulle distanze dei 3000, 5000 e 10000 metri in pista e le foto di quelli che hanno fatto la storia del mezzofondo e fondo ad Asti, anche se è da rilevare che buona parte degli atleti in lista sono atleti non astigiani tesserati all'epoca per società astigiane, a cominciare dai migliori in classifca (Damele, Massa, Massari, Crepaldi, Rastello, Bruera e altri).
Da questo punto di vista i primati ASTIGIANI, vale a dire ottenuti da atleti locali, appartengono a Jido Ed Derraz (3000 e 5000) e a Matteo Avataneo (10000).


 

 

 

 

 

 

 

 

Rosolino Damele vince la Asti - Canelli del 1982

















1982: Domenico Massari (134) davanti a Luciano Caffarelli e a Marco Massa (310) in una gara sui 5000 ad Asti

Renzo Raviola nella maratona di Monza nel 1982



1980: Franco Cipolla nella prima maratona di Asti






Giuseppe Dus ha corso la
maratona in 2 ore 28.09
a Monza nel 1982




















1982: Domenico Massari (4) detiene il record provinciale nella maratona con il notevole tempo di 2ore 15.24, alle sue spalle Rosolino Damele, ancora oggi primatista provinciale sui 10000 e sui 3000 siepi. Nella foto anche Alessandro Rastello (30) e Renzo Musso (31)









Ultime notizie dalla pista.....


Il 23 luglio al Sestriere (Meeting internazionale ad inviti) il nostro master Gaetano Bonifacio ha corso i 400 in 56.9

38.75 nel giavellotto per
Pierdomenico Piazza a San Biagio di Callalta (Veneto) il 22 luglio


....... e dalla strada:

26 luglio, Guarene, Cronoscalata al Castello
:
Bravi i portacolori della Vittorio Alfieri Asti alla prima edizione della Cronoscalata al Castello di Guarene, corsa in salita a cronometro, organizzata dal GSR Ferrero di Alba e il Club 42,195.
Da San Giuseppe di Castagnito al cortile del Castello di Guarene, 2,7 km di percorso affascinante, alla gara ideata da Andrea Alluto e Alessandro Fiorello hanno partecipato ben 175 podisti, tra cui 8 atleti della Vittorio Alfieri.
Al maschile il migliore è Davide Elli, nono assoluto in 12’25”, 14° Edoardo Marchisio, in 12’38”. Bravissimi anche Paolo Musso e Franco Cipolla, che chiudono entrambi secondi di categoria rispettivamente tra gli M4 ed M5.
Sulle rampe roerine brilla Claudia Solaro, ottava assoluta in 15’05”, con la Vittorio Alfieri rappresentata anche da Giulia Volpe, Laura Mo e Valeria Gaggioli. (Claudia Solaro)
Risultati:
9) Davide Elli, nono in 12.25 a un minuto e mezzo dal vincitore Davide Scaglia.
Seguono: Edoardo Marchisio 12.38, Paolo Musso 13.16, Claudia Solaro 15.05, Franco Cipolla 15.48, Laura Mo 19.26, Valeria Gaggioli 19.47, Giulia Volpe 21.16






Secondo posto per Jacopo Musso dietro Gabriele Gagliardi alla classica corsa di
Valleandona il 23 luglio, gara valida per il Campionato Provinciale di Corsa su strada. Più indietro, tra i 227 al traguardo, Fausto Liguori davanti a Davide Elli, poi Fabio Francia e Paolo Musso. Franco Cipolla rafforza la sua posizione nella classifica del campionato
aggiudicandosi la vittoria nella categoria M65.
(foto del gruppo)








1000 METRI HERCULIS
21 luglio, Monaco. Anche quest'anno trasferta in massa a Monaco per disputare la gara di 1000 metri in anteprima al meeting internazionale di atletica leggera. Sono ben 40 i nostri atleti, soprattutto giovanissimi, che sono scesi in pista nel pomeriggio di venerdì allo Stadio Louis a darsi battaglia con i coetanei francesi e soprattutto italiani, per poi assistere alle gare del meeting con i migliori campioni del mondo.

Per un più ampio commento (e documentazione fotografica) della trasferta e delle gare si veda il sito del Progetto Junior
https://it-it.facebook.com/progetto.junior.at.it.

Qui i risultati cronometrici dei nostri con le foto dei tre astigiani vincitori nella loro finale:







Thesale Zanchetta (717)

Giulio Ollino (1347)

Greta Marello (1319), alle sue spalle Sara Carriero (terza)
















 

 


 

























Prova superlativa di
Edoardo Marchisio alla STRACOLLINANDO RICALDONESE mercoledì 21 luglio, Edoardo coglie un bel terzo posto coprendo i 7.1 km del percorso in 27.28 a 50" da Saverio Bavosio dell' ATA Acqui, vincitore davanti a Giovanni Tornielli (Peralto Genova) che nella foto (dal sito BIOCORRENDO) vediamo tra Jacopo Musso, quinto classificato in 27.58 ed Edoardo.
Paolo Musso è primo della sua categoria in 30.27.







NOTIZIE dalla MONTAGNA....


Una vittoria per Paolo Musso che si è imposto domenica 30 luglio nella sua categoria nella cronoscalata di Orasso, corsa in montagna di 5.5 km da Orasso a Cursolo.
Al 21.mo posto assoluto e primo nella categoria M55 Paolo
(nella foto sul podio) ha chiuso la sua fatica, in una specialità che gli è particolarmente congeniale, la corsa in salita, col tempo di 33.39, appena alle spalle di Jacopo (33.23);, la vittoria è arrisa al verbanese Scrimaglia in 27.32:


Il giorno prima (29 luglio) bella prova di
Emanuele Ladetto nella classicissima BIELLA-OROPA, 12.2 km che il nostro atleta ha portato a termine in 53.50 al nono posto (subito davanti al forte brancaleonino Gagliardi) su oltre 550 atleti al traguardo.
Vince Maruan Razine (Esercito ) in 47.56, una corsa dominata dagli atleti stranieri (quattro nei primi quattro).