Home..........................................TORNA AL 2017


 

 

 

 

GIUGNO 2017

 

Un inizio di giugno scoppiettante per la Vittorio Alfieri, impegnata su più fronti a livello regionale, nazionale e anche internazionale.
Il primo fine settimana del mese regala alla nostra società TRE TITOLI DI CAMPIONE ITALIANO, UNO DI CAMPIONE PIEMONTESE, oltre a diversi risultati e piazzamenti di alta qualità.


ALLIEVI E JUNIORES PRONTI PER I NAZIONALI

Venerdì 2 giugno doppio impegno per i nostri giovani in vista degli imminenti Campionati Nazionali Giovanili, che nelle prossime due settimane vedranno in pista un bel numero di biancoverdi delle categorie Juniores (9-10 giugno a Firenze) e Allievi (16-18 giugno a Rieti).

A
Mondovì (19.mo Meeting di Primavera) penultima possibilità per Niccolò Li Santi per ottenere il minimo di ammissione sui 200m, obiettivo mancato ancora di pochissimo, l'atleta sfiora il personale di un solo centesimo con 22.55, ma il tempo limite di 22.40 resta ancora un tabù. Ultimo appello a Chivasso martedì prossimo.
Conferma per Viviana Vogliolo sui 100m e per il cadetto Massimiliano Serra in grande crescita.
A Rieti Viviana dovrà scegliere tra 100, 200 e 400m, avendo ottenuto il minimo in queste tre gare, scelta dolorosa anche per Filippo Pelissetti tra decathlon, 110hs e 400 hs e per Joseph Twumasi tra 200 e 400, dal momento che queste due gare sono quasi in contemporanea.

A Santhià in pedana i lanciatori per la seconda prova del Grand Prix Lanci e ancora un passo in avanti per Federico Filippa, sempre più vicino ai 50 metri nel martello allievi.
Il martello di Federico atterra a 49.70 alla terza prova (e c'è anche un 49.03 al quinto lancio), ritoccando il suo freschissimo 49.31.
Stesso discorso per Mariam Guadagnin, che tra una settimana sarà a Firenze nel lancio del martello per i Campionati Italiani Juniores (insieme ai nostri Giorgio Gioanola e Federica Bombara, impegnati nel salto in lungo). Anche per Mariam arriva il nuovo primato personale con 46.35, quasi due spanne oltre il suo 45.99 di maggio.
Vittoria regionale per il master Paolo Rissone nel martello
(nella foto).
Risultati di Mondovì 2 giugno
100m: Viviana Vogliolo 12.98 (-1.1), 13.23 (-0.2) in finale
Lungo: Viviana Vogliolo 4.63 (-0.4)
200m: Niccolò Li Santi 22.55 (+0.4)
80m: Massimiliano Serra 9.91 (+0.4), 9,98 (+0.0) in finale
Risultati di Santhià 2 giugno
Martello: Mariam Guadagnin 46.35
Peso / Martello kg 6: Paolo Rissone 10.67 / 42.84
Martello Allievi:
Federico Filippa 49.70



RAGAZZI D'ORO AI NAZIONALI MASTER DI STAFFETTE
A Mantova due ori, due argenti e due bronzi per la Vittorio Alfieri
.. .

La 4x100 F50 (oro), la 4x100 M70 (argento), la 4x100 M55 (bronzo)

Mantova, 2-3 giugno, Campionati Italiani Master di Staffette e Prove Multiple
Tradizione rispettata anche quest'anno per i nostri master che a Mantova conquistano sei posti sul podio: due ori, due argenti e due bronzi. Più medaglie rispetto alle tre conquistate nel 2016 e nel 2015, anche se giova ricordare che quest'anno i titoli in palio sono aumentati con l'inserimento nei programmi della staffetta veloce e della 4x400.
Passano gli anni e i protagonisti non cambiano. La 4x100 M70 conquista l'argento, la formazione è la stessa rispetto a due an
ni fa, con il solo Alessandro Marengo al posto di Giovanni Cerruti, quando però i nostri erano secondi nella staffetta svedese, che era la sola prevista nel calendario delle gare.
Sempre nella 4x100 c'è anche un bronzo per la formazione M55 con l'esordio in squadra di Giuseppe Li Santi.
Ma è la squadra femminile che compie l'impresa: il titolo di Campione Italiano va a Bruna Spano, Stefania Giulivi, Silvia Binello (che vantano già una bella tradizione di medaglie in questa specialità) con l'inserimento della neo-master Rossana Raviola che apre così nel migliore dei modi la sua carriera nella categoria superiore.

Domenica si è replicato con le staffette svedesi (100+200+300+400) ed è un altro oro per Luciano Mazzetto &C. (
nella foto a sinistra) che nella categoria M65 si mettono al collo la medaglia più preziosa con un buon margine (oltre 11") sui bolognesi dell'Acquadela.


Nella stessa specialità le ragazze (
nella foto a destra) salgono sul terzo gradino del podio.

A Mantova appuntamento anche per le prove multiple che hanno visto cimentarsi i soliti affezionati del decathlon, una specialità che col passare degli anni diventa sempre più pesante da portare a termine per i nostri master spesso impegnati a combattere, più che con gli avversari, con problemi fisici.
In effetti sia Piero Rolfi che Andrea Fassio sono stati subito messi fuori combattimento da problemi muscolari già alla prima prova, i 100 metri.
Uno stoico Andrea Fassio ha voluto onorare la sua ennesima presenza in questa competizione e ha completato le dieci prove con un punteggio comunque non disprezzabile, mentre Piero Rolfi è stato costretto all'abbandono dopo la prima giornata..
Così l'unico rappresentant
e a tenere alto l'onore biancoverde in questa tradizionale specialità astigiana è Thomas Tuti (nella foto), che con un'ottima prestazione complessiva conquista l'argento nella categoria M45 superando per la prima volta i 5000 punti.

Risultati delle due giornate di Mantova


Staffetta 100+200+300+400 (3 giugno)

3. F40) Stefania Giulivi, Antonella Giulivi, Rossana Raviola, Claudia Solaro 2.44.45
1. M65) Luciano Mazzetto, Vito Sali, Franco Povero, Roberto Amerio 2.34.75 Campioni Italiani
Staffetta 4x100 (2 giugno)
1. F50) Bruna Spano, Rossana Raviola, Stefania Giulivi, Silvia Binello 58.03 Campionesse Italiane
2.
M70) Luciano Mazzetto, Alessandro Marengo, Francesco Povero, Ugo Vogliotti 60.13
3. M55) Vito Sali, Marco Merlo, Roberto Amerio, Giuseppe Li Santi 51.86

Decathlon (2-3 giugno) (100, lungo, peso, alto, 400, 110hs, disco, asta, giavellotto,1500)
2. M45) Thomas Tuti 5062 (13.76/-0.7, 5.02/0.6, 10.07, 1.54, 63.97, 20.73/0.2, 26.68, 2.50, 41.73, 5.32.72)
6.
M60) Andrea Fassio 3522 (17.06/-1.2, 3.23/-1.2, 8,36, 1.30, 1.27.17, 27.95/+1.1, 34.34, 2.00, 27.47, 6.54.98)
M45) Piero Rolfi RIT (13.83/-1.0, 4.44/-0.3, 7.37, 1.42, )








Agli esordienti (6-11 anni) della Vittorio Alfieri va la vittoria finale nel
Gran Premio COOP , manifestazione a livello provinciale indetta e organizzata dalla Fidal di Asti in più giornate,
che sabato 3 giugno ha avuto l'epilogo al campo scuola di Asti.
Questi i risultati dell'ultima giornata:









QUI LE FOTO DELLE GARE




ZANCHETTA E LOMBARDO COPPIA VINCENTE
Sono campioni italiani di staffetta di corsa in montagna

Dal sito PROGETTO JUNIOR:
https://it-it.facebook.com/progetto.junior.at.it

<< La coppia Teshale ZANCHETTA e Girma LOMBARDO è CAMPIONE D’ITALIA a STAFFETTA di CORSA in MONTAGNA.
A Lanzada (SO) i nostri, capitanati da Coach DAL ROVERE, hanno condotto una gara eccezionale regalandosi e regalandoci una soddisfazione immensa. Il lotto dei partenti era veramente importante con la presenza di tutte le squadre con maggiore tradizione in Italia in questa affascinante ed impegnativa disciplina sportiva. Il percorso era davvero duro, forse il più duro affrontato sino ad oggi dai nostri ragazzi che da poco si sono affacciati alla disciplina. La parte finale del tracciato però presentava delle caratteristiche che potevamo sfruttare e qui ha giocato un ruolo fondamentale Coach DAL ROVERE che ha azzardato ZANCHETTA in prima frazione all’esordio in montagna. Se Teshale riesce a contenere il distacco dai migliori poi Girma potrà provare a rientrare nella lunga e ripida salita e possiamo giocarcela nel finale. Questo si pensava alla vigilia della gara dopo la ricognizione del percorso ed invece ZANCHETTA che non finisce di stupire non solo ha retto il ritmo dei migliori ma è arrivato al cambio con LOMBARDO addirittura in testa davanti al Vice Campione nazionale Elia MATTIO della Podistica Valle Varaita, grandi protagonisti della scena regionale e nazionale della corsa in montagna. A questo punto Girma LOMBARDO si è lanciato in solitaria con addosso la responsabilità di onorare il lavoro fatto dal compagno. E sull’impervia ascesa odierna LOMBARDO ha completato il capolavoro riuscendo a scollinare con ancora tante energie da spendere nel più semplice finale di gara. Ed al termine di quasi 30 minuti di gara, siamo CAMPIONI D’ITALIA e continuiamo una tradizione che ci vede protagonisti della CORSA anche in campo nazionale da ormai più di vent’anni.

Sentite il commento dello speaker, questa è la concretizzazione di una collaborazione intelligente fatta sul nostro territorio.
Non abbiamo conosciuto personalmente il Professor Luciano FRACCHIA (padre dell'Atletica astigiana), ma siamo un po' tutti figli della sua invenzione, sentirlo evocare grazie alle gesta dei nostri ragazzi ci riempie d'orgoglio. >>

Ai fini statistici ricordiamo che nella storia della Vittorio Alfieri c'è già un precedente, per quanto riguarda la conquista di titoli italiani nella categoria Cadetti. Ma bisogna risalire al 1974 (43 anni fa) quando Piero Contalbi, quindici anni, conquistò il titolo di Campione Italiano nel disco con un lancio di 42.64 che resta tuttora il record provinciale per questa categoria.
Vincere un titolo del massimo livello a suon di record personali resta una impresa che ricorda quella del grande discobolo Al Oerter, quattro medaglie d'oro olimpiche e sempre migliorando in quella gara il record personale. Ci vuole carattere.



TRE ALLIEVI AL BRIXIA MEETING

Filippo Pelissetti sempre meglio: 15.01 nei 110hs
Grande soddisfazione in ambiente Vittorio Alfieri per la convocazione di ben tre nostri allievi nella rappresentativa Piemontese in occasione del tradizionale (35.ma edizione) BRIXIA MEETING, probabilmente il più importante incontro su suolo italiano per rappresentative regionali giovanili con valenza internazionale, che ogni anno viene ospitato dalla città di Bressanone.
Oltre alle formazioni italiane non sono mancati anche quest'anno i tedeschi del Baden Wurtenberg, (che ancora una volta si sono aggiudicati la vittoria nella classifica per società davanti alla Slovenia) e del Bayern (quarti dietro la Lombardia).
Per il Piemonte un onorevole sesto posto alle spalle del Veneto, un piazzamento al quale ha contribuito in modo determinante la bella prestazione di
Filippo Pelissetti che negli ostacoli ha tolto altri tre decimi al personale, sfiorando il muro dei 15 secondi con 15.01 (terza prestazione astigiana allievi di sempre) e portando a quasi un secondo il miglioramento personale sulla distanza rispetto al 15.86 con cui aveva chiuso la passata stagione.
Sui loro massimi anche
Federico Filippa che nel martello supera i 47 metri e Joseph Twumasi, impegnato nei 400 dove ha ottenuto il suo secondo miglior tempo di sempre, per poi schierarsi nella staffetta 4x100 del Piemonte che chiude la prova in 44.19.



Risultati di domenica 4 giugno a Bressanone

110hs: 8) Filippo Pelissetti 15.01 (+0.5)
Martello: 11) Federico Filippa 47.03
400m: 14) Joseph Twumasi 52.25 (e 44.19 in staffetta)



FILIPPO IACOCCA E' CAMPIONE PIEMONTESE

Una formazione ridotta, ma altamente qualificata, era oggi a Novara per prendere parte ai Campionati Piemontesi Ragazzi (12-13 anni). Solo quattro i nostri giovanissimi atleti (nella foto) che in un bollente pomeriggio novarese tornano ad Asti con tre medaglie e un titolo di Campione Piemontese.
Lo scudetto regional
e nel getto del peso va a Filippo Iacocca, che al successo nei Campionati Invernali ad Aosta abbina oggi quello all'aperto, con un secondo lancio di 13.90 che gli permette di superare il torinese Cordera, al comando dopo la prima prova con 13.59.
Mattia Toma è sulle orme di Valentino Oldano nel vortex. Dopo la vittoria nei CDS Ragazzi a Volpiano con 47.97 il ragazzo di Agliano si migliora nei tre lanci di gara con 49.27, 50.92 e un terzo tentativo a 54.09, un progresso di oltre 6 metri sul precedente personale, che gli dà la medaglia di bronzo dietro l'irraggiungibile torinese Ferraris, salito a 61.62 all'ultima prova.
Giunge invece alquanto inatteso il secondo posto di
Graziano Ouattara (nella foto nella batteria da lui vinta) che si cimentava per la prima volta nello sprint. Il ragazzo ha corso i 60 metri in 8.40 nel primo turno, per poi migliorarsi nella finale con 8.31.
Troppo lontano il torinese Martinelli, vincitore con 8.05.
Lorenzo Scaglia, ottavo nei 60hs e quindi non per molto fuori dalla finale dei migliori sei, si consola con il primato personale migliorato da 11.71 a 11.41.





JIDO Ed DERRAZ CAMPIONE TRA I CAMPIONI
Dal sito PROGETTO JUNIOR:
https://it-it.facebook.com/progetto.junior.at.it

<< Questo pomeriggio (4 giugno) a Roma il nostro Jido Ed DERRAZ ha corso il “II° MIGLIO di ROMA” gara organizzata lungo Via del Corso con partenza in Piazza Venezia ed arrivo nella spettacolare Piazza del Popolo per un totale di 1609.36 metri come vuole la più classica delle misure anglosassoni dell’Atletica.
La starting list presentava Campioni del calibro dei fratelli Filip e Jakob INGEBRIGTSEN rispettivamente già Campione d’Europa sui 1500 metri e Campione d’Europa juniores di Cross. A completare il lotto dei partenti alcuni tra i migliori italiani del mezzofondo veloce come Mo ABDIKADAR, Soufiane El KABBOURI, Said El OTMANI, Marouan RAZINE ed una coppia di kenyani come Elijah KIPCHIRCHIR e Mathew KIPTANUI.
La gara si è sviluppata sin da subito su ritmi decisamente interessanti con il lotto dei migliori compatto e con all’interno il nostro Jido Ed DERRAZ intenzionato a vender cara la pelle. Nel finale si accendeva la bagarre in vista del traguardo con il Campione Europeo dei 1500 metri, Filip INGEBRIGTSEN ad imporsi in 3:59.15 in volata su ABDIKADAR SHEIK Ali Mo con 4:00.48 ed il neo primatista del mondo U18 proprio sul miglio Jakob INGEBRIGTSEN con 4:00.71. Subito a ridosso del podio un’altra volata entusiasmante che ha visto Soufiane El KABBOURI guadagnare la 4^ piazza in 4:01.66 davanti a Said El OTMANI (4:02.46) ed uno strepitoso Ed DERRAZ che ha concluso la sua prova in 4:03.81 che gli varrebbe anche il primato personale sui 1500 metri di passaggio.
Dietro Ed DERRAZ atleti quotatissimi del calibro del kenyano Elijah KIPCHIRCHIR KIPTOO capace di 4:05.56, della caratura di Marouan RAZINE, il quale non ha bisogno di presentazioni, settimo in 4:08.22. Soddisfazione immensa dunque anche da Roma in un fine settimana davvero spettacolare per il nostro gruppo di atleti e tecnici >>.

Sempre ai fini statistici ricordiamo che essendosi corso su strada, il tempo di Jido non vale quale nuovo primato provinciale sulla distanza del miglio, primato che appartiene dal 1992 a Vincenzo Ippolito col 4.18.99 da lui ottenuto a Celle Ligure.




Varallo Sesia, 46^ edizione Varallo-Res
2^ prova del campionato regionale di corsa in montagna.
Gara di circa 7 km. in salita da Varallo (453 metri) a Capanna Spanna Osella della Res (1610 metri). Grande partecipazione in quantità e qualità a questa classica della corsa in montagna con circa 250 classificati.
Per la Vittorio Alfieri buoni risultati: 16° assoluto Jacopo Musso in 57'37" (non a suo agio su una gara di sola salita così lunga), 26° assoluto e 1° SM55 Paolo Musso in 1.00'19" (che mette in mostra le sue doti di scalatore), 58° assoluto e 9° JM Nicolas Bouchard in 1.06'20", 98° assoluto e 11° JM Federico Tassone in 1.12'33", a seguire Claudio Vercelli in 1.31'16". In campo femminile 17^ assoluta Federica Collino in 1.19'36", 28^ Roberta Viarengo in 1.26'09", mentre Marilena Borretta chiude in 3^ posizione tra le SF60 in 1.35'39".
Dopo le prime 2 prove del campionato
Paolo Musso si è laureato Campione Regionale di categoria



MULTIPLE A SANTHIA' per le categorie Cadetti, sabato 3 giugno, con numerosi primati personali per i tre astigiani in campo. Federica Parigi è terza tra le cadette mentre i maschi fanno doppietta con Valentino Oldano e Alessandro Iacocca.
Pentathlon Cadette (80hs, lungo, giavellotto, alto, 600):
Federica Parigi 2842 punti (13.8/+0.6, 4.74(+0.9), 13.66, 1.47, 1.56.9)
Esathlon Cadetti (100hs, lungo, disco, alto, giavellotto, 1000)
Valentino Oldano 3261 punti (16.8/-1.9, 5.04/-0.1, 28.87, 1.41, 39.77, 3.02.5)
Alessandro Iacocca 2981 punti (17.4/+0.1, 4.86/+0.4, 21.31, 1.59, 34.17, 3.03.8)


Martedì 6 giugno a Chivasso meeting infrasettimanale "Inseguendo il minimo", ultima occasione per Juniores e Allievi per ottenere il minimo di ammissione agli imminenti Campionati Italiani di categoria.
Manca di un niente l'obiettivo
Niccolò Li Santi, che mirava al 22.40 richiesto dalla Fidal, ma pur migliorandosi ancora rispetto al suo recente 22.54 non riesce nell'impresa per soli due centesimi, fermandosi a 22.42. Questo tempo comunque gli vale la partecipazione ai prossimi campionati nazionali indoor.
Va al personale
Matilde Morellato nel salto in lungo, mentre nella pedana del triplo Claudio Orrù (nella foto) piazza una bella serie di salti oltre i 13 metri andando in ben tre tentativi oltre il suo precedente personale di 13.06
Chivasso, 6 giugno, Risultati:
Alto: Beatrice Buzzi 1.45
Lungo: Matilde Morellato 4.82 (+0.9)
200: Niccolò Li Santi 22.42 (+0.6), Gaetano Bonifacio 25.62 (-0.1)
Triplo: Claudio Orrù 13.16 (+0.4)



Altre gare in pista di questo fine settimana:

7 giugno, Salò (Brescia): 6.38 (vento +1.3) nel lungo e seconda posizione in classifica per Roberto La Barbera.

Ancora mercoledì 7 giugno, a Genova, ricorrenza del 110° anniversario della società Trionfo Ligure con la disputa di gare su distanze spurie:
100 Yards: Gaetano Siano 13.84, Vito Sali 13.99

Una astigiana al Golden Gala Pietro Mennea
8 giugno, Roma.
Antonella Giulivi, invitata al meeting internazionale capitolino in una gara
di contorno alla manifestazione assoluta riservata alla categoria Master, ha corso i 200m in 28.84 (-0.8).



ALLA VITTORIO ALFIERI IL TITOLO REGIONALE ASSOLUTO DI CORSA SU STRADA
Vittoria individuale per Jido Ed Derraz, secondo posto nel CDS per la squadra master
A Costanzana (VC) un successo di prestigio targato Paolo Musso (nella foto a lato), che ha fortemente voluto questa vittoria che mancava ai nostri podisti dal 2013. Dopo i podi delle ultime tre stagioni la Vittorio Alfieri si aggiudica nuovamente il Campionato Regionale Assoluto di Società di Corsa su Strada, disputato in prova unica sulla distanza di 10 km, superando di misura l'Atletica Canavesana, seconda, e la Brancaleone che sale sul terzo gradino del podio. Questa la classifica ufficiosa:
1) Vittorio Alfieri 1309, 2) Atletica Canavesana 1282, 3) Brancaleone 1096.
Paolo ha portato a Costanzana ben 30 podisti che, oltre al titolo assoluto nel CDS maschile, si aggiudicano sia il secondo posto nel CDS Master, a pochi punti dalla Brancaleone, sia la vittoria individuale con Jido Ed Derraz.
Inoltre l'ottima prestazione dei nostri uomini di punta (portano punti i primi sei di ogni società, più uno Junior o allievo, nel nostro caso Gaetano Sperindeo) ha permesso il raggiungimento di questo pregevole successo di squadra.
Per le classifiche in campo femminile (assolute e Master) occorre attendere i dati ufficiali della Fidal in corso di elaborazione..

A lato i piazzamenti e i tempi di tutti i nostri




8 TITOLI AI CAMPIONATI PROVINCIALI GIOVANILI

Disputati ad Asti sabato e domenica i campionati provinciali giovanili per le categorie Ragazzi e Cadetti.
Ai giovani della Vittorio Alfieri sono andati otto titoli individuali con una doppietta per Filippo Iacocca, Graziano Ouattara e Mattia Toma: i tre hanno dato vita a scontri ad alto livello nel peso, nel vortex e nei 60 piani risolti sul filo di lana, con ampi miglioramenti per tutti. Tra i cadetti in bella evidenza Valentino Oldano, vincitore nel peso, di misura su Alessandro Iacocca, anche lui in progresso, e nel disco.
Risultati di rilievo, nonostante il tempo torrido, anche nelle gare di contorno riservate alle categorie assolute, con significativi miglioramenti personali per Filippo Pelissetti nel salto in alto (10 cm di miglioramento), nel getto del peso (da 10.91 a 12.12) e nel disco e per Beatrice Buzzi, che sempre nel peso ha allungato la gittata di quasi un metro rispetto al suo precedente limite. Risultati strepitosi nei 200 metri, i tempi vanno comunque presi con cautela per probabili errori di cronometraggio.


Nelle foto i Campioni Provinciali 2017: Federica Parigi, la 4x100 Ragazzi premiata da Francesca Massobrio, Valentino Oldano e la 4x100 Cadette


Sabato 10 giugno

80hs Eleonora Dal Col 17.2
Alto Fe: Beatrice Buzzi 1.48 1) Federica Parigi 1.46, Chiara Della Mercede NC
Lungo Fe: Federica Parigi 4.37, Elisa Pigella 4.17
1000: Arianna Carnovale 4.07.2
4x100 Cadette: 1) Dal Col, Ruscalla, Vergano, Pigella 58.1
Lungo Ma: Valentino Oldano 5.07, Alessandro Iacocca 4.80, Lorenzo Peyla 4.02
Alto Ma: Filippo Pelissetti 1.65, Alessandro Iacocca 1.58, Davide Stratta 1.50
Peso Ragazzi: 1) Filippo Iacocca 12.54, Mattia Toma 11.54, Graziano Ouattara 10.93, Lorenzo Scaglia 7.67
4x100 Ragazzi:1) Filippo Iacocca, Mattia Toma, Graziano Ouattara, Lorenzo Scaglia 58.0
100 Fe: Chiara Della Mercede 13.9, Gabriella Zunino 14.2, Rossana Raviola 14.8, Silvia Molino 15.4, Celestina Piazzolla 16.0
100 Ma: Giacomo Andina 11.9, Giuseppe Li Santi 12.8, Marco Merlo 13.1, Paolo Rissone 13.7, Giovanni Cerruti 15.6,
Peso Ma: Filippo Pelissetti 12.12, Davide Stratta 10.44, Paolo Rissone 10.19, Giovanni Cerruti 9.01, Luciano Mazzetto 7.38
Peso Fe: Beatrice Buzzi 10.31, Chiara Della Mercede 8.42
4x100 Master (M70): Luciano Mazzetto, Giovanni Cerruti, Ugo Vogliotti, Marco Merlo 1.00.4

Domenica 11 giugno
800m: Claudia Solaro 2.33.8
Giavellotto: Giorgio Gioanola 42.20
Disco Allievi: Filippo Pelissetti 30.48, Davide Stratta 29.36, 1) Valentino Oldano 27.03, Alessandro Iacocca 25.10
Peso Cadetti: 1) Valentino Oldano 11.31, Alessandro Iacocca 11.22
Triplo: Silvia Molino 8.79
1000: Lorenzo Scaglia 3.49.0
60m: 1) Graziano Ouattara 8.0, Mattia Toma 8.2,
Lorenzo Scaglia 9.1, Filippo Iacocca 10.4
60 Fe: Pintile Denisa 9.2, Fabiana Gavello 9.4, Elisa Pavese 9.9
Vortex Fe: Elisa Pavese 19.98, Matilde Cellino 19.31
Vortex: 1) Mattia Toma 52.26, Filippo Iacocca 49.17, Graziano Ouattara 36.35,
Lorenzo Scaglia 30.59
I tempi sui 200m sono soggetti a probabile errore di cronometraggio:
200 Fe: Viviana Vogliolo 25.6, Francesca Tomasella 26.9, Chiara Critelli 27.8,
Gabriella Zunino 29.2, Rossana Raviola 30.3
200 Ma: Giorgio Gioanola 23.2, Gaetano Bonifacio 25.2
A questo LINK le foto della manifestazione


TRE JUNIORES AI NAZIONALI DI FIRENZE......
Giorgio Gioanola sfiora la finale nel lungo
Ci attendono dieci giorni di fuoco a metà giugno per le categorie giovanili della Vittorio Alfieri per due importanti appuntamenti di livello nazionale.
A Firenze, nei Campionati Italiani Juniores, partecipazione a livello non particolarmente significativo per i nostri tre alfieri
, ma in questo contesto di altissimo livello era già un successo essere presenti nel gruppo dei 1600 atleti di tutta l'Italia ammessi a questa manifestazione.
Giorgio Gioanola (
nella foto a Lana-Bolzano) manca la finale nel lungo juniores per soli nove centimetri con un secondo salto a 6.56, corredato da due salti nulli; Mariam Guadagnin resta quasi tre metri sotto il suo recente personale di 46.35, la finale era alla proibitiva quota di 50 metri. Infine risultato sotto le attese per Federica Bombara, che chiude la classifica del lungo Juniores con una miglior misura di 4.92, ben al di sotto delle possibilità dell'atleta che si è presentata a Firenze con un personale di 5,43 metri.
Risultati:
9 giugno, lungo Juniores: 17) Giorgio Gioanola 6.56 (+0.2), 25) Federica Bombara 4.92 (-1.3)
11 giugno, martello Promesse: 17) Mariam Guadagnin 43.51

 


.......e SETTE ALLIEVI AI NAZIONALI DI RIETI
Saranno ben sette gli Allievi (16-17 anni) che nel prossimo fine settimana scenderanno a Rieti accompagnati dai loro tecnici per prendere parte ai Campionati Italiani di categoria, a conferma del buon momento che la nostra società sta attraversando in questo periodo a livello giovanile.
I sette ragazzi hanno ottenuto il diritto di partecipare alla massima rassegna nazionale dopo aver conseguito i non facili limiti di ammissione della Fidal (alcuni anche in più di una specialità).
E' praticamente rappresentata nella nostra formazione tutta la gamma delle specialità dell'atletica ed anche dei nostri gruppi di lavoro, dalla velocità al mezzofondo, salti, lanci e prove multiple.
Fabrizio Marello guiderà la coppia di mezzofondisti che hanno ottenuto il minimo sui 3000 metri, con
Yassin Choury, che è la migliore carta da giocare della nostra rappresentativa, dopo il secondo posto da lui conquistato ai Campionati Nazionali Allievi sui 10 km su strada a fine 2016.
Prima esperienza a livello nazionale invece per
Annalisa Serpi che quasi allo scadere ha ottenuto il limite di ammissione sui 3 km
correndo la distanza in 11.17.69 a Cantalupa a fine maggio.
Angelo Colasuonno, guru regionale dei tecnici di lancio del martello, accompagnerà
Federico Filippa in grande crescita quest'anno nella specialità dove ha sfiorato i 50 metri, per lui qualche speranza di finale.
La velocità è rappresentata dai due allievi di Stefania Giulivi, entrambi al primo anno di categoria ed entrambi non nuovi a impegni di questo livello.
Joseph Twumasi si cimenterà sul giro di pista, distanza che lo vede quest'anno al primo posto in campo regionale con 50.88, Viviana Vogliolo, che ha ottenuto il minimo in tre diverse gare, ha scelto di gareggiare 100 e 200 metri.
Per finire con i due allievi di Giorgio Fracchia: anche
Filippo Pelissetti ha dovuto scegliere tra tre diverse specialità, scenderà in pista venerdì e sabato nel decathlon e la domenica, se ancora ne avrà le forze, proverà con i 110hs che recentemente lo hanno visto in grande progresso. Quanto a Davide Stratta, quasi un veterano in termini di partecipazione ai Campionati Nazionali (la sua prima volta a 14 anni nella categoria Cadetti), la specialità d'obbligo è come sempre il salto con l'asta.

Nelle foto Filippo Pelissetti, Davide Stratta e Joseph Twumasi quest''inverno ad Ancona nell'edizione indoor dei Campionati Nazionali Allievi e Viviana Vogliolo al palaindoor di Padova.





BRILLANO GLI ALLIEVI AI NAZIONALI DI RIETI
Personali per Choury nei 3000, Stratta nell'asta e Pelissetti nel decathlon
La Vittorio Alfieri porta ai Campionati Nazionali sette allievi, un successo che non ha precedenti nella storia della società

(
nella foto gruppo di atleti col tecnico Stefania Giulivi).

Anche se nessuno dei magnifici sette è sceso a Rieti con ambizioni di podio, e forse anche senza la speranza di accedere alla finale dei migliori 12 per ogni gara, la trasferta laziale è stata ricca di soddisfazioni per i nostri colori, con un comportamento di squadra molto positivo. A Rieti, tempio dell'atletica italiana,
quasi 1500 allievi provenienti da tutte le regioni d'Italia si sono giocati le medaglie e gli scudetti di Campione Italiano .

Si è gareggiato in condizioni ambientali molto difficili, con la temperatura appena al di sotto dei 40 gradi in tutte le tre giornate di gara e anche questo dettaglio valorizza ancor di più la prestazione nel decathl
on di Filippo Pelissetti, costretto, con i suoi 31 compagni impegnati in questa specialità, a restare all'aperto per le due giornate di gara sotto il sole africano.
Filippo (
nella foto durante la prova dei 110 ostacoli) ha portato a termine le sue dieci fatiche con il nuovo primato personale di 5303 punti (che lo colloca al 17.mo posto in classifica), un miglioramento di 120 punti sul suo precedente punteggio e che gli dà in largo anticipo il pass per partecipare nel 2018 ai Campionati Nazionali di decathlon Juniores. L'atleta si è migliorato in cinque delle dieci prove in programma, in tutte le corse piane, nel giavellotto e nel salto con l'asta, ma è rimasto alla fine un po' deluso a causa di un paio di controprestazioni nei lanci che hanno compromesso un punteggio finale ancora più corposo.

Il miglior piazzamento dei nostri allievi porta la firma di
Yassin Choury, (nella foto dal sito Progetto Junior) sceso in pista nella tarda serata di sabato nella finale dei 3000 metri. Inserito nella seconda serie, Yassin ha tenuto il ritmo di testa per due chilometri, nel finale il veronese Fontana ha allungato il ritmo di corsa ma il nostro chiude comunque al terzo posto sfiorando i 9 minuti, con un progresso rispetto al personale di oltre 6 secondi. Dopo la successiva ed ultima serie, riservata ai più forti, Yassin perde altre posizioni ma chiude comunque con un onorevole 12.mo posto complessivo.


Subito dopo è il turno di
Annalisa Serpi nei 3000 metri Allieve,
(nella foto dal sito Progetto Junior) per lei è la prima volta in un campionato italiano, chiude nelle retrovie avvicinando comunque il personale di 11.17.69 e la soddisfazione di poter dire "c'ero anch'io".

Passiamo a
Davide Stratta, l'uomo dei Campionati, infatti quella di Rieti era la sua sesta partecipazione a un Campionato Nazionale, sempre nel salto con l'asta. Il suo esordio risale al 2014 nella categoria Cadetti a Borgo Valsugana e in tutte le sue partecipazioni Davide ha sempre reso ai suoi massimi livelli, migliorando o eguagliando il record personale.
Ed è così anche a Rieti: l'atleta supera i 3.70 e i 3.90 alla seconda prova, eguagliando per la quarta volta il suo limite. Poi la progressione si fa difficile, l'asticella è alzata a 4.10 e al primo tentativo Davide manca il successo di un soffio (
la foto è quella del tentativo a 4.10).
Alla fine c'è un po' di rammarico per il nostro atleta per la finale mancata di pochissimo: il superamento dei 3.90 al primo tentativo, anzichè al secondo, gli avrebbe dato accesso, il giorno seguente, alla finale dei migliori 12.

Vicino ai suoi massimi livelli si chiude anche l'avventura nel martello di
Federico Filippa, (nella foto di gruppo) seguito in questa occasione dal suo tecnico Angelo Colasuonno. Nei turni di qualifica, nella pedana esterna al campo, Federico piazza un primo lancio, che risulterà poi il suo migliore, a ridosso dei 49 metri e del personale dell'atleta (49.70), mancando in definitiva la finale per meno di due metri.

Ottima prova sabato anche per
Joseph Twumasi, la speranza della velocità astigiana (è allievo al primo anno) ha scelto i 400m in questa occasione e non delude le attese, chiudendo il giro di pista in 51.23, dopo un passaggio a metà gara in 24.5. E' il suo secondo tempo di sempre dopo il 50.88 ottenuto ai Campionati Piemontesi e gli vale il 15.mo posto in classifica. Sui 400 piani è prevista solo la finale dei primi otto con un tempo di ammissione per ora non alla portata del nostro atleta (50.23). Nella finale di domenica è arrivato anche il record italiano di categoria, il parmense Edoardo Scotti è il primo a scendere sotto i 47" e con 46.87 lascia il secondo classificato ad oltre 2 secondi. Nella foto Joseph al passaggio dei 200m.

Un po' sottotono invece il duplice impegno di Viviana Vogliolo, (
nella foto alla partenza dei 200m) impegnata venerdì nei 100 piani e il giorno dopo sulla doppia dist
anza, in entrambe le occasioni Viviana non riesce a confermare gli ottimi tempi ottenuti quest'anno in Piemonte.

Risultati
Venerdì 16
Asta: 15) Davide Stratta 3.90
Martello: 17) Federico Filippa 48.89
100 Allieve: 57) Viviana Vogliolo 13.00 (+0.9)
Sabato 17
200 Allieve: 46) Viviana Vogliolo 26.97 (+0.5)
400 Allievi: 15) Joseph Twumasi 51.23
3000 Allievi: 12) Yassin Choury 9.00.62
3000 Allieve: 49) Annalisa Serpi 11.25.58
Decathlon (venerdì e sabato) (100m, lungo, peso, alto, 400m, 110hs, disco, asta, giavellotto, 1500)
16) Filippo Pelissetti 5303 punti (11.88/-0.4, 5.54/-0.6, 11.24, 1.62, 54.63, 15.34/-0.1, 22.99, 3.30, 40.03, 5.15.85)



ED DERRAZ SPLENDIDO TERZO A CONEGLIANO VENETO (TV)
Dal sito PROGETTO JUNIOR:
https://it-it.facebook.com/progetto.junior.at.it

<< In occasione del 23° MEETING CITTÀ' di CONEGLIANO, Jido Ed DERRAZ era alla ricerca del treno giusto per cogliere un crono importante su quella che ad oggi è la distanza su cui ha ottenuto i risultati migliori.
Ed in effetti il cast di questa sera a Conegliano Veneto era decisamente importante con il vincitore, il kenyano Philimon MARITIM, capace di correre su ritmi stratosferici sul piede dei 7:55.33. Ed DERRAZ ha cercato sin dalle prime battute di gara di cogliere un crono importante che ormai da tempo sente nelle sue possibilità. Da subito alle spalle della lepre designata, il burundiano Olivier IRABARUTA, Ed DERRAZ ha corso due terzi di gara incollato al gruppo di testa, con passaggi di 2:38 ai 1000 metri e 5:19 ai 2000. Nel finale di gara si è acceso un duello con il piemontese Stefano GUIDOTTI ICARDI, il quale sul traguardo ha preceduto Ed DERRAZ, splendido terzo in 8:09.13>>


Il 16 a Fossano, nel Meeting delle Vacanze, buon esordio sulla distanza dei 100 piani per Federica Bombara che sfiora il muro dei 13". Risultati:
100m: Federica Bombara 13.06 (+0.6)
100hs(84): Beatrice Buzzi 18.03
Lungo: Federica Bombara 5.05 (+0.5), Matilde Morellato 4.62 (+0.3)
Peso (4): Beatrice Buzzi 8.38
Lungo / peso: Piero Rolfi 4.55 (+0.4), 7.45



OLDANO E IACOCCA OLTRE I 3000 PUNTI NELL'ESATHLON
Borgomanero, 18 giugno. Trofeo delle Province di Prove Multiple Giovanili
Valentino Oldano (
nella foto col pettorale 223 nell'esathlon di Asti) e Alessandro Iacocca si confermano tra i migliori in Piemonte nell'esathlon Cadetti con punteggi di tutto rispetto.
La tradizione delle prove multiple ad Asti si tramanda così anche a livello delle categorie giovanili. Entrambi i ragazzi, seguiti dal papà Antonio, superano i 3000 punti migliorando ampiamente i rispettivi personali, sia complessivi sia nelle singole gare.
Valentino inizia bene con i 100hs, poi consolida la sua supremazia regionale nel giavellotto cadetti avvicinando i 44 metri, qui è sempre in gioco un posto nella rappresentativa Piemontese che ad ottobre parteciperà alla rassegna nazionale.
Per Alessandro buone prestazioni nel salto in alto, nel giavellotto e nel lungo.
In gara anche Matteo Marletto nel tetrathlon Ragazzi.
Con il contributo sostanziale degli astigiani, che piazzano tre cadetti tra i primi sette, la formazione Asti-Alessandria conquista un bel secondo posto nelle classifiche delle rappresentative, alle spalle solo della squadra torinese.

Risultati:
Esathlon CADETTI (100hs, alto, giavellotto, disco, lungo, 1000)
5) Valentino OLDANO 3275 punti (16.25/-0.7, 1.38, 43.46, 26.90, 4.94/+1.1, 3.06.72)
7) Alessandro IACOCCA 3183 punti (17.02/-08, 1.61, 36.84, 22.27, 5.20/+0.2,3.08.52) Tetrathlon RAGAZZI (60hs, Peso, Lungo, 600m)
19) Matteo MARLETTO 1891 punti (11.09, 11.06, 3.72, 2.00.08)



MASTER SEMPRE PRIMI IN PIEMONTE
Sia i maschi sia le ragazze si confermano Campioni Piemontesi di Società
Ancora una doppia vittoria nella fase regionale dei Campionati di Società per i Master della Vittorio Alfieri che conquistano il titolo di Campione Regionale sia con la squadra maschile che con quella femminile.
Le nostre due formazi
oni, quella maschile
orchestrata da Roberto Amerio e quella femminile curata da Stefania Giulivi, non hanno da quasi vent'anni avversari in campo piemontese; anche quest'anno poi, grazie ai punteggi realizzati in questa fase ad Aosta tra sabato 17 e domenica 18, entrambe le squadre hanno buone probabilità di accedere alla finale nazionale di Montecassiano delle prime 24 società italiane, e sarebbe la 15.ma volta consecutiva per i maschi e la decima, negli ultimi 13 anni, per le ragazze.
Al termine delle due giornate i maschi raccolgono 9799 punti, 400 punti sotto lo score di un anno fa.
Le ragazze chiudono a quota 8680 punti rispetto ai 9606 del 2016, questo calo introduce ancora qualche dubbio sulla possibilità di finale per entrambe le formazioni, ora non resta che attendere le classifiche nazionali.
I punteggi ufficiali sono maggiori di questi, in quanto da quest'anno vengono presi in conto 16 punteggi anzichè 13 come in passato.

Nelle foto i quattro atleti che hanno ottenuto i punteggi più alti: Piercarlo Molinaris e Giulio Omedè tra i maschi, Francesca Juri e Bruna Spano tra le ragazze

La cosa importante è che abbiamo superato in regione gli avversari di sempre, l'Atletica Canavesana che fino all'ultimo ha conteso la vittoria ai nostri, soprattutto in campo femminile
.
Sono mancati alcuni atleti di punta che ci garantivano punteggi elevati, a cominciare da Franco Cipolla nel mezzofondo (specialità quest'anno poco redditizia per entrambe le formazioni, solo Gianni Guolo ed Elisa Raspino hanno risposto all'appello); non c'era Luciano Mazzetto, mentre Francesca Juri ha gareggiato a mezzo servizio. La presenza in campo di valide colonne come Piercarlo Molinaris, Bruna Spano e Giulio Omedè, per il quale il tempo sembra non passare mai, che hanno contribuito con punteggi superiori a 800 punti nelle loro specialità, ci ha permesso di aggiungere altri due titoli di Campione regionale di Società e si spera di accedere anche quest'anno alla finalissima.

Oltre gli 800 punti anche il contributo di Gaetano Bonifacio il cui 56.15 sui 400 è una prestazione decisamente rilevante per un atleta cinquantacinquenne.
Un ringraziamento particolare al giavellottista Pierdomenico Piazza, venuto apposta dal Veneto per dare il suo contributo alla squadra (nella foto con Andrea Fassio).

Risultati:
Sabato 17 giugno, maschili
100: Giuseppe Li Santi 12.69 (+2.6), Alessandro Marengo 13.81 (+2.6), Gaetano Siano 14.35 (+4.1), Vito Sali 15.05 (+2.8)
400: Gaetano Bonifacio 56.15
1500: Gianni Guolo G. 5.16.10
Alto: Giulio Omedè G. 1.51, Piercarlo Molinaris 1.42
Triplo: Giulio Omedè 10.56 (-0.2)

Disco: Andrea Fassio 34.23
Giavellotto: Pierdomenico Piazza 37.66

4x100: Merlo, Bonifacio, Amerio, Li Santi 50.33,
Sali, Marengo, Siano, Fassio 60.46
Sabato 17 giugno, femminili
100: Silvia Molino 14.85 (+7.1), Spano B. 15.99 (+7.1), Binello S. 15.30 (+7.1)
400: Rossana Raviola 68.92
1500: Elisa Raspino 6.34.97
Lungo: Giulivi A. 4.96 (+1.4)
Peso: Anna Chiappone 8.90, Mariateresa Petrocelli 6.81
Martello: Luisella Novelli 15.95, Albina Avataneo 11.20
4x100: Zunino, Giulivi A, Spano, Binello 58.80
Domenica 18 giugno, maschili
200: Marco Merlo 26.92 (+2.6), Roberto Amerio 26.98 (+1.2), Giuseppe Li Santi 27.12 (+1.2)

800: Vincenzo Ippolito 2.23.18
Lungo: Piercarlo Molinaris 4.48 (-1.7)

Peso: Paolo Rissone 10.22
Martello: Paolo Rissone 40.23
200hs: Roberto Amerio R. 29.87 (+0.7)
Domenica 18 giugno, femminili
200: Gabriella Zunino 30.24 (+0.6), Stefania Giulivi 31.48 (+0.6), Celestina Piazzolla 33.95 (-0.3), Bruna Spano 34.38 (-0.3), Sabina Dell'Angelo 35.88 (-0.3)
800: Claudia Solaro 2.36.90
3000: Laura Mo 15.07.25, Valeria Gaggioli 15.32.55
Alto: Francesca Juri 1.35, Sabina Dell'Angelo 1.23
Triplo: Antonella Giulivi 9.42 (+0.9), Silvia Molino 8.66 (+0.6)
Disco: Celestina Piazzolla 18.28, Luisella Novelli 14.55, Albina Avataneo 13.88
Giavellotto: Francesca Juri 18.10
4x400: Raviola, Giulivi S, Solaro, Zunino 5.00.74

Classifica UFFICIOSA di società:
Società Maschile: 1) Vittorio Alfieri 11.990 CAMPIONE PIEMONTESE, 2) Canavesana 11.113
Società Femminile: 1) Vittorio Alfieri 10.660 CAMPIONE PIEMONTESE, 2) Canavesana 10.429

FOTO DELLE GARE by Luisella Novelli





Piamprato (To), 16^ Marcia Alpina al Colle della Borra, gara di 8 Km. con 1000 metri di dislivello positivo e 1000 negativo.
Gara durissima (da veri specialisti) con salita quasi interamente da camminare per tutti e discesa spezzagambe.
Due atleti al traguardo per la Vittorio Alfieri autori di buone prove: 7° assoluto Jacopo Musso in 1.16.58 e 8° assoluto Nicolas Bouchard in 1.18.30.

(FOTO Musso)




CAMPIONATI REGIONALI GIOVANILI A STAFFETTA di CORSA in MONTAGNA
Dal sito PROGETTO JUNIOR:
https://it-it.facebook.com/progetto.junior.at.it

<< Questa mattina a Ghiffa (VB), nello splendido scenario del Santuario della S.S. Trinità, si sono svolti i CAMPIONATI REGIONALI GIOVANILI a STAFFETTA di CORSA in MONTAGNA.
I nostri, onestamente un po' pochi, ma come si suol dire davvero buoni. Ad aprire i Campionati sono state le Ragazze Under 14 con le quali abbiamo colto il miglior risultato di giornata. Beatrice CARRIERO (nella foto) ed Emma TARIF, infatti, hanno portato a casa per i nostri colori un bel quarto posto a non molta distanza dal podio.
In prima frazione Beatrice, al termine dei 1300 metri del percorso scenografico odierno, ha dato il cambio ad Emma addirittura in seconda posizione quasi appaiata con la battistrada dell’Atletica Saluzzo. Emma ha sfoderato una prestazione decisa riuscendo a chiudere la sua fatica in quarta posizione. Peccato per le numerose assenze che forse ci avrebbero permesso di raccogliere, in questa categoria, un prestigioso podio. E grandi complimenti a chi ha voluto e saputo rappresentarci con grinta e determinazione.
Nella categoria Ragazzi, anch’essi impegnati su un percorso di 1300 metri, abbiamo schierato ai nastri di partenza ben due staffette con Simone ALBERTI in coppia con Stefano MONTICONE e Mattia BARRUI con Matteo SPERINDEO. Per i nostri un settimo ed un nono posto combattuti sino al termine della prova. E così al temine della loro fatica le nostre compagini erano divise da soli tre secondi. Simone è stato autore di una prova caparbia macchiata soltanto da una sfortunata scivolata. Stefano ha dato tutto per mantenere una posizione importante a livello ragionale. Mattia è stato concreto come sua abitudine dimostrando di volta in volta di essere un vero agonista. Matteo è stato insieme a Beatrice sicuramente il migliore di giornata con una rimonta davvero strabiliante che però nel finale gli ha tolto quelle energie necessarie a rintuzzare il rientro dell’Atletica Susa allo sprint.
Tra i Cadetti, dove in questa stagione abbiamo addirittura conquistato un titolo italiano, schieravamo lo specialista Girma LOMBARDO ed un Marco BUSSOLINO (nella foto) chiamato agli straordinari viste le numerose assenze anche in questa categoria che invece lungo tutto l’arco della stagione invernale ci aveva visti scendere in campo con una corazzata coesa e compatta. Come c’era da aspettarsi Girma LOMBARDO è giunto al cambio con un significativo vantaggio sui rivali della Podistica Valle Varaita. Marco si è distinto nella prima parte di gara transitando al comando della gara ancora dopo 1500 metri dei 3200 che hanno caratterizzato il tracciato lacustre di Ghiffa. Di fronte agli specialisti, tra l’altro tra i migliori in Italia, BUSSOLINO non ha potuto far altro che dare il possibile per mantenere quante più posizioni possibili. Peccato per non aver avuto le energie necessarie per proteggere una comunque significativa quarta piazza nel duello che si è acceso nel finale di gara con il fortissimo Andrea VAIR dell’Atletica Susa.
Dunque per noi un quinto posto che ci soddisfa data la dimostrazione di senso di appartenenza dimostrato dai ragazzi scesi in gara oggi.
Tra le Allieve, Ginevra MERELLO ed Alessia VOLPICELLI erano chiamate ad un sacrificio societario. Era infatti necessario portare al traguardo quante più staffetta possibili per racimolare punti importanti ai fini del Campionato Regionale di Società proprio di Corsa in Montagna. Ginevra, schierata in prima frazione, ha condotto la sua gara con un ritmo regolare ed affrontando con coraggio le numerose asperità di oggi. Alessia ha corso una frazione arrembante riguadagnando terreno prezioso sino al traguardo>>.



<<16 giugno: la Vittorio Alfieri ha accolto i podisti di Biberach
Sotto un sole cocente, nel pomeriggio di venerdì 16 giugno, si è conclusa la staffetta che da Biberach ha portato un folto gruppo di podisti tedeschi ad Asti. 520 i km percorsi in due giorni per il Team della città gemellata con Asti: ad accoglierli alle porte della città sono stati alcuni podisti della Vittorio Alfieri Asti, che hanno accompagnato i tedeschi negli ultimi 5 chilometri della loro fatica, fino in piazza San Secondo dove, preceduti dagli sbandieratori di Viatosto, hanno sfilato con la bandiera dei "gemelli".
In Municipio, il vicesindaco Davide Arri ha salutato i podisti insieme a Silvia Binello, presidente della Vittorio Alfieri Asti e anima del gemellaggio tra Asti e Biberach. Dopo lo scambio di doni, un rinfresco ed una promessa: organizzare al più presto una staffetta che da Asti giunga in Germania per ricambiare il caloroso gesto>> (da SPORTASTI-Claudia Solaro).
FOTO by Luisella Novelli



UNO SCUDETTO REGIONALE PER GUADAGNIN E GIOANOLA
Yassin Choury va al record provinciale allievi sui 10000 metri
Asti (sabato) e Borgaretto (domenica) hanno ospitato i Campionati Piemontesi Assoluti, la manifestazione più importante del panorama atletico regionale del 2017.
Torna finalmente al Campo Scuola di Asti una manifestazione di spicco di atletica leggera, ottimamente orchestrata dalla Fidal di Asti sotto la direzione di Franco Russo.
Le gare erano valide anche quale terza ed ultima prova del Campionato di Società assoluto su pista, nel quale sia la formazione maschile sia quella femminile della Vittorio Alfieri hanno confermato le posizioni di vertice dell'atletica astigiana in ambito regionale; per le eventuali finali interregionali bisognerà attendere il responso della Fidal che stilerà le classifiche su scala nazionale.
Da queste due giornate "bollenti", con temperature prossime ai 40 gradi che certo non hanno favorito le prestazioni, la nostra società incamera due titoli di Campione Piemontese: sabato ad Asti Mariam Guadagnin (
nella foto in questa gara) ha conquistato lo scudetto nel martello per la categoria Promesse con una prestazione non rilevante per lei, rispetto ai suoi standar stagionali, ma sufficiente per assicurarle anche il terzo posto sul podio nella classifica assoluta.
Il secondo titolo, questa volta tra gli Juniores, va a Giorgio Gioanola (
nella foto sul podio con il secondo classificato).
A Borgaretto nel salto in lungo al decathleta astigiano è bastato un terzo salto a 6.44 dopo due nulli per indossare la maglietta di Campione Regionale, rinunciando poi alla finale per il riacutizzarsi di un problema fisico al piede di stacco.

A livello assoluto ci sono per noi due terzi posti, con Mariam Guadagnin nel martello e Davide Stratta nel salto con l'asta, dove il nostro ha mancato di poco il successo ai 4 metri.
A Federica Bombara va anche la medaglia d'argento nei 200m Juniores, con il nuovo record personale e la prima volta sotto i 27".
A parte queste vittorie e piazzamenti, i risultati complessivamente non sono stati esaltanti per i nostri colori che sono scesi in pista a ranghi ridotti dopo la troppo intensa attività in questi primi mesi della stagione.
Si registrano comunque nelle due giornate una buona serie di primati personali, come quelli sul giro di pista di Giorgio Gioanola e Davide Stratta, che ad Asti hanno tolto un paio di secondi alle loro migliori prestazioni, e nel peso allieve con Beatrice Buzzi che ritocca il suo fresco limite.
Direi che le cose migliori sono venute dalla categoria Master, molto rappresentata in questa occasione con il contributo importante, ai fini del Campionato di Società, di Paolo Rissone nei lanci e di Antonella Giulivi nel salto in lungo, mentre una nota di me
rito va a Marco Elia (nella foto col n. 91 in prossimità del traguardo), venuto apposta dagli Stati Uniti, dove abita e lavora abitualmente, per "coprire" la gara degli 800 metri da lui conclusa nell'ottimo tempo di 2.05.25 con un passaggio troppo conservativo a metà gara (64.0).

Sabato ad Asti era in programma anche un test sui 10 km in pista voluto dal responsabile nazionale del mezzofondo giovanile (ed ex Campione Olimpico di maratona) Stefano Baldini, che ha convocato per l'occasione i migliori atleti Juniores italiani in vista dei prossimi campionati europei.
Alla partenza c'era anche il nostro Yassin Choury (
nella foto nei primi giri di corsa col n. 701) che, sfruttando il treno di alta qualità, ha migliorato il record provinciale Allievi sui 10 km con l'ottimo tempo di 32.43.7, un passaggio a metà gara un po' eccessivo (15.54.1, si tratta del personale dell'atleta su questa distanza) e una seconda metà sotto i 16.50.0.

Risultati
Asti, sabato 24 giugno

100 Fe: Viviana Vogliolo 13.31 (-1.9), Gabriella Zunino 14.76 (-2.0), Rossana Raviola 14.91 (-2.0), Silvia Molino 15.80 (-1.8)

100 Ma: Giuseppe Li Santi 13.11 (-1.6)
400m: Giorgio Gioanola 54.90, Davide Stratta 57.43,
Viviana Vogliolo 61.81
100hs: Francesca Tomasella 16.34 (+1.8)
Alto: Federica Bombara 1.40
Triplo: Claudio Orrù 12.93 (+2.7) (12.79/+1.2), Silvia Molino 8.72 (+2.5), Matilde Casale NC
Peso: Beatrice Buzzi 8.41
Martello: 1-PRO e terza Assoluta) Mariam Guadagnin 42.10 Campionessa Piemontese Promesse
1000 extra: Yassin Choury 32.43.76 Record provinciale Allievi
Borgaretto, domenica 25giugno
200 Fe
: 2-JUN) Federica Bombara 26.88 (+0.3), Stefania Giulivi 30.42 (+1.0)
400hs: Francesca Tomasella 1.11.88
Lungo: Antonella Giulivi 4.96 (+0.9)
200 Ma. Niccolò Li Santi 22.90 (0.0), Giuseppe Li Santi 27.20 (-0.3)
800: Elia Marco 2.05.25
Asta: 3) Davide Stratta 3.80, Enrico Grosso 2.80
Lungo: 1-JUN) Giorgio Gioanola 6.44 (+1.0)
Campione Piemontese Juniores
Peso: Paolo Rissone 9.28
Martello: Paolo Rissone 37.18





Garbagna (Al), 3° Garbagna Trail Montebore di Km. 16,2.
Trail collinare molto duro con 960 metri di dislivello positivo distribuito su più salite.
Vittoria assoluta per Jacopo Musso in 1.25.20, giunto al traguardo con 3 minuti di vantaggio sul secondo classificato (Capurro - Atl. Vallescrivia), 3° Ponta (La Fenice/Solvaj) a circa 6 minuti. Jacopo, dopo un avvio nel gruppo dei migliori, ha costruito la sua vittoria nelle lunghe discese abbastanza tecniche del tracciato dopo il settimo chilometro.
Ottima 7^ posizione assoluta per Paolo Musso in 1.44.20. (Paolo Musso)






IL GIAVELLOTTO DI VALENTINO OLDANO V
OLA A 45.70

Con domenica 25 giugno si chiude al Campo Scuola la serie di manifestazioni riservate alle categorie giovanili e organizzate dalla Fidal di Asti.
Protagonista della giornata è ancora Valentino Oldano che nel giavellotto cadetti allunga la gittata di due metri e va a sfiorare i 46 metri, minimo per accedere direttamente ai Campionati Italiani di categoria. Con un lancio di 45.70 Valentino
(nella foto a destra) si conferma il numero uno in Piemonte in questa specialità ponendo così, anche in assenza di minimo, una seria ipoteca alla convocazione in squadra per il Criterium di fine anno.
La Vittorio Alfieri, presente in campo con una rappresentanza molto ridotta a causa degli impegni in conte
mporanea a Borgaretto nei CDS Assoluti, conquista due titoli con Oldano e con Gabriele Burzio (foto a sinistra). Da rilevare altresì che la nostra società perde un record provinciale giovanile a vantaggio dell' Atletica Castell'Alfero: Francesca Paolin supera l'asticella a 2.50 togliendo il record cadette a Francesca Tomasella.

Risultati (in evidenza i campioni provinciali):
80 cadetti: Alessandro Iacocca 10.3, Niccolò Toma 11.0
Asta: 1) Gabriele Burzio 3.10
Giavellotto: 1) Valentino Oldano 45.70
Lungo Ragazzi: Lorenzo Scaglia 3.87
300 Cadetti: Alessandro Iacocca 40.5
60hs: Lorenzo Scaglia 11.6





Staffette Alfieri a Castagnole Lanze

Nella fresca serata di mercoledì 28 giugno, si è disputata la storica staffetta di Castagnole della Lanze, 20° Memorial Gino Brezzo. Da segnalare il sesto posto assoluto e terzo tra gli Under 40 della formazione mista della Vittorio Alfieri Asti composta da Jacopo Musso, Vittorio Vaccaneo e Claudia Solaro. Nonostante la presenza femminile, i nostri tre portacolori hanno lasciato dietro molte formazioni composte da soli uomini.
Nella classifica unica della Donne quarto posto per la formazione composta da Marina Valfrè, Laura Mo e Giulia Volpe. (Claudia Solaro)



18.29.3 per Denis Regis sui 5000 a Torino giovedì 27 giugno nel Trofeo Giovanni Anelli, Denis si è imposto nella sua serie riservata alla Categoria "C"