Home..........................................TORNA AL 2017


 

 

 

 

GENNAIO 2017


Il CROSS DELLA BEFANA (Castell'Alfero, 6 gennaio) inaugura come ogni anno la stagione agonistica 2017.
Una campestre limitata in questa occasione ad un ambito provinciale, dal momento che la Fidal non ha assegnato al cross di Franco Russo la qualifica di prova di Campionato regionale. Gli iscritti scendono così dai 350 del 2016 a poco meno di un centinaio, in rappresentanza delle principali società astigiane a cominciare dall'Atletica Castell'Alfero che come da tradizione è numericamente la società più rappresentata.
Per la Vittorio Alfieri in gara solo i giovanissimi della categoria esordienti del gruppo Progetto Junior, i più grandicelli saranno impegnati tra due giorni a Verrone alla prima prova del Trofeo Piemonte.
I ragazzi di Fabrizio Marello e Romeo Grattapaglia si impongono in tre delle sei corse a loro dedicate cogliendo la vittoria con Greta Marello, davanti a Sara Carriero, nelle Esordienti A; con Alessandro Giordano (davanti al Milosz Leczycki) negli Esordienti B Maschile; con Aurora Marello nelle Esordienti C Femminile.

Nelle foto i protagonisti di queste tre gare.


Risultati:
Eso A/FE: 1) Greta Marello, 2) Sara Carriero, 6) Arianna Amato, 8) Francesca Volpicelli
Eso B/MA: 1) Alessandro Giordano, 2) Milosz Leczycki
Eso B/FE: 2) Sofia Gavazza
Eso C/MA 1) Aurora Marello, 2) Daniela Gaetano








YASSIN CHOURY SECONDO AL CAMPACCIO
A San Giorgio Jido Ed Derraz si conferma ai vertici nazionali
Grossa impresa per il giovane Yassin che il giorno della Befana coglie un prestigioso secondo posto in ambito nazionale nel Cross del Campaccio, manifestazione internazionale tra le più importanti dell'anno, a San Giorgio su Legnano (MI), con la presenza di alcuni tra i migliori crossisti a livello mondiale; come sempre gli africani in primo piano a dominare nelle categorie assolute, sia in campo maschile che femminile. Alla partenza anche il fior fiore del mezzofondo nazionale dove i nostri rappresentanti, targati Progetto Junior, non hanno certamente fatto da comparse.
In campo maschile sull'anello di 2 km per un totale di 10 km (5 giri) per le categorie Promesse e Senior Jido Ed Derraz coglie un prestigioso 14.mo posto, tagliando il traguardo come sesto tra gli italiani in una gara che vede sette africani ai primi sette posti (vittoria dell' Etiope Edris in 28.54); a seguire tre italiani (pure loro di chiara origine africana, a dimostrazione che campioni si nasce e non si diventa), mentre il nostro Jido si è mantenuto nel gruppo degli immediati inseguitori intorno alla decima posizione per metà gara, per poi cedere qualcosa nel finale e chiudere comunque con un piazzamento di prestigio in 31.13 in una gara ad altissimo livello.
Ancora più esaltante è stata l'impresa del giovane Yassin Choury, che, ancora nella categoria Allievi e penalizzato dal dover correre insieme ai crossisti della categoria Juniores (con due anni in più del nostro), è riuscito a restare nel gruppo di testa per gran parte della corsa, riuscendo nel finale a rimontare altre posizioni e a chiudere quinto della sua corsa col tempo di 19.27 sui 6 km (3 giri) e secondo tra gli allievi, a soli otto secondi dal vincitore Luca Alfieri. Yassin, che dimostra ancora una volta le sue eccelse doti naturali di corridore, si conferma così ai vertici del movimento nazionale nella categoria Allievi (16 e 17 anni), dopo il secondo posto conquistato nella passata stagione ai nazionali Allievi di corsa su strada.
A San Giorgio in progresso anche il neo junior Gaetano Sperindeo, che col tempo di 21.43 sui 6 km si piazza al 65. posto.

PROGETTO JUNIOR: Yassin CHOURY STELLARE AL CAMPACCIO
<<La 60^ edizione dello storico CROSS del CAMPACCIO che a San Giorgio su Legnano (MI) ha scritto la storia della corsa campestre italiana ed internazionale, consacra il nostro Yassin CHOURY al rango di protagonista della scena nazionale. Nella gara riservata alle categorie Under 18 ed Under 20 che si è sviluppata su tre giri del tradizionale tracciato attorno al Centro Sportivo Comunale “Angelo Alberti”, CHOURY si è espresso su livelli decisamente elevati correndo spalla a spalla con i migliori giovani del momento. Dopo uno start concitato dove una caduta ha rischiato di compromettere l’avvio del nostro portacolori, CHOURY ha impostato una gara coraggiosa dimostrando un atteggiamento maturo ed organizzato. Al passaggio del primo giro si avvantaggia un drappello di dieci unità tra cui il nostro CHOURY, a conclusione del secondo giro il gruppo si allunga sotto la spinta decisa del lombardo Moustafà BELGHITI seguito dal piemontese Francesco BREUSA e da un quartetto all’interno del quale CHOURY se la gioca da protagonista. Nel finale la gara si accende e risulta necessario far ricorso all’esperienza per districarsi al meglio. Yassin tiene duro e giunge sul traguardo in 5^ posizione a 30 secondi dal vincitore. Si aggiudica la gara il lecchese BELGHITI davanti ai piemontesi dell’Atletica Pinerolo BREUSA ed El BIR che precede di un soffio il vincitore della categoria U18, il lombardo Luca ALFIERI ed il nostro CHOURY così secondo nella categoria Allievi. Nella gara stratosferica dedicata alle categorie assolute allestita quest’anno dagli organizzatori che, malgrado il periodo, hanno saputo trovare le energie per presentare un cast di livello incredibile, anche il nostro Jido Ed DERRAZ affamato di confronti importanti. Ai nastri di partenza infatti abbiamo visto gli etiopi Muktar EDRIS e Imane MERGA, i keniani Jairus BIRECH, Conseslus KIPRUTO e Leonard KOMON oltre il burundiano Olivier IRABARUTA ed i migliori italiani del momento come Yemaneberhan CRIPPA, Eyob GHEBREHIWET e Yohanes CHIAPPINELLI. Jido si è da subito lanciato su ritmi vertiginosi, subito a ridosso del lotto degli stratosferici protagonisti della scena internazionale della corsa campestre e non solo. In diretta tv abbiamo più volte visto la canotta del PROGETTO JUNIOR protagonista della scena coraggiosamente vestita dal nostro migliore rappresentante. Metà gara di grande livello per Jido che poi ha pagato dazio faticando oltre il previsto nella parte conclusiva della prova. Sono partito troppo forte deciso a giocarmela con i migliori ma ho dovuto fare i conti con la condizione del momento che seppur buona non è ancora all’altezza degli atleti scesi in gara oggi a San Giorgio su Legnano. Amo questa gara della quale porto con me ricordi indelebili del mio passato, speravo di fare meglio ma oggi non sono riuscito a trovare le giuste energie. Queste le parole di Ed DERRAZ al termine della sua caparbia prova>>


FILIPPO PELISSETTI IN EVIDENZA AD AOSTA
Si apre ad Aosta la stagione indoor 2017, l'impianto valdostano ha ospitato sabato e domenica una manifestazione dedicata alle prove multiple in preparazione agli imminenti Campionati Nazionali di fine mese a Padova.
Protagonista di queste due giornate di gare è stato l'allievo
Filippo Pelissetti (nella foto), secondo nel pentathlon dietro al lombardo Dester.
Con quattro primati personali nelle cinque prove disputate, Filippo ha collezionato 2783 punti, meglio del minimo, stabilito dalla Fidal (2750 punti), per prendere parte ai Campionati Nazionali Indoor di categoria, che per un giovane atleta resta sempre in ogni stagione l'obiettivo primario e più ambito.
A conferma dell'affezione che la Vittorio Alfieri riserva da sempre alle prove multiple sono ben quattro, a oggi, i giovani che la nostra società porterà alla rassegna nazionale di Padova: due allievi (Pelissetti e Andrea Carriero) e due Juniores al primo anno (Giorgio Gioanola e Federica Bombara) hanno infatti ottenuto i rispettivi minimi di ammissione.

Ad Aosta Filippo ha cominciato alla grande correndo i 60hs in 8.86, un tempo di ottimo livello regionale ma che purtroppo non basta, per soli due centesimi, a raggiungere il limite di partecipazione anche ai Campionati Nazionali Allievi in questa specialità; ci sarà ancora tempo anche per questo obiettivo, l'appuntamento nazionale è in calendario a metà del mese di febbraio ad Ancona.
Per i nostri colori le cose migliori, in campo femminile, portano la firma di
Beatrice Buzzi (nella foto), quinta nel pentathlon Allieve con 2538 punti che lasciano un po' di amaro in bocca: l'atleta sperava a sua volta di guadagnarsi la promozione alla rassegna nazionale di Padova. Il minimo richiesto non è irraggiungibile (2700 punti) e le occasioni di farlo non mancano. Beatrice va al personale nel peso con 9.23, si difende bene nel salto in alto (1.53), ma rimane un po' sotto le aspettative nelle altre tre prove.
Tra gli altri risultati di rilievo da segnalare la buona prova di Giorgio Gioanola, che si migliora nell'alto (da 1.64 a 1.71) e nel peso, e il 4.96 di Federica Bombara nel salto in lungo.
Risultati (sabto 7 e domenica 8 gennaio):
Pentathlon Allievi (60hs, lungo, peso, alto, 1000m): Filippo Pelissetti 2783 punti (8.86, 5.51, 10.91, 1.56, 3.12.29)
Pentathlon Allieve (60hs, lungo, peso, alto, 400m): Beatrice Buzzi 2538 punti (10,37, 4.56, 9.23, 1.53, 1.11.22)
Matilde Morellato 1869 punti (11.54, 4.26, 6.93, 1.29, 1.11.16)
Pentathlon Femminile (60hs, lungo, peso, alto, 800m): Federica Bombara 2475 punti (10.96, 4.96, 6.92, 1.41, 2.43.69)
Eptathlon Maschile (prima giornata: 60m, lungo, peso, alto):
Giorgio Gioanola 7.60, 6.14, 10.00, 1.71
Roberto Gioanola 7.49, 5.66, 9.17, 1.59
Lorenzo Stratta 7.86, 5.90, 9.14, 1.71
Piero Rolfi 8.92, 4.13, 7.00, 1.41






Ancora un cross nel giorno della Befana, dopo quelli di Castell'Alfero e di San Giorgio su Legnano: Edoardo Marchisio ha preso parte al primo Cross della Mandria a Venaria Reale (To) classificandosi decimo in 20'30" sui 6 km. (Nella foto)

Nello stesso giorno a Dalmine (Bergamo) esordio mezza maratona per Denis Regis con il buon tempo di 1ora 27'54"

 

 

 

A VERRONE (BIELLA) BRILLANO I CADETTI
Nella prima prova del TROFEO PIEMONTE PROMOZIONALE di CORSA CAMPESTRE (domenica 8 gennaio) grande partecipazione Vittorio Alfieri (targata in gran parte Progetto Junior) a caccia di un buon piazzamento a livello di società giovanile e anche a livello individuale, essendo questa prova una di quelle valide per le selezioni della rappresentativa Piemontese Cadetti per i Campionati Nazionali di categoria.
Quest'anno la nostra squadra cadetti è particolarmente agguerrita e compatta, e questo vale anche a livello individuale con Teshale Zanchetta (nella foto col pettorale 213), l'astigiano che ha ottenuto il miglior piazzamento col suo secondo posto all'esordio nella categoria Cadetti.
Dalle parole di Fabrizio Marello un commento alla corsa dei CADETTI:
<< Attesissima la prova dei Cadetti non ha tradito le aspettative.
Sulla distanza dei 2km, infatti, i nostri si sono espressi su livelli già decisamente incoraggianti. Su tutti Teshale ZANCHETTA che all’esordio porta a casa un importantissimo 2° posto dietro il campioncino della Derthona Atletica, Widly NOCENTI, assoluto dominatore della prova. Bene anche Girma LOMBARDO che coglie un significativo 12° posto al primo anno di categoria. Straordinaria la prova dei gemelli CUOZZO e di Francesco AMATO che hanno sfoderato una prestazione che ha soddisfatto pienamente tutto lo Staff Tecnico. Filippo, alle prese con qualche magagna fisica nei giorni scorsi, ha chiuso in 21^ posizione a poco più di 40” dal vincitore. Giacomo non è stato da meno ed anche lui ha affrontato la gara con il giusto piglio cogliendo una significativa per noi 24^ piazza finale. Francesco si è autenticamente superato portando a termine una prova decisa e caparbia in 32^ posizione appena alle spalle dell’atleta di Coach Roberto Musso, Marco BUSSOLINO, in grande miglioramento negli ultimi mesi di allenamento.
Per Nicolò SCIORTINO purtroppo una prova che non lo soddisfa e non rispecchia il suo reale valore che siamo certi verrà fuori nei momenti più utili anche per il nostro ambizioso Team U16. Ottima anche la prova di Lorenzo GIGLIOTTI, all’esordio agonistico, che porta a casa un soddisfacente 53° posto finale >>.
Km 4 Allievi: 13) Luca Amato 15.53
Km 4 Allieve: 4) Annalisa Serpi 16.57
Km 2 Cadetti: 2) Teshale Zanchetta 6.46, 12) Girma Lombardo 7.11, 21) Filippo Cuozzo 7.23, 24) Giacomo Cuozzo 7.28, 31) Marco Bussolino 7.43, 32) Francesco Amato 7.44, 39) Nicolò Sciortino 8.03, 53) Lorenzo Gigliotti 8.46
Km 2 Cadette: 5) Camilla Bianco 7.44
Ragazzi: 23) Simone ALberti 4.16, 30) Matteo Sperindeo 4.23, 39) Mattia Barrui 4.33
Ragazze: 11) Vittoria Bianco 4.28, 17) Beatrice Carriero 4.35, 42) Emma Tarif 5.03



Sabato 7 gennaio, a Padova, Claudia Solaro è settima assoluta sugli 800 metri indoor con un buon 2'34"72, in una manifestazione interregionale che ha richiamato atleti da tutto il Nord e parte del Centro Italia.


Nella manifestazione
indoor a Bergamo, sabato 14 gennaio, esordio di Antonella Giulivi nei 60hs (10.13 in batteria, poi 10.24 in finale); 1.52 nell'alto per Beatrice Buzzi, mentre Matilde Casale incappa in tre salti nulli nel triplo.




PREMIAZIONE FIDAL
Sabato 14 a Cuneo il comitato regionale della Fidal ha premiato gli atleti che si sono maggiormente distinti nel 2016 nell'attività su pista e su strada, con piazzamenti da podio nei diversi campionati disputati nel corso della stagione.
La Vittorio Alfieri, presente con una nutrita, anche se incompleta, delegazione (f
oto a sinistra) ha raccolto un bel numero di riconoscimenti, elencati nello schema a destra, con cinque vittorie individuali nei Grand Prix Lanci e Prove Multiple e tre successi nelle corse su strada e in montagna.






TWUMASI E PELISSETTI PROTAGONISTI A BRA
Arrivano riscontri decisamente positivi nella prima indoor regionale, domenica 15 a Bra.
Joseph Twumasi, allievo al primo anno, mette in mostra le sue notevoli qualità naturali di velocista mettendosi al petto lo scudetto di Campione Piemontese Indoor Allievi nella gara dei 60 piani, che vince col buon tempo di 7.41 dopo aver fatto segnare in batteria, con 7.49, la miglior prestazione tra i quasi 50 allievi presenti in gara. Era la prima esperienza su questa distanza per Joseph che nel 2016, da cadetto, vantava un 9.53 sugli 80 piani.
Impresa riuscita al secondo tentativo all'ostacolista
Filippo Pelissetti, che una settimana fa ad Aosta aveva sfiorato con 8.86 il minimo di ammissione (8.84) ai Campionati Italiani di categoria sui 60hs. Oggi a Bra Filippo, dopo un 8.92 in batteria, si è espresso al meglio nella finale mancando la vittoria di un solo centesimo, ma con 8.68 si guadagna la partecipazione alla massima rassegna Allievi indoor. L' appuntamento nazionale per questi due atleti (e per l'astista Davide Stratta, già promosso con largo anticipo) è in calendario domenica 12 febbraio al palaindoor di Ancona.
A Bra il tris di medaglie per la Vittorio Alfieri è completato dal bronzo di Federica Bombara che si migliora nei 60hs Juniores fino a 10.50, dopo 10.75 in batteria che limava già il suo personale di Aosta.
Positive sensazioni anche per il velocista Elia Marchisio che si impone nella gara dei 60m senior (vittoria non valida per il titolo regionale) col buon tempo di 7.27, dopo il 7.29 delle batterie, e per Viviana Vogliolo che nella finale dei 60 piani scende a 8.31. Soddisfacente rientro alle gare per l'ultramaster Ugo Vogliotti, che fa meglio delle speranze del suo fanclub scendendo sotto i 10 secondi.


Nelle foto i due protagonisti di Bra: Joseph Twumasi nella finale dei 60 piani e Filippo Pelissetti sull'ultmo ostacolo della finale dei 60hs persi per un soffio contro il torinese Ravello.

Risultati:
60 Piani Ae: Viviana Vogliolo 8.31 (8.37 in batteria), Chiara Critelli 8.68
60 Piani JPS Fe: Federica Bombara 8.51 (8.51 in batteria), Stefania Giulivi 9.06 (9.02 in batteria), Silvia Molino 9.71
60 Piani Ai: 1) Joseph Twumasi 7.41 (7.49 in batteria), Filippo Pelissetti 7.77
60 Piani JPS Ma: Elia Marchisio 7.27 (7.29 in batteria), Davide Rapetti 7.73, Paolo Bassi 7.75, Luca Marini 7.90, Giuseppe Li Santi 8.33, Ugo Vogliotti 9.90
60hs JF: 3) Federica Bombara 10.50 (10.75 in batteria)
60hs Ai: 2) Filippo Pelissetti 8.68 (8.92 in batteria)


A Messina domenica 15 prima maratona dell'anno in Italia con la partecipazione della nostra Monica Audenino, che ha chiuso la prova al 10° posto tra le ragazze e al quinto di categoria col tempo di 3ore 46.36. Ricordiamo che Monica ha corso ben 5 maratone l'anno passato e pare così intenzionata nel 2017a battere questo record.

Nello stesso giorno troviamo Fabio Giordani al Giro del Lago d'Orta (Pella-Omegna-Orta), 2 ore 35.03 il tempo impiegato per i 24 km del percorso.

Snownightrail a Bardonecchia sabato 14, km 14 con Michele Anselmo terzo assoluto in 1.25.31 e Marco Bertolino in 1.59.44 al 59.mo posto.


TITOLO REGIONALE PER MATILDE CASALE
A Claudio Orrù la vittoria nel lungo juniores
Torino, 21 e 22 gennaio, Campionati Piemontesi Indoor
Nel mini impianto indoor del Parco Ruffini di Torino Claudio Orrù inizia il suo 2017 in pedana con ottimi auspici conquistando il titolo di Campione Piemontese Juniores nel salto in lungo con un ultimo salto di 6.36 che cancella il suo precedente personale di 6.15.
Ma è Matilde Casale a compiere l'impresa del giorno e una delle più belle della sua carriera sportiva, conquistando la vittoria nel triplo femminile indoor e mettendosi così al collo la medaglia di Campionessa Piemontese Assoluta. Matilde vince con un salto di 10.97 superando di misura la favorita Giulia Melardi, oggi ferma a 10.84.
Accompagnano queste due vittorie il bronzo nel lungo Juniores di Federica Bombara, che con 5.14 avvicina il personale all'aperto, e quello di Claudio Orrù nel triplo Juniores con la buona misura di 13 metri.

Risultati di sabato (salto in lungo)
Lungo JM: 1) Claudio Orrù 6.36 Campione Piemontese Junior
Lungo SM: Lorenzo Stratta 6.18
Lungo JF: 3) Federica Bombara 5.14, Matilde Morellato 4.11
Risultati di domenica (triplo)
Triplo JM: 3) Claudio Orrù 13.00
Triplo SM: Lorenzo Stratta 12.29
Triplo SF: 1) Matilde Casale 10.97 Campionessa Piemontese Assoluta





Sabato 21 a
Mestre c'è l'esordio in biancoverde per Pierdomenico Piazza, master della categoria M55 che da questa stagione veste i colori della Vittorio Alfieri. Buona la misura di esordio di Pierdomenico (37.27 con l'attrezzo da 800g) che torna alle competizioni dopo alcuni anni di inattività.
Nella foto l'atleta in questa gara.






Trasferta a Padova per alcuni nostri giovani e meno giovani atleti.
In preparazione agli imminenti Campionati Italiani Indoor la pista veneta è la più vicina ad Asti tra quelle dotate di un anello completo di 200m (che in verità in Italia sono solo due: Padova e la più nota e rinomata pista di Ancona).
Questi i risultati dei tre giovanissimi guidati da Stefania Giulivi, che sabato si sono cimentati sui 200m mentre domenica è scesa in pista solo Chiara Critelli sui 60 piani; per tutti prestazioni cronometriche vicine ai rispettivi personali all'aperto.

sabato 21: 200m: Joseph Twumasi 23.86, Viviana Vogliolo 27.05, Chiara Critelli 29.35
domenica 22: 60m: Chiara Critelli 8.75, 400m: Joseph Twumasi 53.52





Denis Regis ci manda i risultati e le foto dei nostri in gara al Cross della Pellerina di sabato 21 gennaio
In foto nell'ordine Edoardo Marchisio, Matteo Russo e Alberto e Francesco Regis
Batteria A/J/P/SM-SM35 - Km. 6 - 131 arrivati Marchisio Edoardo 14° assoluto - 6° di categoria SM Russo Matteo 57° assoluto - 23° di categoria SM Regis Francesco 118° assoluto - 14° di categoria JM Regis Alberto 122° assoluto - 16° di categoria PM Batteria SM50/55 -Km. 6 - 157 arrivati Bonifacio Gaetano 39° assoluto - 25° di categoria SM50


Successo di partecipazione alla PREMIAZIONE DELLA STAGIONE 2016
sabato 21 gennaio a Villafernanda.
Riconoscimenti sono andati a chi si è distinto nella passata stagione con la conquista di titoli di Campione Piemontese, la partecipazione ai Campionati Italiani, il conseguimento di titoli di Campione Italiano Master, la promozione alle finali dei Campionati di Società e altri risultati di prestigio sia in ambito regionale sia nazionale e anche a livello internazionale per alcuni atleti del nostro rinomato settore Master.
Il 2016, 64^ stagione di vita della Vittorio Alfieri, è stato definitivamente archiviato con l'approvazione del bilancio, cui ha fatto seguito l'elezione del Consiglio e del Presidente che accompagneranno la nostra società per i prossimi quattro anni.
Conferma di Silvia Binello alla carica di Presidente, mentre il Consiglio è stato quasi interamente rinnovato con l'elezione di quattro nuovi consiglieri che andranno a sosituire i quattro dimissionari.
Queste le cariche per il prossimo quadriennio:
Presidente: Silvia Binello
Vicepresidente: Michele Anselmo
Consiglieri: Roberto Amerio, Adriano Bosticco, Francesco Cipolla, Giuseppe Colasuonno, Gianni Armando Guolo, Fausto Liguori, Claudia Solaro.
A questo LINK le foto della serata



TESHALE ZANCHETTA VINCE A IVREA
Di scena questa mattina ad Ivrea la seconda prova del Trofeo Piemonte Promozionale di Cross, secondo atto di un percorso che condurrà i migliori della regione alla Festa Nazionale del Cross che si terrà a Gubbio (PG) il 12 marzo prossimo.
Dopo il secondo posto ottenuto nella prima prova di Verrone dietro al derthonese Nocenti, questa volta Teshale Zanchetta fa il vuoto chiudendo al primo posto con l'ottimo tempo di 7'58" sui 2.5 km del duro percorso di gara, poco più staccato Girma Lombardo e poi un pocker di cadetti nostrani che portano punti alla classifica di società, che ci vede al terzo posto in regione dopo la prima prova.
La cronaca completa della gara di tutte le categorie su questo sito
del gruppo PROGETTO JUNIOR:
https://www.facebook.com/progetto.junior.at.it/posts

Classifiche di Ivrea:
Cadetti Km 2.5: 1) Teshale Zanchetta 7.58, 12) Girma Lombardoi 8.36, 28) Filippo Cuozzo 9.04, 30) Nicolò Sciortino 9.07, 31) Marco Bussolino 9.17, 35) Giacomo Cuozzo 9.21, 38) Francesco Amato 9.24, 55) Alessandro Sensi 9.55, 74) Lorenzo Gigliotti 10.58
Cadette km ?? 53) Chiara Arcuraci 7.56
Ragazzi Km 1.2: 20) Simone Alberti 4.22, 35) Matteo Sperindeo 4.37, 43) Mattia Barrui 4.46
Ragazze Km 1.2 18) Beatrice Carriero 4.43, 23) Emma Tarif 4.50


Sempre domenica 22 va di scena anche il Cross Città di Novi Ligure, con la nostra Maria Borretta che conquista un bel secondo posto di categoria sulla distanza di 4.8 km.
In campo maschile sulla distanza di 6 km decimo posto per Davide Elli, poi Claudio Vercelli.

Km 4.8: Franco Cipolla vince la sua categoria, a seguire Giulia Volpe e Marina Valfrè.




GIORGIO GIOANOLA SUPER AD ANCONA
Tre astigiani ai Nazionali Indoor di prove multiple
Buone soddisfazioni per i tre giovani biancoverdi che sabato e domenica a Padova hanno preso parte ai Campionati Italiani Indoor di prove multiple.
Filippo Pelissetti e Federica Bombara hanno un po' pagato lo scotto della loro prima partecipazione ad una manifestazione nazionale, ma in queste occasioni solo l'essere presenti insieme ai migliori coetanei della nazione costituisce già una vittoria ed è motivo di grande soddisfazione.
Filippo (pettorale 150, nella foto con Giorgio Gioanola) non si è espresso ai suoi livelli migliori nelle prime prove del pentathlon Allievi, riscattandosi però con la gara dei 1000 metri conclusivi portata a termine con il nuovo personale sulla distanza.
Federica (pettorale 61) ha iniziato la sua fatica (il pentathlon Juniores) con una bella prova sui 60hs in cui si è migliorata dal 10.50 di Bra fino a 10.10, collezionando poi buone prestazioni individuali nel peso e nel lungo, dove ha sfiorato il suo primato di 5.19.
Decisamente ad alti livelli la prestazione di
Giorgio Gioanola (pettorale 32 nella serie dei 60 piani), che si è espresso in queste due giornate in una prova superlativa.
All'esordio nella categoria Juniores, alla sua prima esperienza in un eptathlon indoor, Giorgio chiude il suo impegno agonistico rendendo ai massimi livelli in tutte le sette gare del programma, in cui colleziona altrettanti primati personali. Nonostante una preparazione molto approssimata e ridotta per motivi di studio che lo tengono lontano da Asti per tutta la settimana, l'astigiano colleziona 4237 punti che con un anno di anticipo lo promuovono anche all'edizione 2018 di questi campionati, ben oltre il minimo richiesto di 4000 punti.
Partenza col botto sabato con i 60 piani chiusi in 7.43, ben sotto il suo precedente limite di 7.60; ma è soprattutto nei salti che l'atleta ottiene i suoi migliori parziali, ritoccando sabato nel lungo il suo limite con un terzo salto di 6.66; forse ancora pù significativa l'impresa del giorno dopo nel salto con l'asta: qui Giorgio prima si eguaglia a 3.60, poi si ripete con un duplice miglioramento a quota 3.70 e ancora a 3.80, misura che avvicina la sempre ambita barriera dei 4 metri. Altri primati personali arrivano dal peso, con mezzo metro di progresso e nel salto in alto (eguagliato il suo recente 1.71).
Domenica è scesa in pista anche
Viviana Vogliolo, alla ricerca del minimo sui 400m (60.34 il tempo richiesto dalla Fidal) in vista degli imminenti Campionati Italiani Allievi. Viviana è rimasta in gara col cronometro per i primi 200 metri (28.71 il suo passaggio), ma un cedimento nel secondo giro ha compromesso il tempo finale: 62.04 il suo risultato, che è comunque prestazione rilevante per una allieva al primo anno.
Così tra due settimane al Palasport di Ancona, in occasione dei Campionati nazionali Allievi, vedremo in gara Davide Stratta (asta), Filippo Pelissetti (60hs) e Joseph Twumasi, impegnato nei 400 allievi.
Risultati di Padova:
Pentathlon Juniores Femm: 21) Federica Bombara 2173 punti (10.10/60hs, 1.39/alto, 7.53/peso, 5.18/lungo, Rit/800)
Pentathlon Allievi: 38) Filippo Pelissetti 2551 punti (9.68/60hs, 5.25/lungo, 10.34/peso, 1.52/alto, 3.05.94/1000)
Eptathlon Juniores 17) Giorgio Gioanola 4235 punti (7.43/60m, 6.66/lungo, 10.51/peso, 1.71/alto, 9.57(60hs, 3.80/asta, 3.16.69/1000)
400m: Viviana Vogliolo 62.04 (28.71/200, 44.60/300)


DUE MEDAGLIE AI LANCI INVERNALI


Vanno a Mariam Guadagnin (nella foto) e a Silvia Boero le medaglie di bronzo dei Campionati Invernali Piemontesi di lanci lunghi, disputati a Torino il 29 gennaio.
Mariam è terza nella categoria Promesse con 43.07, misura che le dà già in apertura di stagione il minimo per partecipare ai Campionati Italiani di categoria del 2017. Chiude al terzo posto, nella categoria Assoluta, anche Silvia che sfiora, con un lancio di 49.58, i 50 metri richiesti dalla Fidal per prendere parte ai Campionati Nazionali Assoluti.
Tra i maschi doppietta d'argento per Paolo Rissone, secondo nel martellone con 14.25 e nel martello con 40.09.


Nello stesso giorno (domenica 29) a
Bra erano impegnati i velocisti in una indoor dedicata come sempre ai 60 piani e ostacoli.
Risultati:
60hs (91x8.50): Roberto Amerio 10.07
60gs (100x9.14) Piero Rolfi 12.02
60m Fe: Chiara Critelli 8.74, Stefania Giulivi 9.15, Silvia Molino 9.62
60m Ma: Rapetti 7.76, Bassi 7.77, Galluzzi 7.79, Marini 7.96, Amerio 8.18, G. Li Santi 8.44, Rolfi 8.93, Marengo (esordio in biancoverde) 9.06, Sali 9.42.