Home..........................................TORNA AL 2016


 

 

 

 

OTTOBRE 2016


BENE GLI ALLIEVI NELLA FINALE DI GENOVA

Una stagione da incorniciare per la squadra Allievi della Vittorio Alfieri, che nel fine settimana a Genova aggiunge un altro tassello ai numerosi successi individuali e di squadra ottenuti nel corso di questa annata.
Dopo il terzo posto alla finale nazionale delle prove multiple, i nostri ragazzi hanno onorato anche la finale interregionale del Campionato di Società, una finale conquistata tra maggio e settembre nelle selezioni regionali con il 45.mo posto in Italia che ha promosso la nostra squadra tra le 60 ammesse alla fase nazionale.

A Genova i nostri hanno fatto ancora meglio conquistando l'ottavo posto nella propria finale Nord Ovest e il 41.mo posto complessivo nelle classifiche nazionali.
Battute sul campo di Villa Gentile le formazioni del Cus Torino e dell'Atletica Canavesana, la Vittorio Alfieri formato Allievi si conferma al secondo posto in Piemonte, dietro solo all'Atletica Piemonte.
A Genova il tempo non ha certo favorito le prestazioni. Nonostante questo problema, sono da registrare gli ottimi risultati individua
li di Yassin Choury che in un mare d'acqua sulla pista allagata (nella foto) ha migliorato il proprio limite nei 1500 fino a 4.16.72 per poi cogliere il giorno dopo il terzo posto sui 3000 metri.
Vanno al personale anche Giorgio Gioanola, che nel lungo ha colto l'unico successo individuale per i nostri colori con un bell' ultimo salto di 6.65 e Nicolò Li Santi, che sui 200 piani si migliora sia pur di un solo centesimo con un quarto posto in questa gara.
Sul podio anche Filippo Pelissetti nei 110hs (nella foto) con 15.87 a un centesimo dal suo miglior tempo di sempre; Filippo poi replica la domenica sul giro di pista (con ostacoli) migliorandosi di mezzo secondo. Ancora sul podio anche Leonardo D'Angiò nei 100 piani e Federico Filippa che nel martello avvicina i 44 metri.

Risultati


Sabato 1 ottobre

100: 3) Leonardo D'Angiò 11.50 (-0.7)
400: Mattia Tron 59.46
1500: Yassin Choury 4.16.72
110hs: 3) Filippo Pelissetti 15.87 (-1.4)
Asta: Davide Stratta 2.60
Triplo: Davide Stratta 10.46 (-1.4)
Disco: Giovanni Pelissero 27.58
Giavellotto: Giorgio Gioanola 37.09
4x100: D'Angiò, Gioanola, Li Santi, Pelissetti 45.53
(nella foto il cambio tra Gioanola e Li Santi)

Domenica 2 ottobre

200: NicolòLi Santi 23.09
800: Matteo Tron 2.13.27
3000: 3) Yassin Choury 9.19.12
400hs: Filippo Pelissetti 62.49
Alto: Mario Camerano 1.60
Lungo: 1) Giorgio Gioanola 6.65 (+0.8)
Peso: Federico Filippa 11.44
Martello: 3) Federico Filippa 43.86
4x400: D'Angiò, Camerano, Tron, Li Santi 3.51.89
Società: 8) Vittorio Alfieri 117,5 punti (41.ma nella classifica finale nazionale)


GRANDE SUCCESSO AL PENTATHLON DI ASTI

Andrea Carriero record nell'esathlon con 3729 punti

Asti, 2 ottobre. Sesta edizione di quello che è ormai un appuntamento importante del panorama atletico piemontese.
Si aggiudica la vittoria con 2727 punti Brayan Lopez di Pinerolo, quattrocentista di valore nazionale capace oggi di correre i 200m in 21.6 mentre Silvia Nicola è la migliore in campo femminile con 2710 punti.

Da registrare anche il nuovo record italiano master M50 per Fabio Nicola, papà di Silvia e da sempre frequentatore assiduo delle piste astigiane.
Una partecipazione numericamente non eccezionale, ma non mancano i soliti affezionati provenienti dalla Lombardia, che in questa occasione sono sempre presenti.
In casa biancoverde c'è stata la solita partecipazione massiccia del settore Master, molti all'esordio in questa specialità in cui la Vittorio Alfieri detiene ancora, dal 1981, il record italiano assoluto con Antonio Iacocca (oggi in campo a seguire il figlio Alessandro).
Tra gli Assoluti il migliore dei nostri risulta Vittorio Paracchino, unico specialista "giovane" delle prove multiple, davanti all'esordiente (in questa specialità) Adriano Bosticco. Non ha voluto mancare Carlo Verna, rientrato alla vigilia dall'Inghilterra dove lavora. In campo femminile c'è il secondo posto tra le allieve per Federica Bombara davanti a Vittoria Berruti, in miglioramento nei lanci. Buone anche le prove dei cadetti Valentino Oldano e Alessandro Iacocca, per la prima volta oltre i 5 metri nel lungo.
Assenti gli allievi, impegnati a Genova alla finale del Campionato di Società, spicca per i biancoverdi l'impresa di
Andrea Carriero (nella foto qui sotto), cadetto al secondo anno, che si aggiudica la vittoria di categoria con il nuovo record provinciale di 3729 punti che cancellano il vecchio limite di 3505 punti da lui già stabilito a maggio. Questa prestazione è una delle migliori in Piemonte per la categoria cadetti (per l'esattezza la terza) e rappresenta anche il minimo di partecipazione agli imminenti Campionati Nazionali Cadetti, obiettivo inseguito durante tutta la stagione e agguantato nell'ultima occasione valida, la rassegna nazionale è prevista infatti per il prossimo fine settimana. Andrea si è migliorato in cinque delle sei prove del programma con prestazioni di rilievo nei 100hs e nel giavellotto.
FOTO della manifestazione

RISULTATI

Pentathlon Cadette (600, 80hs, alto, lungo, giavellotto)
6) Sara Bona 1536 punti (2.02.1, 17.7, 1.14, 3.26, 14.68)
Esathlon Cadettì (1000, 100hs, alto, asta, lungo, giavellotto)
1) Andrea Carriero 3729 punti Record provinciale
(3.09.7, 14.5, 1.50, 2.40, 5.58, 44.27)
8) Valentino Oldano 2135 punti (3.02.2, rit, 1.29, rit, 5.33, 38.92)
10) Alessandro Iacocca 1301 punti (Rit, Rit, 1.50, Rit, 5.01, 20.80)
Pentathlon Femminile (200, 1500, lungo, disco, giavellotto)

2) Federica Bombara 2160 punti (27.5/-0.1, 6.21.7, 4.97/+0.1, 21.11, 19.94)
3) Vittoria Berruti 2117 punti (28.6/-0.4, 6.10.6, 4.33/1.0, 25.05, 24.52)
11) Riccarda Casalone 1494 punti (30.9/-0.1, 6.27.3, 4.31/0.6, 16.47, 11.80)
Pentathlon Maschile (ASSOLUTI) (200, 1500, lungo, disco 2, giavellotto 800)
4) Vittorio Paracchino 2207 punti (25.2/-0.9, 5.22.7, 5.56/-0.1, 28.02, 28.76)
12) Adriano Bosticco 1376 punti (29.9/-0.7, 5.33.8, 3.91/-0.3, 22.50, 27.34)
13) Franco Povero 1272 punti (29.3/-0.7, 6.03.1, 4.21/0.1, 22.64, 21.40)
14) Carlo Verna 1246 punti (29.7/-0.8, 6.01.8, 4.59/-0.2, 16.25, 24.69)
15) Andrea Fassio 994 punti (32.7/-0.8, 6.29.0, 3.74/-0.1, 22.86, 25.50)
16) Piero Rolfi 937 punti (Rit, Rit, 4.70/-0.1, 22.80, 29.09)
ALtre gare sparse
Asta cadetti: Gabriele Burzio 2.90
Disco cadetti: Francesco Nervo 20.28
Lungo: Claudio Orrù 5.79/-0.2.Elia Marchisio NC
200: Elia Marchisio 23.0
Giavellotto/disco A/e: Matilde Morellato 14.23 / 17.60


Una rappresentanza della Vittorio Alfieri ha preso parte sabato 1 ottobre al Trofeo delle Regioni Master su pista ad Ariano Irpino (Avellino). In questa prima edizione dellan manifestazione Il Piemonte si è classificato al quinto posto con la squadra maschile e al terzo con quella femminile.
Risultati dei nostri:
100: Paolo Bassi 12.41 (-1.0), Luciano Mazzetto 17.64 (-0.2)
400: Roberto Amerio 59.26
Giavellotto: Antonio Cirone 25.05
4x100 Piemonte con Paolo Bassi 48.67
4x400: Piemonte con Cirone, Amerio, Bassi 3.58.32

Biella, 1 ottobre
Viviana Vogliolo vince la selezione sui 300 piani cadette e si qualifica come titolare nella squadra piemontese che sabato prossimo 8 ottobre sarà a Cles a disputare i Campionati Italiani Cadetti. Con lei Joseph Twumasi (staffetta 4x100 e 300 cadetti col miglior tempo regionale del 2016) e Andrea Carriero, che si è qualificato nella prova dell'esathlon ottenendo il minimo di partecipazione ad Asti domenica scorsa.

Successo di partecipazione superiore alle attese alla ottava edizione della PODISTICA DEL TARTUFO che il nostro Vincenzo Ippolito ha organizzato domenica mattina 2 ottobre a Montiglio sotto l'egida della Vittorio Alfieri.
Sono stati bel 211 i podisti al traguardo in una gara vinta da Laaouina (Atletica Susa) che ha impiegato 28.48 a coprire gli 8 km del duro tracciato. Edoardo Marchisio , quarto assoluto, è il migliore della nostra squadra e chiude in 30.22. Tra i primi venti anche Jacopo Musso (31.11), Nunzio Zamboli (33.12) e Paolo Musso in 33.38.
Claudia Solaro (35.54 il suo tempo) è la seconda donna assoluta e prima nella sua categoria. Vittoria di categoria anche per Cristiana Barchiesi (SF45).

Esordio in maratona per Monica Audenino che a Torino, domenica 2 ottobre, ha tagliatio il traguardo dei fatidici 41.195 km col tempo di 3ore 55.57, miglior tempo sociale di quest'anno .


TRE CADETTI AI CAMPIONATI ITALIANI
Per i giovani atleti della categoria Cadetti (14 e 15 anni) il traguardo più ambizioso all'inizio di ogni stagione è sicuramente la partecipazione ai Campionati Italiani, subordinata ai difficili minimi da ottenere entro l'anno e alle rigide selezioni che la Fidal impone per la composizione della squadra regionale.
E' stata quindi una bella soddisfazione per tre nostri ragazzi il poter prendere parte alla massima Rassegna Nazionale che quest'anno, sabato 8 e domenica 9, ha radunato oltre 1000 atleti a Cles (Trento) in rappresentanza di tutte le regioni d'Italia. I risultati ottenuti in questa occasione passano in secondop piano, perchè in questo caso l'importante è partecipare. Peraltro Andrea Carriero (esathlon), Viviana Vogliolo (300m) e Joseph Twumasi (300m) non sono saliti in Trentino con ambizioni di classifica, ma solo per rendere al meglio delle loro possibilità.
Andrea Carriero ha ottenuto il minimo di partecipazione (3700 punti) proprio allo scadere del tempo, raccogliendo 3729 punti ad Asti una settimana fa, punteggio che costituisce il nuovo record provinciale. A Cles Andrea ha avuto un rendimento elevato nelle prime cinque prove dell'esathlon, facendo segnare i primati personali nel salto in alto e nel disco, poi una flessione nella prova finale dei 1000 metri, corsi con temperatura invernale, ha compromesso un punteggio e un piazzamento di maggior livello; l'atleta chiude al 16.mo posto con 3449 punt
i e questi parziali: 15.05 (-0.3) negli ostacoli, 1.53 (alto), 43,65 (giavellotto), 5.50 (+1.2) nel lungo, 24.72 (disco) e 3.25.11 nei 1000. La vittoria va all'altro piemontese, Alessandro Sion, che con 4466 punti migliora il già suo record italiano di categoria.
Viviana Vogliolo è stata inserita nella squadra piemontese come titolare sui 300 piani, dopo la selezione di domenica scorsa a Biella che la qualificava quale migliore in regione sulla distanza. In Trentino è riuscita a passare il primo turno accedendo alla finale delle seconde col tempo di 44.02, la domenica però non si è migliorata nella finalissima terminando complessivamente 16.ma in 44.51. E' campionessa italiana la laziale Gherardi col tempo di 39.74.
Quanto a
Joseph Twumasi, vero talento naturale che a maggio si era espresso sui 300 cadetti con il miglior tempo piemontese (37.17) che lo qualificava di diritto ai Nazionali trentini, non è riuscito a ripetersi sabato nelle batterie, il suo 38.26 non gli ha permesso di passare il turno e lo relega al 20.mo posto in questa gara vinta dal veneto Marangon in 35.65.

Nelle foto i tre astigiani presenti a Cles

Jacopo Musso vince a Castellero
, in una gara dominata dai biancoverdi che piazzano quattro atleti nei primi sette: secondo posto per Edoardo Marchisio, al settimo posto Davide Elli precede Roberto Musso. Vittoria di categoria per Paolo Musso.

Questi gli alfieriani nella
Mezza di Novi (sabato 8 ottobre): Vittorio Vaccaneo 1.33.32, Fabio Borin 1.34.08, Giuseppe Bagarolo 1.39.40, Alessio Faranga 1.43.25.




Domenica 9 ottobre 2016 a Imperia la squadra femminile della Polisportiva Cassa di Risparmio di Asti – Sezione Atletica – ha conquistato il terzo posto sul podio della 10 km di fine estate al
Campionato Nazionale Interbancario di corsa su strada.
La gara, organizzata dal Marathon Club Imperia, si è svolta su due percorsi: uno, quello della mezza maratona, che ha visto gli atleti correre da Imperia fino a Diano Marina e ritorno; l’altro, di 10 chilometri, che si è sviluppato lungo il porto e nelle strade del Borgo Marina della città del Ponente Ligure. 20 gli atleti della delegazione in rappresentanza della banca astigiana; di questi 3 si sono cimentati nella mezza maratona, mentre gli altri hanno affrontato il percorso più breve, ottenendo
buoni piazzamenti individuali, oltre al brillante risultato della squadra femminile.
Tra le migliori performances, ricordiamo nella 21 km il terzo posto sul podio della categoria SF45 di Monica Audenino (sesto posto assoluto).
Nella 10 chilometri podio per Ele
na Gastino (prima classificata nella categoria Senior Femminile e quinta posizione assoluta), Chiara Viarengo (terzo posto nella categoria SF40 e 8 posizione assoluta), Antonella Chichi (terzo posto categoria SF45), Celestina Piazzolla (terzo posto categoria SF35), Rosella Negro (secondo posto categoria SF 45), Fulvia Rocca (terzo posto categoria SF45) e Carla Palumbo (primo posto categoria SF55).
Risultati mezza maratona:
Domenico Guglielminetti 1.41.7, Monica Audenino 1.47.54

<<Non guardare il mio tempo: terribile! E non vale neppure la scusa che correvo con le bimbe: sono loro che hanno aspettato me!>> Fulvia Rocca (1.07.28 sui 10 km)



AD ALBA IL MEETING DI FINE STAGIONE
Nonostante la stagione 2016 sia ormai giunta agli sgoccioli non sono mancati risultati di un certo interesse nel meeting che ad Alba segna, come da tradizione, la fine dell'attività su pista in Piemonte. In programma c'è comunque ancora un decathlon nel prossimo fine s
ettimana, riservato ai pochi addetti ai lavori.
Ad Alba Cadetti e Allievi in evidenza, con ottime prestazioni cronometriche nella velocità firmate da
Viviana Vogliolo e da Joseph Twumasi, i due cadetti reduci dai Campionati Nazionali di Cles della scorsa settimana. Entrambi si impongono nelle rispettive gare dei 200 piani avvicinando i record provinciali della loro categoria. Viviana corre in 26.90 che è il miglior tempo assoluto (e non solo cadette) astigiano dell'anno, mentre Joseph va ad avvicinare con 23.44 il limite provinciale cadetti di Simone Lizzi (23.36). Ampio miglioramento anche per Leonardo D'angiò sul giro di pista, il velocista scende a 53.50 dal suo precedente 55.97 di un anno fa.
Nelle foto dall'alto Vogliolo, Twumasi e D'Angiò
Una bella soddisfazione anche per
Nicolò Li Santi, sceso sui 200m per la prima volta sotto il muro dei 23 secondi, Nicolò corona così un fine stagione in netta crescita.
Nel salto in lungo arriva una doppietta del tutto inedita firmata dai
fratelli Gioanola: la vittoria va al più giovane Giorgio che si impone con la buona misura di 6.40; alle sue spalle troviamo Roberto, che festeggia il suo rientro alle gare dopo anni di assenza dalle pedane con il secondo posto sul podio condito dal nuovo personale di 6.24 che cancella, a distanza di cinque anni, il 6.15 da lui otten
uto quando ancora militava nella categoria cadetti.
(Nella foto i due fratelli Gioanola sul podio)

Risultati di Alba 15 ottobre

200 Fe: Viviana Vogliolo 26.90, Chiara Critelli 28.75

200 Ma: Nicolò Li Santi 22.99 (+0.3), Elia Marchisio 23.27 (+0.3), Joseph Twumasi 23.44
400: Leonardo D'Angiò 53.64
Peso / lungo Cadette: Chiara Dellamercede 6.99 / 4.74
Lungo M: Giorgio Gioanola 6.40 (-1.4), Roberto Gioanola 6.24 (-1.8), Claudio Orrù 5.84 (-1.3), Piero Rolfi 4.48 (-1.2)
110hs (106): Piero Rolfi 22.66 (+0.1)
400: Claudia Solaro 1.09.27









P
AOLO RISSONE E' CAMPIONE REGIONALE DI PENTALANCI

Sabato a Santhià Paolo Rissone ha conquistato il titolo di Campione Piemontese Master di Pentathlon lanci nella categoria M50, avvicinando in tutte le cinque specialità le sue migliori prestazioni personali.
In progresso i giovani martellisti di Angelo Colasuonno: Mariam Guadagnin va oltre i 44 metri, più sensibile il miglioramento di Federico Filippa che aggiunge quasi due di metri al suo recente personale di 43.86.
Sabato 15 ottobre: Campionato Piemontese Pentalanci:
1) M50: Paolo Rissone 2776 punti CAMPIONE PIEMONTESE M50 (10.38/peso, 29.19/disco, 22.53/giavellotto, 43.32/martello, 14.30/MC)
Grand Prix Lanci(sabato 15 e domenica 16 ottobre)
Peso / martello / Martello MC: Paolo Rissone 10.74 / 41.71 / 15.02
Martello Fe: Mariam Guadagnin 44.02
Martello Allievi: Federico Filippa 45.45

MULTIPLE GIOVANILI A TORINO
Domenica 18 ottobre. Esordio in biancoverde per due giovanissime: Chiara Della Mercede è ottava nel tetrathlon Cadette con 2027 punti e questi parziali, tra i quali spicca il 4.82 nel lungo che migliora il suo 4.72 del giorno prima ad Alba: 11.0 (8
0m), 4.82 (lungo), 13.11 (giavellotto) e 1.55.5 nei 600m.
Tra le Ragazze bel secondo posto nel triathlon Ragazze per
Federica Parigi c he colleziona 1722 punti nei 60 piani (9.2), salto in lungo (4.14) e 600m chiusi in 2.04.9



CRISTIANA BARCHIESI VINCE A SAN PAOLO SOLBRITO
San Paolo, 16 ottobre. La classica di San Paolo Solbrito sull' immutabile percorso di 11.5 km, duro e costellato di salite, assegna quest'anno la vittoria in campo femminile a Cristiana Barchiesi che consolida così la prima posizione nellla categoria F45 del Campionato Provinciale di corsa su strada.
In campo maschile la leadership a livello assoluto in provincia non è ancora decisa dopo questa che è la decima e penultima prova del Campionato. In ballo restano in quattro, di cui tre biancoverdi. Oggi a San Paolo una buona ipoteca sulla vittoria finale va a
Edoardo Marchisio, quinto al traguardo, ma primo degli astigiani subito davanti a Luca Staropoli e a Jacopo Musso che resta ancora in gioco per il successo finale.

Nelle foto Edoardo Marchisio davanti a Luca Staropoli, e Cristiana Barchiesi, tutti impegnati nel salitone finale.

A questo link tutte le foto della corsa










<<La metà di ottobre è da tradizione ultra ventennale il periodo in cui il gruppo “Sempreverdi” dell’atletica Vittorio Alfieri si riunisce presso la trattoria Villa Fernanda per incontrarsi tra ex atleti e e approfittare dell’ àgape per premiare il giovane atleta della società che si è maggiormente distinto durante l’appena conclusa annata sportiva.
Quest’anno è toccato a Giorgio Gioanola, classe 1999 (compirà 17 anni a metà dicembre) il quale gareggia nella categoria Allievi. Premiato dal prof. Gianni Calosso “anima” del sodalizio, Giorgio Gioanola ha ricevuto un bellissimo orologio multifunzione e una pergamena intitolata a Mario Valpreda che della gloriosa società astigiana fu atleta di spicco nel fondo e mezzo fondo.
Giorgio Gioanola (che segue le orme del fratello maggiore Roberto, promettente lunghista con un personale di m. 6.15, buona misura nazionale per un Cadetto), è una scoperta di Giorgio Fracchia, uno tra i migliori decathleti astigiani di sempre, il quale soltanto un anno fa lo portò all’atletica dopo la sua vittoria nel salto in lungo (m. 6.10) ai campionati studenteschi. Fracchia notò subito che il ragazzo era un atleta completo in tutte le specialità: lanci, giavellotto, salti (lungo e asta) e corse (velocità e ostacoli), quindi lo indirizzò al decathlon diventando il suo istruttore.
Nonostante gli impegni quotidiani alla scuola superiore di Torino, Giorgio Gianola si allena con impegno nel tempo libero ed i risultati si vedono essendo il suo curriculum già abbastanza nutrito. Ad aprile ai campionati piemontesi ha totalizzato 5096 punti che lo hanno promosso ai campionati italiani Allievi (il minimo era 4800). In questa occasione (Merano 29 maggio) Giorgio si è migliorato fino a 5344 punti che gli hanno dato l’11° posto in Italia in questa specialità ed anche il minimo per il 2017 per i Campionati nazionali di Decathlon della categoria superiore. Ed infatti nel 2017 passerà Junior. Molto dotato nella velocità (11.45 sui 100 piani) e completo in tutte le specialità, l'atleta è forte anche nel salto in lungo dove quest'anno risulta il migliore allievo piemontese con la misura di metri 6.65. Recentemente ha preso parte anche ai campionati Italiani di lungo e ha contribuito in modo determinante al terzo posto in Italia conquistato dalla società nel Campionato di Decathlon Allievi, un podio raggiunto a Vicenza l'11 settembre scorso con i compagni di squadra Davide Stratta e Filippo Pelissetti.>> (Bruno Accomasso, Sportasti)



DUE SUCCESSI DI PRESTIGIO PER GIORGIO GIOANOLA
Vince il decathlon di Santhià e si aggiudica il Grand Prix Piemontese
Giorgio Gioanola, il giovane decathleta recentemente premiato dai Sempreverdi quale miglior atleta in campo giovanile della nostra società per il 2016, corona la sua magnifica stagione cogliendo allo scadere un duplice successo sabato e domenica sul campo di Santhià nel
Decafestival, manifestazione dedicata alle prove multiple e nel contempo ultima prova del Grand Prix Piemontese di prove multiple, che chiude definitivamente la stagione 2016 all'aperto.
A Santhià il non ancora diciassettenne Giorgio, unico atleta della categoria Allievi a disputare il decathlon Assoluto in proiezione di un possibile successo nel Grand Prix Allievi, ha battuto tutti i compagni di gara delle categorie superiori provenienti da Piemonte, Liguria e Lombardia aggiudicandosi la vittoria col bel punteggio complessivo di 4729 punti.
La prova era valida anche quale quinta tappa del Grand Prix di Prove multiple e la scelta di cimentarsi nel decathlon Assoluto anzichà in quello Allievi, che oggi non era valido per la classifica finale del Grand Prix, ha premiato l'atleta astigiano assegnandogli anche il successo in questo speciale campionato: una manifestazione che elegge il migliore multiatleta del Piemonte di questa stagione in ogni categoria sulla base di cinque prove, iniziate con i regionali di aprile e concluse proprio in questa occasione.
Con i 4729 punti di Santhià Gioanola è risalito dal quinto al primo posto della categoria Allievi, collezionando un totale di 12919 punti proprio davanti al precedente capifila, il novarese Ferramosca che chiude al secondo posto con 12617 punti.
Le condizioni climatiche proibitive di Santhià, con pioggia quasi continua durante tutta la domenica, non hanno impedito all'astigiano di ottenere risultati di rilievo nelle dieci prove del decathlon, tra le quali spicca il nuovo personale nel salto con l'asta (3.60) e le buone, anche se per lui abituali, prestazioni nei 100 piani e nel salto in lungo.
Risultati del Decathlon (Santhià, 22 e 23 ottobre) (attrezzi delle categorie assolute e ostacoli da 106cm):
1) Giorgio Gioanola 4729 punti 100m 11.69 (+2.2), lungo 6.39 (+1.1), peso 8.95, alto 1.51, 400m 56.65, 110hs 18.28 (+0.4), disco 24.50, asta 3.60, giavellotto 36.10, 1500 5.56.69.
Roberto Gioanola Rit 100: 12.07 (+2.1), lungo 6.00 (+2.5), Peso 9.14, alto 1.51, 400m 59.70
Piero Rolfi Rit 14.00 (+1.5), lungo 4.38 (+0.7), pèeso 7.11, alto 1.39
Claudio Orrù 100 12.31 (+2.1), lungo 6.04 (+1.6)



MULTIPLE SEMPRE O.K.
Ad Andrea Carriero il Grand Prix Multiple Cadetti, titolo regionale per le eptathlete
Allo scadere della stagione 2016 arrivano altre buone notizie per il settore Prove Multiple della Vittorio Alfieri. Sono infatti uscite le classifiche finali dei campionati individuali e di società che confermano lo stato di salute dei nostri multiatleti, a tutti i livelli di età.

Il Grand Prix Prove Multiple ci dà un altro primo posto in Piemonte dopo la vittoria di Giorgio Gioanola tra gli Allievi:
Andrea Carriero risulta, infatti, al primo posto nella classifica finale regionale della categoria Cadetti (14-15 anni). Dopo l'esathlon di Asti in cui aveva ottenuto il nuovo record provinciale con 3729 punti e la promozione ai nazionali Cadetti, Andrea (nella foto) si aggiudica la vittoria nel Grand Prix con 9005 punti davanti al primatista e campione italiano Cadetti Lorenzo Novo.

A livello di squadra, dopo l'eccellente terzo posto in Italia nel Campionato di Società di Decathlon Allievi a settembre a Vicenza, anche le categorie assolute ottengono risultati di prestigio. Purtroppo per questo settore la Fidal da anni non prevede la finale nazionale riservata alle prime otto società, come in programma per gli Allievi, una finale che sarebbe stata quest'anno alla portata di entrambe le nostre formazioni.
Infatti, le ragazze chiudono al sesto posto in Italia nel CDS di Eptathlon femminile e al primo posto in Piemonte davanti al Sisport di Torino, successo che assegna loro il titolo di Campionesse Piemontesi di Società. Concorrono agli 11515 punti della classifica biancoverde
Elena Forlano (3351), Annalisa Boano (2942), Rossana Raviola (2805) e Francesca Tomasella (2417). Nella foto queste ultime tre impegnate nell'eptathlon di Asti a luglio, prova risultata poi determinante ai fini della classifica finale.
Con il sesto posto in Italia le ragazze ripetono esattamente lo stesso piazzamento di un anno fa in questo campionato che da sempre ci vede all'avanguardia, non solo a livello regionale.

Molto positiva anche la classifica a livello maschile: qui la Vittorio Alfieri chiude ottava in Italia (un miglioramento rispetto all'undicesimo posto del 2015) e seconda in Piemonte alle spalle dei vercellesi dello Zegna.
I 15550 punti raccolti dai nostri sono merito di
Giovanni Nervo (4697), Fabio Veneto (3869), Thomas Tuti (3618) e Vittorio Paracchino (3366. Nella foto il gruppo dei decathleti astigiani in occasione dei Campionati Regionali di Prove Multiple a Santhià a fine aprile.











Ottima trasferta veneziana per i bancari maratoneti della Polisportiva CRAsti.
<< Gli atleti della Polisportiva Cassa di Risparmio di Asti continuano a far registrare ottimi risultati in ambito podistico: nella meravigliosa cornice della Venice marathon, svoltasi domenica 23 ottobre, Monica Audenino ha corso 42 km in 3h 47m 56s aggiudicandosi il 1692° posto assoluto, 29° nella categoria SF45 e prima per la medesima categoria nella classifica bancari. Buona anche la prestazione di Domenico Guglielminetti, alla sua seconda maratona, che ha chiuso con il tempo di 4h 41m>>
Il tempo di Monica Audenino è il secondo in provincia quest'anno in campo femminile dietro il 3.42.20 di Liliana Pagliero.
Nella foto la premiazione di Monica Audenino alla presenza di Turello Pietro, organizzatore dei campionati bancari e Mario Armano campione olimpico di bob.



ROBERTO AMERIO AI MONDIALI MASTER
ROBERTO D'ARGENTO NEI 400HS
Roberto Amerio è uno dei cinque piemontesi ad aver affrontato la lunga trasferta australiana per partecipare ai Campionati del Mondo Master. Quasi agli antiopodi rispetto all' Italia, la manifestazione impegnerà a Perth, sulla costa occidentale dell'Australia, migliaia di atleti over 35 provenienti da ogni parte del mondo e vedrà Roberto impegnato nelle sue specialità preferite, i 100hs e i 400hs.
Intanto oggi 29 ottobre il nostro atleta, nonostante le condizioni fisiche non perfette, è sceso in pista nelle batterie dei 400hs superando il turno con il settimo tempo (1.03.82). A domani la finale aperta ai migliori nove tempi, tra questi anche tre italiani con il il favorito Frederic Peroni che chiude il turno eliminatorio col miglior tempo di 1.02.51.

UN ARGENTO NEI 400HS!
Dopo una giornata di riposo Roberto è tornato in pista oggi 31 ottobre nella finale dei 400hs cogliendo un inaspettato secondo posto alle spalle dell'altro italiano Peroni, vincitore col tempo di 60.60. Il nostro atleta sale sul secondo gradino del podio con l'ottima prestazione cronometrica di 62.94, vicino al suo miglior tempo della stagione (62.07), che gli ha permesso di superare sul filo di lana il francese Thierry, terzo in 63.38. Al quinto posto Paolo Bertaccini (63.50) completa il successo italiano esaltato da questa inaspettata doppietta azzurra.

Nella foto il podio della gara