Home..........................................TORNA AL 2016


 

 

 

 

MAGGIO 2016

APPUNTAMENTI DI MAGGIO
Con il mese di maggio, come sempre il più denso di attività di tutta la stagione, hanno inizio e fine le fasi regionali dei vari Campionati di Società, che terranno molto impegnate le formazioni piemontesi durante tutto il mese.
Si inizia con la prima fase dei CDS Assoluti (Torino, 7 e 8 maggio), a cui seguirà la settimana successiva la prova degli Allievi. (Biella) e dei Ragazzi (Novara), poi ancora ad Asti la seconda fase degli Assoluti per finire con i Cadetti a fine mese.
Abbiamo speranze di passare il turno con la squadra
Femminile Assoluta e con quella Allievi, per i quali si recupera a settembre con la seconda fase.
Nel contempo si parte anche con i
Campionati Italiani Individuali e gli incontri internazionali.
Prossimi impegni sono il Meeting BRIXIA, tradizionale incontro per rappresentative allievi, che quest'anno (il 15 maggio) vedrà impegnati i nostri
Davide Stratta (asta) e Federico Filippa (peso) nella Rappresentativa Piemontese a Bressanone contro le formazioni di 13 regioni del Nord Italia oltre a squadre della Germania (Bayern e Baden-Wurttemberg), Svizzera (Ticino) e Slovenia.
A fine mese sono in calendario anche i Campionati Italiani giovanili di prove multiple che quest'anno vedranno in lizza ben tre atleti biancoverdi: il 28 maggio a Lana (Bolzano) scenderanno in pista
Elena Forlano e Giovanni Nervo nella categoria Juniores, con Giorgio Gioanola a disputare il decathlon Allievi.



Sabato 7 a Novara, nel
Memorial Dellomodarme dedicato al settore Master, in evidenza Andrea Fassio (nella foto nel deca di Santhia), alle sue migliori prestazioni stagionali nel salto in alto e nel disco, con il suo allievo Vittorio Paracchino.
Peso / Martello 3 kg: Luciana Arduino 6.22 / 24.58
400m / disco (2): Vittorio Paracchino 61.97 / 25.29
Alto / disco (1.5) : Andrea Fassio 1.44 / 30.69
Peso / Martello kg 6: Paolo Rissone 10.52 / 44.10, Ezio Saracco 7.99 / 23.14
Martello (7.26): Roberto Gianotti 43.61




SI PARTE CON IL CDS ASSOLUTO
La squadra femminile vede la finale interregionale
Torino, 7-8 maggio, prima fase dei Campionati di Società Assoluti
Si comincia al Ruffini di Torino con le categorie assolute in una affollatissima competizione favorita dal bel tempo.
Come dalle previsioni della vigilia le ragazze sono in corsa per ottenere il passaggio al turno finale, bisognerà gestire bene la squadra nelle prossime fasi del campionato. Poche speranze invece per i maschi: la squadra, potenzialmente candidata a passare il turno, paga l'assenza delle punte migliori nel settore del mezzofondo e si accontenta di completare i punteggi per la classifica di Società, che vede
comunque i biancoverdi tra le migliori formazioni piemontesi. Le ragazze infatti sono seste dopo la prima fase (dietro cinque formazioni torinesi) mentre i maschi sono settimi, anche qui in una classifica dominata dagli squadroni del capoluogo (Cus, Fiat Iveco e Atletica Piemonte) che puntano alle finali oro e argento.
Dopo questa prima fase e in attesa delle conferme nella successiva di Asti tra due settimane le ragazze sono in corsa per la finale interregionale di settembre, con buoni e ottimi risultati individuali che contribuiscono a portare punti pesanti alla classifica di sqadra.
Il miglior punteggio individuale porta la firma di
Silvia Boero(foto a destra), nuovamente oltre i 50 metri nel martello. Il suo secondo lancio di 51.44, ad un metro dal personale, incamera 877 punti (unico nostro punteggio femminile oltre gli 800 punti) e la promuoveanche ai Nazionali Assoluti. Le fa da supporto Martiam Guadagnin che sfiora il personale con 43.71.
Il peso di
Valentina Conversano atterra per la prima volta in carriera oltre i 12 metri, il suo 12.15 ottenuto all'ultima prova manca di soli 5 cm l'obiettivo de Campionati Italiani Assoluti. Una gara cominciata maluccio sotto i 10 metri ma proseguita poi in forte progressione fino all'ultimo lancio record. Si tratta della terza prestazione astigiana di sempre,non lontano da record sociale di 12.60 di Annalisa Maggiorotto.
Torna oltre l'1,60 nel salto in alto
Silvia Benussi, che con questa misura si aggiudica la simbolica vittoria in questa specialirà.
Gradito rientro alle gare per
Laura Costa (foto a sinistra), che dà il suo notevole contributo alla squadra nei 1500 vincendo la sua serie con l'ottimo tempo di 4.52.39.
In chiaro progresso
Federica Bombara, allieva polivalente che sabato fa un grosso balzo in avanti sul giro di pista migliorandosi da 64" a 61.51 avvicinando i 61" che sono il minimo richiesto dalla Fidal per accedere ai nazionali di categoria.
Domenica in tono minore con un buon crono per Ginevra Cornero sugli 800 e Silvia Boero oltre i 30 metri nel disco.

Passiamo al settore maschile, con
Mohamed Hammoudy (nella foto qui sotto durante un passaggio nella fossa dell'acqua) che ottiene il miglior punteggio individuale nella sua gara, i 3000 siepi, vinti in solitudine col tempo di 9.25.81 che gli danno 858 punti (unico nostro punteggio maschile oltre gli 800 punti). Una prestazione (che poteva anche essere migliore senza un vistoso rallentamento nei metri finali di gara) a una decina di secondi dal personale e dal minimo per i Nazionali Assoluti, l'allievo di Fabrizio Marello si è già comunque qualificato per partecipare alle massime rassegne nazionali, a cominciare dai 10000 in pista che lo vedranno protagonista domencia prossima a Castelporziano contro i migliori specialisti italiani.
Elia Marchisio si conferma la punta del nostro settore della velicità con 11.34 nei 100m e 22.92 sulla doppia distanza, poi si esprime in 53.5 nella frazione interna di staffetta 4x400 che chiude con un buon tempo di squadra le due lunghe giornate di gara.
Nello sprint ancora in progresso l'allievo
Leonardo D'Angiò, sceso ad un buon 11.58 sui 100m (dal suo recente 11.70 di Asti), ora l'obiettivo è l'accesso ai campionati nazionali di categoria sia nella gara individuale che nella staffetta. Bene anche Nicolò Li Santi che sabato lima il personale sul giro di pista scendendo a 53.50 e domenica sui 200m centra il minimo per i campionati italiani, impresa purtroppo invalidata dall' eccessivo aiuto del vento.
Nelle lunghe distanze si prodiga
Edoardo Marchisio che sia sui 1500 che sui 5000 avvicina i suoi migliori tempi, positivo anche l' esordio di Matteo Dellapiana sui 5 km, dove è in pista anche la famiglia Regis al completo.
Dai giovani continuano ad arrivare le cose migliori:
Davide Stratta sostituisce meritatamente il cugino Lorenzo nel salto con l'asta eguagliando il personale con 3.80; Alessandro Martinengo fa meglio del più esperto Roberto Gianotti nel martello migliorandosi fino a 44.60 con l'attrezzo da 7.26 kg, un paio di metro in più di Roberto. Per non dimenticare la prima volta di Fabio Veneto oltre i 6 metri nel lungo, una barriera che comincia a diventare quasi abituale anche nel nostro piccolo mondo.
Risultati
Femminili, sabato
100m: Morellato M. 13.77 (+2.0), Giulivi S. 14.47 (+0.5)
400m: Bombara F. 61.51, Cornero G. 64.95, Grillo F. 68.92
1500m: Costa L. 4.52.39, Schillaci S. 6.13.06
100hs: Tomasella F.
Alto: Benussi F. 1.60, Buzzi B. 1.49
Triplo: Casale M.10.67 (-0.2)
Peso: Conversano V. 12.15
Martello: Boero S. 51.44, Guadagnin M. 43.71
4x100: Giulivi S, Berr
uti, Tomasella, Bombara 53.43, Buzzi, Rasero, Casale, Morellato 53.48

Femminili, domenica

200m:
Morellato M. 28.94 (+1.3)
800m: Cornero G. 2.33.80, Grillo F. 2.45.54
Lungo: Rasero A. 5.13 (+0.2), Berruti V. 4.94 8+2.2)
Disco: Conversano V. 37.15, Boero S. 30.62, Guadagnin M. 28.14, Casalone R. 20.42
Giavellotto:
Raviola R. 28.02, Giulivi A. 24.82
Maschili, Sabato
100m: Marchisio E. 11.34 (+1.4), D'Angiò L. 11.58 (+0.6), Forlano M. 11.88 (+0.6), Bassi P. 12.39 (+0.6), Pelissetti F. 12.77 8-0.7), Cirone A. 13.87 (+1.3)
400m: Li Santi N. 53.50
1500m: Marchisio E. 4.22.31, Musso J. 4.28.89
3000 siepi: Hammousy M. 9.25.81
Asta: Stratta D. 3.80, Grosso E. 2.80, Rolfi P. 2.80
Triplo: Orrù C. 12.30(-0.2)
Disco: Leuzzi P. 26.07, Filippa F. 23.41
Giavellotto
: Filippa F. 33.20, Rolfi P. 29.91, Leuzzi P. 25.79
4x100: D'angiò, Li Santi, pelissetti, Stratta (Allievi) 47.30, Cirone, Bassi, Forlano, Orrù 48.79
Maschili, Domenica
200m: Marchisio E. 22.92 (+0.6), Li Santi N. 23.24 (+2.4), Galluzzi F. 24.75 (-0.2)
5000m: Marchisio E. 16.32.79, Dellapiana M. 17.33.79, Regis D. 18.51.18, Regis F. 22-20.95, Regis A. 24.01.14
4x400: 3.38.52 (Veneto 55.7, Marchisio 53.5, Nervo 54.5, Galluzzi 54.8)
Alto: Nervo G. 1.75
Lungo: Veneto F. 6.03 (+0.7) , Orrù C. 5.58 (+0.1)
Peso: Iannone F. 11.04, Sokoli T. 10.75, Martinengo A. 9.64, Gianotti R. 9.61, Rissone p. 8.82
Martello: Martinengo A. 44.60, Gianotti R. 42.22, Rissone P. 36.11




In queste due ultime foto: Elia Marchisio impegnato sabato sui 100 piani e il terzo cambio delle nostre due staffette 4x100 femminili












Notizie dalla strada

Il 1 maggio a Chieri Luca Staropoli è quinto sui 9,9 km della 19.ma Chieri Antica.

Nello stesso giorno a Santhia c'è il secondo posto di
Emanuele Ladetto sui 10 km in 34.48, mentre Francesco De Napoli (1.21.47) e Diego Rossini (1.25.21) si sono cimentati nella mkezza maratona.

La settimana dopo (8 maggio) Biagio Mansella ha corso la mezza in 1.48.03 a Piacenza

I Campionati Italiani Master di corsa su strada a casa nostra (Beinasco, 9 maggio) con quattro alfieriani (nella foto): Cristiana Barchiesi 42.40 sui 10 km, poi Elio Frusciante (46.42) e Domenico Guglielminetti (46.43), per finire con Elisa Raspino che chiude in 50.54.




CDS: ALLIEVI DA FINALE
Giorgio Gioanola e Federica Bombara promossi ai Campionati Nazionali Allievi
Da Santhià buone speranze di finale per la squadra Allievi, impegnati sabato e domenica nella prima prova del Campionato di Società su pista. I ragazzi sono andati oltre le previsioni della vigilia con prestazioni individuali eccellenti che permetteranno con ogni probabilità alla squadra di passare il turno dopo i recuperi di settembre ad Asti.
In grande evidenza
Giorgio Gioanola (nella foto), costretto sabato per esigenze di squadra a "improvvisare" la gara di salto triplo: alla sua prima esperienza in questa specialità l'eclettico Giorgio ha vinto la competizione con un salto di 12.68 che lo innalza in questa stagione ai vertici della specialità in Piemonte. La domenica va ancora meglio per Giorgio che vince anche il salto in lungo con un ultimo salto di 6.57, misura che non solo gli dà l'accesso ai Campionati Italiani di categoria (il minimo era fissato a 6.40), ma anche in questa gara gli assegna la miglior prestazionje piemontese dell'anno.
Una gara iniziata in sordina, con quattro salti tra i 6.17 e i 6.18, poi un nullo e la
splendida conclusione all'ultima prova.

Velocisti ancora sfortunati nella caccia al minimo per Campionati italiani, programmati a metà giugno a Jesolo.
Dopo che Niccolò Li Santi aveva mancato l'obiettivo sui 200m per un filo di vento di troppo, oggi è la volta di Leonardo D'Angiò (foto a destra) che si migliora ancora sui 100m scendendo da 11.58 a 11.49, purtroppo un solo centesimo oltre il limite richiesto dalla Fidal. Ci sarà tempo per recuperare per entrambi. Nei 100m va al personale anche Mattia Tron che poi conduce la staffetta 4x100 al miglior tempo stagionale, ma non basta ancora per Jesolo.
Domenica Niccolò sfiora ancora il successo correndo i 200 in 23.34 (il minimo è fissato a 23.24), ci riproverà il prossimo fine settimana ad Asti nella seconda prova del CDS Assoluto.

Nel mezzofondo c'è il contributo essenziale di Yassin Choury, che porta punti pesanti sia sui 1500m che sui 3000m chiudendo entrambe le prove con tempi interessanti all'esordio in queste specialità e nella categoria allievi. L'allievo di Fabrizio Marello si impone sabato nella seconda serie dei 1500 in 4.28.86 (qui va al personale anche Gateano Sperindeo, che toglie una manciata di secondi al suo 4.57.20), mentre domenica va ancora meglio per Yassin, che conquista un bel secondo posto sui 3 km in 9.35.05.

Nella foto Yassin impegnato sulla distanza dei 1500

Rientra alle gare, dopo mesi di stop per problemi fisici,
Filippo Pelissetti, autore di un bel tempo sui 110hs che fa ben sperare.
Dopo la prima fase gli Allievi sono quarti in regione con 8884 punti e con buone possibilità di passare il turno.

Si comporta più che bene anche la formazione delle Allieve, che hanno completato i punteggi richiesti per le classifiche (14 gare da coprire) già in questa prima prova di Santhià e potranno migliorare nella prova di settembre, anche se il passaggio di turno non sembra cosa facile.
In primo piano la solita
Federica Bombara, punta di diamante del settore giovanile femminile (nella foto qui sotto sui 100hs), scesa a 16.24 nei 100hs sabato dal suo recente 16.63; ancor meglio il giorno dopo, quando Federica, impegnata sul giro di pista (sempre con ostacoli), ha finalmente conseguito il minimo di partecipazione ai Campionati nazionali Allieve, mancato di poco in precedenza, prima nell'eptathlon e poi sui 400 piani. Anche lei quindi stacca il biglietto per Jesolo, con Davide Stratta e Giorgio Gioanola e non è detto che la comitiva non si possa ulteriormente allargare con il contributo dei velocisti, alla prova d'appello la prossima settimana.
400 e 800m sono ottimamente coperti da Ginevra Cornero, che si migliora in entrambe le specialità,
nel martello Carola Guadagnin torna nuovamente oltre i 30 metri.
Quinto posto in Piemonte per le ragazze dopo questa prima prova, con 8080 punti.

Risultati di Santhià: Sabato 14
1
00m Fe: Matilde Morellato 13.80 (+0.7), Arianna Cantarella 14.32 (+1.2)
100m Ma: Leonardo D'Angiò 11.49 (0.0), Mattia Tron 12.85 (+0.1)
400: Niccolò Li Santi 54.03, Ginevra Cornero 63.62 (nella foto sui 400m)
100hs: Federica Bombara 16.24 (+1.0)
110hs / Giavellotto: Filippo Pelissetti 16.57 (+0.1) / 33.01
Alto / triplo: Beatrice Buzzi 1.40 / 9.83 (-0.9)
Peso / martello: Carola Guadagnin 6.43 / 30.37
4x100 Fe: Cantarella, Bombara, Morellato, Cornero 53.79
4x100 Ma: D'Angiò, Li Santi, Gioanola, Tron 45.78
1500: Yassin Choury 4.28.86, Gaetano Sperindeo 4.46.29
Triplo Ma: Giorgio Gioanola 12.68 (+0.3)
Domenica 15:
200m Fe: Arianna Cantarella 30.85 (-0.2)
800m Fe: Ginevra Cornero 2.30.34, Sara Barrui 3.01.60
400hs: Federica Bombara 1.08.61
Lungo: Matilde Morellato 4.55 (+0.9)
Disco / giavellotto: Riccarda Casalone 24.06 / 16.42
200m Ma: Niccolò Li Santi 23.34 (-0.3)
800m Ma: Alberto Amelio 2.27.76
3000:
Yassin Choury 9.35.05
Lungo: Giorgio Gioanola 6.57 (-0.7)
Peso / Martello: Federico Filippa 11.91
/ 39.84



A NOVARA I CDS RAGAZZI
Presenza alfieriana ridottissima ai CDS Ragazzi di Novara, sia per la concomitanza dell'analoga prova di Santhià riservata agli Allievi sia per il blocco totale della nostra città, invasa dall'adunata degli Alpini, evento che ha convinto molti dei nostri ragazzi a rinunciare alla trasferta.
Domenica 15 in pista sono solo in quattro e la stella della manifestazione è
Filippo Iacocca, figlio d'arte, che a 12 anni dimostra il suo talento ereditato dal padre con un secondo posto nel getto del peso con la misura di 12.38, un metro e mezzo di miglioramento in un solo colpo rispetto al suo precedente primato di 10.91.

Nelle foto i nostri quattro giovanissimi presenti a Novara, da sinistra Filippo Iacocca (peso: 12.38), Pietro Verna (3.72 nel lungo), Elisa Frasson (4.09.9 nei 1000 metri) e Kelvin Kojo (3.71 nel salto in lungo)

......
...






S
abato e domenica due APPUNTAMENTI NAZIONALI per Mohamed Hammoudy e Davide Stratta

A Castelporziano una prova sfortunata per
Mohamed Hammoudy, impegnato sabato nella città laziale nei Campionati Italiani Promesse sui 10 km in pista. L'atleta ha dovuto desistere all'ottavo km per un dolore intercostale, quando viaggiava a ritmi da record con passaggio di 15.18 a metà gara.

Domenica a Bressanone era in pedana l'allievo
Davide Stratta (nella foto) nel Brixia Meeting, incontro internazionale tra rappresentative italiane, tedesche, svizzere e slovene.
In rappresentanza del Piemonte nella gara di asta Davide, che si sta adattando molto bene al passaggio alla nuova asta più potente da 160 libbre, ha superato l'asticella a 3.80 eguagliando ancora una volta il personale e sfiorando poi la fatidica misura di 4 metri.






Nel corso di un meeting regionale sabato a Pavia Marco Forlano ha migliorato il personale sui 100m correndo in 11.74 (+0.2) che cancella il suo precedente 11.86 della scorsa stagione, anche se l'atleta vanta un 11.55 con troppo vento.



Canelli (AT) Jido Ed DERRAZ E' CAMPIONE REGIONALE ASSOLUTO sui 10 km su STRADA al termine di una gara condotta con attenzione e disinvoltura.
Nella cittadina spumantiera Ed DERRAZ ha terminato il tracciato di 10 km in 31:25 precedendo di 10 secondi il portacolori dell’Atletica Susa Abdelhadi LAAOUINA e di quasi 1 minuto il Cussino Davide SCAGLIA. Per Jido, questa vittoria regionale rappresenta una bella soddisfazione che mitiga sicuramente le incertezze di un percorso di ripresa fisico medica ancora non del tutto completato. (Progetto Junior)

15 maggio. 21^ edizione "Sulle strade dell'Assedio" su percorso omologato di km.10. Prova unica di Campionato Regionale individuale di corsa su strada. 3^ prova del CDS Corsa Assoluti.
Ottime prove dei nostri atleti: su tutti spicca il successo di Jido Ed Derraz (campione regionale assoluto) ed il 4° posto assoluto femminile di Claudia Solaro (2^ SF35).
Gli altri podi per l'Alfieri: Francesco Cipolla 2° SM65, Nicolas Bouchard 2° JM, Paolo Musso 2° SM55, Marilena Borretta 3^ SF60, Fausto Liguori 3° SM35, Alberto Regis 3° JM. La nostra società balza in testa al CDS Corsa maschile, mentre al femminile è 3^ quando manca ancora l'ultima prova (maratonina). (Paolo Musso)
Risultati: 1) Ed Derraz 31.25, 10) Musso Rob 34.30, 13) Marchisio 34.46, 17) Musso J. 35.13, 21) Liguori 35.46, 25) Elli 36.23, 26) Russo M. 36.24, 27) Bouchard 36.25, 31) Anselmo 36.41, 56) Sperindeo 38.40, 60) Musso P. 38.53, 67) Regis D. 39.35
Donne: Solaro 39.55, Collino 44.19, Zaccone 45.00
Nella foto la partenza



CDS ASSOLUTI: LE RAGAZZE VEDONO LA FINALE
Mohamed Hammoudy strepitoso: 9.08.54 nei 3000 siepi
Asti, 21-22 maggio, seconda fase dei Campionati di Società Assoluti
La nuova pista di Asti ritorna, dopo anni di assenza, ad ospitare una manifestazione regionale di grande spessore, la seconda fase dei Campionati di Società Assoluti che si sono disputati al campo scuola in due caldissime giornate con una partecipazione massiccia dal Piemonte e dalla Valle d'Aosta che non ha però creato eccessivi problemi alla nostra organizzazione.
Arrivano buone notizie per la squadra femminile, che grazie ai risultati ottenuti in campo nutre più che fondate speranze di accedere alla finale interregionale. Infatti dopo le prime due prove (Torino e Asti) il punteggio acquisito dalle ragazze è già superiore a quello che un anno fa aveva dato accesso al turno successivo. E c'è ancora una terza occasione per migliorare, i Campionati Regionali assoluti di Biella.
Stella della manifestazione astigiana è stato Mohamed Hammoudy, protagonista in una pregevole gara sui 3000 siepi che gli ha permesso di migliorare di dieci secondi il personale sulla distanza, di conseguire il minimo per partec
ipare ai Campionati Italiani Assoluti e, per finire, di avvicinare l'annoso primato provinciale sulla distanza che appartiene fin dal 1981 a Rosolino Damele con il tempo di 9.03.8. Una gara condotta per 2 km in compagnia di Flavio Ponzina (Atletica Piemonte), poi Hammoudy se ne è andato a vincere con un finale travolgente che ha lasciato il secondo classificato ad oltre 10 secondi.
Così ai prossimi Campionati Italiani il pupillo di Fabrizio Marello sarà accompagnato dalla martellista Silvia Boero, che già si era guadagnata il pass per questa gara e che oggi si è ancora migliorata con un lancio di 51.87, davanti alla compagna Mariam Guadagnin, in progresso di un paio di metri sul suo precedente limite con un bel lancio di 45.37. Silvia ha completato l'opera il giorno dopo, arrivando anche al personale nel disco con 31.43.
Le note positive arrivano soprattutto dalla pedana del salto in lungo: in campo maschile ancora in progresso l'allievo Giorgio Gianola che si migliora con 6.63 e quattro salti oltre i 6.50, subito davanti al 6.60 del rientrante Lorenzo Stratta; la domenica Annalisa Rasero avvicina il personale di 5.42 con un primo salto di 5.36, bene anche Antonella Giulivi oltre i 5 metri.
Sabato sulla stessa pedana, ma nel salto triplo, Claudio Orrù aveva superato i 13 metri per la prima volta in carriera mentre Matilde Casale si portava al personale limando di un centimetro il suo precedente 11.28 di tre anni fa.
Ancora in progresso l'allieva Federica Bombara che sul giro di pista scende a 60.81, minimo per i nazionali di categoria anche su questa distanza, dopo quello già intascato sui 400hs.
Nel complesso quest'anno sono i giovani che vitalizzano la squadra, fa bella impressione il più che giovane (16 anni) Yassin Choury che si impone nella seconda serie dei 1500 con il tempo di 4.21.98. I 1500 è forse stata la gara più bella per i nostri colori, con miglioramenti del personale per tutti i cinque alfieriani classificati alle spalle di Jido Ed Derraz. Il quale Jido nelle prove di mezzofondo ha dato un contributo fon
damentale alla società, in termini di punteggio e quindi di classifica: sabato correndo i 1500 al meglio della sua attuale condizione, con un tempo vicino ai quattro minuti; il giorno dopo poi è arrivata anche la vittoria sui 5000 in una gara resa molto difficile dalle condizioni ambientali, con troppo caldo e un muro di vento contrario sul rettilineo. Tempo molto interessante il suo, sotto i 15 minuti, che gli fruttano 796 punti. Per la cronaca il punteggio più alto per i nostri colori in queste due giornate è merito di Hammoudy sulle siepi, sono ben 918 i punti da lui ottenuti. Migliore in campo femminile è come al solito la martellista Silvia Boero (884 punti). Il terzo gradino di questo teorico podio biancoverde è occupato da Giorgio Gioanola (803 punti nel lungo) appena davanti a Lorenzo Stratta (797 punti) e ai 796 punti di Ed Derraz.
Nel lungo elenco di primati personali ricordiamo Matilde Morellato (100m), Giovanni Nervo e Fabio Veneto sui 200m, doppietta di records per Ginevra Cornero, che si migliora nei 400 e negli 800; poi Beatrice Buzzi (salto in alto), tutti i nostri mezzofondisti impegnati nei 1500, per finire con Marco Forlano che si è sacrificato per la squadra coprendo con successo la gara dei 400hs.

Nonostante imprese individuali di buon livello la squadra maschile, pur migliorando il punteggio di un anno fa, non nutre eccessive speranze di finale interregionale, obiettivo invece quasi sicuramente acquisito dalla formazione femminile.

Nelle foto, dall'alto: la coppia Mohamed Hammoudy e Jido Ed Derraz, dominatrice sulle lunghe distanze; Annalisa Rasero (lungo), Marco Forlano impegnato nei 400hs, Silvia Boero (disco e martello), Claudio Orrù oltre la barriera dei 13 metri nel triplo, la saltatrice in alto Flavia Benussi, Lorenzo Stratta (6.60 nel lungo) e la staffetta 4x100 allievi col cambio tra Giorgio Gioanola e Niccolò Li Santi che, pur migliorandosi fino a 45.67, ha perso forse l'ultima occasione per la promozione ai nazionali di categoria. L'ultima della lista è Valentina Conversano, che ha difeso i nostri colori nel peso e nel disco.

Risultati:
Femminili, sabato
100m: Rasero A. 13.46 (+0.4), Morellato M. 13.55 (+1.2), Cantarella A. 13.94 (+1.3)
400m: Bombara F. 60.81, Cornero G
. 63.07, Grillo F. 69.53
1500m: Costa L. Rit.
100hs: Tomasella F. 17.05 (-1.2)
Alto: Benussi F. 1.60, Buzzi B. 1.53
Triplo: Casale M.11.29 (+0.9)
Peso: Conversano V. 11.40
Martello: Boero S. 51.87, Guadagnin M. 45.37, Arduino L. 21.31
4x100: Forlano E., Berruti, Giulivi A., Cantarella 52.87, Buzzi, Rasero, Casale, Morellato 52.61
Femminili, domenica
200m:
Morellato M. 28.91 (-1.4), Casalone R. 31.43 (-1.1)
800m: Cornero G. 2.30.38

5000: Shulzhenko J. 24.46.64

400hs: Bombara F. 69.77
Asta: Tomasella F. 2.40
Lungo: Rasero A. 5.36 (+1.5), Giulivi A. 5.10 (+2.5; 4.88/+1.8), Berruti V. 4.92 (+4.1; 3.40/+1.6)
Disco: Conversano V. 37.62, Boero S. 31.43, Guadagnin M. 28.14, Casalone R. 24.25
Giavellotto:
Berruti 22.91

Maschili, Sabato
100m: Marchisio E. 11.39 (+0.7), Li Santi N. 11.56 (+0.0), D'Angiò L. 11.62 (-0.1), Bassi P. 12.27 (-0.8)
400m: Galluzzi F. 54.30
1500m: Ed Derraz A. 4.03,61, Marchisio E. 4.18.80, Choury Y. 4.21.92, Musso J. 4.22.98, Dellapiana M. 4.25.97, Sperindeo G. 4.41.10
3000 siepi: Hammousy M. 9.08.54
Asta: Stratta D. 3.80, Gioanola G. 3.20, Camerano M. 3.00, Stratta D. NC
Triplo: Orrù C. 13.02 (+0.5)
Disco: Martinengo A. 31.00, Fassio A. 26.62, Paracchino V. 24.33, Saracco E. 20.89
Giavellotto
: Rapetti D. 37.79, Zamboli N. 36.35, Rolfi P. 31.93
4x100: D'angiò, Gioanola, Li Santi, Camerano (Allievi) 45.67, Bassi, Ragusa, Forlano, Orrù 47.27
Maschili, Domenica
200m: Li Santi N. 23.53 (-0.7.4), Nervo G. 23.97 (-0.8), Galluzzi F. 24.49 (-2.7), Veneto F. 24.82 (-1.4), Paracchino V. 25.12 (-1.2), Bassi P. 25.18 (-1.2), Cirone A. 28.55 (-2.7)
800: Tassone F. 2.09.86
5000m: Ed Derraz A. 14.59.20, Marchisio E. 16.58.46, Musso J. 17.26.98, Sperindeo G. 17.57.87, Zamboli N. 18.58.06, Musso P. 19.13.71, Zamboli G. 19.44.38, Choury, Hammoudy e Musso R. rit
400hs: Forlano M. 61.98, Pelissetti F. 6
3.42
Lungo: Gioanola G. 6.63 (+1.8), Stratta L. 6.60 (+2.5; 6.11/+1.4), La Barbera 6.33 (+2.3), Veneto F. 5.98 (+0.4) , Nervo G. 5.96 (+0.3), Orrù C. 5.91 (+3.3)
Peso: Iannone F. 11.41, Rissone P. 8.95
Martello: Rissone P. 37.58, Saracco E. 23.13


Classifica regionale di società dopo due prove
Femminile: 6) Vittorio Alfieri 13878 punti
Maschile: 6) Vittorio Alfieri 14216 punti



LE FOTO






























 

 

 



 

 

 

 

DUE ORI AI NAZIONALI MASTER
Staffetta svedese con record, Antonella Giulivi nell'eptathlon, bronzo per Piero Rolfi
L'Aquila, 29 maggio. Campionati Italiani Master Staffette e prove multiple.
Per il terzo anno consecutivo la staffetta Master della Vittorio Alfieri sale sul più alto gradino del podio conquistando la vittoria nella categoria M65. Dopo i due ori nelle ultime due edizioni sempre nella
staffetta svedese ma nella categoria superiore (M70), quest'anno una formazione indedita con l'inserimento di Vito Sali in seconda frazione e di Roberto Amerio nell' ultima più lunga di 400 mt non solo ha trionfato col tempo di 2.28.45, ma ha anche stabilito il nuovo record italiano di categoria (M65) aggiudicandosi lo scudetto di Campioni d'Italia.
Sempre presenti in squadra in queste tre edizioni il veterano Luciano Mazzetto, primo a partire sulla distanza dei 100m e Franco Povero, che si è riservata la terza frazione di 300m. Ecco i quattro sul podio: non è stata facile la vittoria sulla formazione della Liberatletica di Roma, staccata alla fine di soli 6 secondi.
Un oro anche per
Antonella Giulivi nell'eptathlon: la nostra più forte atleta master migliora il piazzamento di un anno fa, quando fu seconda. Antonella raccoglie al termine delle due giornate 3654 punti davanti alla romana Di Stefano.
In questa trionfale trasferta astigiana torna finalmente sul podio Piero Rolfi, bronzo nel decathlon M45 con 3913 punti, grazie all'ultima gara in programma, i 1500 metri, che gli permettono di superare il toscano Muratore sul filo di lana per un posto sul podio. Ai piedi del quale troviamo Andrea Fassio, quarto, sempre nel decathlon, nella categoria M55.
Risultati:
Decathlon (28-29 maggio) (100, 400, 1500, 110hs, alto, asta, lungo, peso, disco, giavellotto)
4. M55) Andrea Fassio 3659 (15.79/0.0, 75.86, 6.45.04, 24.90/-0.8, 1.36, 2.00, 3.88/-1.2, 8.24, 26.31, 25.67)
3. M45) Piero Rolfi 3913 (14.36/-1.8, 67.20, 6.10.98, 22.22/-1.4, 1.42, 2.70, 4.79/-1.3, 7.73, 18.88, 29.75)
Eptathlon (200, 800, 80hs, alto, lungo, peso, giavellotto)

1. F40) Antonella Giulvi 3654 Campionessa Italiana (28.72/-0.7, rit, 13.42/-0.7, 1.36, 4.78/0.3, 8.14, 25.91)
Staffetta 100+200+300+400 (28 maggio)
1. M65) VITTORIO ALFIERI (Luciano Mazzetto, Vito Sali, Francesco Povero, Roberto Amerio) 2.28.45 Campioni Italiani, Record Italiano M65



GIOANOLA SUPER NEL DECA A LANA
Dal centro all'estremo nord d'Italia: ci trasferiamo a Lana (Merano), località che per il terzo anno di fila ha ospitato i Campionati Italiani Giovanili (Allievi, Juniores e Promesse) di prove multiple.
Ben tre gli alfieriani presenti, a dimostrazione della validità della nostra tradizione in questo settore. Lana, piccola cittadina alle porte di Merano, è giustamente considerata la capitale italiana delle prove multiple, grazie soprattutto all'interesse per questa specialità del campione Hubert Indra che vi risiede e che è l'anima organizzativa di questa manifestazione.
Purtroppo quest'anno il tempo non è stato clemente. Dopo una buona, seppur calda, prima giornata, la domenica è trascorsa sotto una pioggia incessante che ha creato non pochi problemi. Un quasi uragano sviluppatosi nel pomeriggio in concomitanza della gara di salto con l'asta ha addirittura costretto gli organizzatori prima a sospendere e poi ad annullare la manifestazione per le categorie maschili Juniores e Promesse, per le quali l'assegnazione del titolo di Campione d'Italia è rimandata a data da destinarsi.
Evento che non ha certo soddisfatto il nostro
Giovanni Nervo che era avviato a un bel finale di gara: dopo sette gare e cinque record personali, l'atleta era ampiamente in corsa per migliorare i suoi 5175 punti stabiliti lo scorso anno sulla stessa pista e nella stessa occasione. Giovanni aveva iniziato alla grande con i suoi nuovi limiti nei 100m (11.68) e con un eccellente 6.40 nel lungo; ora bisognerà ricominciare anche se i risultati individuali restano validi.
Il primo protagonista di queste due intense giornate di gara è stato l'allievo
Giorgio Gioanola, che ha potuto portare a termine le dieci gare in condizioni ambientali non certo favorevoli centrando con una coraggiosa prova finale sui 1500 l'obiettivo dei 5300 punti, che lo promuovono anche per la prossima stagione, la sua prima nella categoria junior, alla partecipazione ai Nazionali di prove multiple sia indoor che all'aperto.
I 5344 punti raccimolati da Giorgio costituiscono ovviamente il nuovo personale dell'atleta, che si migliora così di oltre 250 punti rispetto ai 5096 precedenti. L'atleta ha fatto segnare i personali in sei specialità su dieci, dimostrando ancora margini di incremento. Migliori prestazioni per lui l'11.60 sui 100m seguito dal 6.37 nel lungo.
A Lana è scesa in campo anche
Elena Forlano, impegnata nell'eptathlon Juniores. Nonostante le non buone condizioni fisiche e le condizioni ambientali decisamente ostili con tutte le prove della seconda giornata disputate sotto la pioggia, Elena ha stoicamente completato le sette fatiche, compresi gli 800 metri finali; per il record l'appuntamento è solo rimandato.
Nelle foto i tre protagonisti di questa indimenticabile trasferta.
Risultati
Decathlon Allievi (100, 400, 1500, 110hs, alto, asta, lungo, peso, disco, giavellotto)
11) Giorgio Gioanola 5344 (11.60/-0.1, 56.61, 5.37.36, 16.44/0.4, 1.58, 3.30, 6.37/1.3, 11.78, 31.63, 36.40)
Decathlon Juniores (7 gare) (100, 400, 110hs, alto, lungo, peso, disco)
24) Giovanni Nervo 3983 (11.68/-0.4, 54.01, 17.41/-0.4, 1.74, 6.40/1.2, 9.12, 24.72)
Eptathlon Juniores (200, 800, 100hs, alto, lungo, peso, giavellotto)
17) Elena Forlano 3351 (28.88/-3.2, 2.55.80, 17.28/-1.3, 1.51, 4.61/0.0, 8.02, 22.13)



CADETTI QUARTI NEL CDS REGIONALE
Joseph Twumasi 37.17(300m), Ginevra Merello record
In questo fine settimana densissimo di appuntamenti in tutta l'Italia abbiamo avuto non poche difficoltà ad organizzare anche la squadra Cadetti, ammessa alla finale del Campionato di Società a Torino sabato e domenica. Le cose sono andate meglio del previsto, la nostra formazione non solo ha completato le gare previste per la classifica di Società, ma ha anche ottenuto uno splendido quanto inaspettato quarto posto in regione alle spalle delle tre squadre torinesi.
Primo piano a Torino per un nuovo talendo naturale, il giovane
Joseph Twumasi, di origine nigeriane ma nato in Italia. Venuto all'atletica da pochissimi giorni e qui alla sua prima esperienza agonistica, Joseph ha corso i 300 metri in un esaltante 37.16, miglior prestazione piemontese cadetti dell'anno e minimo di partecipazione ai campionati italiani di categoria. Ottimo anche il suo 9.77 sugli 80 piani che, viste le premesse, fa ben sperare per un futuro di alta qualità nelle specialità della velocità prolungata.
Elogi anche per
Ginevra Merello che, alla sua prima esperienza sulle siepi, è diventata la nuova primatista provinciale Cadette in questa specialità, migliorando di una manciata di secondi, con 5.04.03, il precedente limite della castellalferese Agnese Graziano.
Risultati:
80m: Joseph Twumasi 9.77 (0.0), Viviana Vogliolo 10.61 (+0.8), Critelli Chiara 11.25 (+0.8)
300m: Joseph Twumasi 37.17, Alessandro Iacocca 43.04
1000: Nicolò Sciortino 3.14.09, Marco Bussolino 3.15.46
2000: Giacomo Cuozzo 6.51.61, Filippo Cuozzo 6. 53.69, Annalisa Serpi 7.31.11
1200 siepi: Marco Bussolino 4.11.39, Alessandro Gianotto 4.16.99, Ginevra Merello 5.04.03 Record provinciale Cadette
100hs: Andrea Carriero 15.10 (+1.5)
300hs: Alessandro Iacocca 48.57
Alto: Alessandro Gianotto 1.40
Asta: Lorenzo Grandi 2.20, Alessia Ghi nc
Lungo: Lorenzo Grandi 4.15
Triplo: Andrea Carriero 10.91
Peso: Francesco Nervo 6.63
Giavellotto: Valentino Oldano 32.09, Alessia Ghi 16.01
Martello: Valentino Oldano 23.74
4x100: Twumasi, Iacocca, Nervo, Cuozzo F. 53.26