Home..........................................TORNA AL 2016


 

 

 

 

LUGLIO 2016


SEI TITOLI REGIONALI AI NOSTRI MASTER
Doppietta d'oro per Roberto Amerio, Tonin Sokoli e Bruna Spano ai Campionati Piemontesi Master, che la pista di Borgaretto ha ospitato sabato e domenica. La Vittorio Alfieri era sicuramente la società più rappresentata tra le piemontesi in questa occasione e si porta a casa sei titoli regionali confermando la sua leadership in Piemonte nel settore master.

Roberto Amerio non ha avversari nelle due gare con ostacoli, Tonin Sokoli si impone nel giavellotto e nel peso, in progresso Bruna Spano che vince i 100m con il personale (di categoria), poi contribuisce al successo dells staffetta. Prestazioni di rilievo per le sorelle Giulivi, con Stefania finalmente sotto i 30" sui 200m, mentre Antonella atterra ad un pregevole 5.05 nel lungo, seconda solo al talento dell'ex nazionale Maria Costanza Moroni.

......

Nelle foto: Bruna Spano, Roberto Amerio nella gara dei 100hs e la coppia Silvia Binello e Stefania Giulivi

Risultati Sabato 2 luglio
100Fe: Bruna Spano 16.14 (+1.2) Campionessa Piemontese, Silvia Binello 14.94 (+0.5), Stefania Giulivi 14.27 (+0.5)
1500 Fe: Elisa Raspino 6.39.99
Triplo: Matilde Casale 11.09 (FC)
4x100 Fe: Spano, Giulivi S., Giulivi A., Binello 1.03.00 Campione Piemontese
Martello Fe: Luisella Novelli 17.14, Luciana Arduino 22.56
Peso: Luisella Novelli 5.22,
100 Ma: Elia Marchisio 11.27 (+1.1) (FC), Marco Merlo 12.82 (+1.0), Luciano Mazzetto 17.17 (+1.1), Antonio Cirone 13.78 (+0.7), Vito Sali rit.
400m: Francesco Galluzzi 54.28 (FC)
100hs: Roberto Amerio 17.26 Campione Piemontese
Asta: Enrico Grosso 2.50, Piero Rolfi 2.70, Andrea Fassio 2.00
Triplo: Claudio Orrù 12.78 (+0.3)(FC)
Disco: Andrea Fassio 30.35, Ezio Saracco 21.03
Giavellotto: Tonin Sokoli 35.78 Campione Piemontese, Edoardo Rabezzana 30.17, Piero Rolfi 27.18
Domenica 3 luglio
200: Stefania Giulivi 29.84 (+1.3)
Lungo: Antonella Giulivi 5.05 (+1.5)
400hs: Roberto Amerio 64.19 Campione Piemontese
Martello: Paolo Rissomne 43.07, Ezio Saracco 24.96
Peso: Tonin Sokoli 12.12 Campione Piemontese, Paolo Rissone 10.19


LA STRAQUARTO A ROBERTO MUSSO E CLAUDIA SOLARO
Quarto d'Asti, 3 luglio. La Settima STRAQUARTO, organizzata da Elio Frusciante con il patrocinio della Vittorio Alfieri, assegna quest'anno la vittoria assoluta a Roberto Musso che copre i 6,8 km del percorso in 22.49, mezzo minuto davanti a Jacopo Musso.
Vittoria biancoverde anche in campo femminile con
Claudia Solaro che chiude la sua fatica in 27.08.
In campo maschile la Vittorio Alfieri piazza sette atleti nei primi dieci: alle spalle del podio c'è Edoardo Marchisio, quarto, poi Fausto Liguori (1° SM35), Michele Anselmo, Matteo Russo e Vincenzo Ippolito (1° SM40), classificati nell'ordine dopo la sesta posizione. Tra i primi quindici (quasi 140 podisti al traguardo) anche Nunzio Zamboli e Paolo Musso (1° M55).
Vittorie di categoria per l'intramontabile Franco Cipolla (M65), per Francesco Regis tra gli Allievi (il fratello Alberto è primo tra gli Jujniores) e per l'esordiente Alessio Faranga, primo nella categorie Promesse. Maria Borretta si impone nella categoria F60.
Nella foto Roberto Musso al traguardo.





Nella foto a lato
Elia Marchisio nella gara dei 100m nel corso del Meeting delle vacanze di domenica 3 a Fossano.
Un forte vento contrario ha invalidato gli sforzi dei velocisti e dei saltatori in lungo. Elia ha corso la distanza breve in 11.58 contro un muro di 3.9 m/sec di vento, ma sulla doppia distanza lo stesso vento, sia pure in forza minore (-1.6), non gli ha impedito di migliorare lo stagionale con 22.91.
Ieri a Borgaretto Marchisio aveva anche ottenuto il suo miglior tempo dell'anno sui 100m con 11.27.
A Fossano in pista anche Filippo Pelissetti (al personale con 24.80 sui 200m con vento -2.3) e Giorgio Gioanola, sul podio sia nel giavellotto (37.60 con attrezzo da 800 gr) sia nel lungo con un buon salto di 6.45 (-1.5) all'ultima prova.






Notizie dalla strada a cura di Paolo Musso


Ancora ottime prove dalla "superveterana" Marilena Borretta: venerdi' sera 1 luglio vince la categoria (SF60) e domenica 3 luglio si ripete vincendo alla Straquarto.

Domenica 3 luglio, Fenestrelle, quinta edizione della
4000 Scalini / Corri Forte, gara durissima nel forte di Fenestrelle con ottima prova dello junior Nicolas Bouchard che vince la categoria con un eccellente tempo (23.36, 14.mo assoluto), presente anche per Fabio Francia cghe termina la gara in 39.ma posizione assoluta in 28.13
FOTO E RISULTATI SU: www. crazyverticalrun.it
Si tratta di una corsa sugli scalini della fortificazione di Fenestrelle, dal Forte San Carlo fino al Forte delle Valli, percorrendo i 4000 scalini della scala coperta e della scala reale. Lunghezza di 2800 metri con dislivello di 650 metri. Quest'anno la vittoria è andata a Massimiliano Di Gioia in 20.17.




UNA PIOGGIA DI MEDAGLIE AI NAZIONALI MASTER
Otto titoli italiani e 16 volte sul podio
Arezzo, 8-12 luglio 2016, Campionati Italiani Master
Una trasferta decisamente positiva quella dei nostri Master, scesi in centro Italia a disputare i Ca
mpionati Italiani di categoria Ancora una volta il compatto squadrone della Vittorio Alfieri si è espresso a livello delle migliori compagini italiane.
Paolo Rissone inaugura la serie di vittorie aggiudicandosi il martello nella categoria M50 con un lancio di 42.80. Paolo era sceso ad Arezzo come capofila stagionale in questa specialità, ma il successe non è stato una passeggiata, il lancio vincente è venuto solo alla quarta prova e gli ha permesso di superare di misura l'altro piemontese Duskovic, al comando dopo tr
e lanci con 42.25.
Molto vicino anche il terzo classificato, il toscano Rocchi con 42.08, gara molto combattuta.
Ancora più sul filo di lana il successo di Piercarlo Molinaris, che dopo un bronzo nel lungo M65 si è ampiamente riscattato sabato nel salto in alto cogliendo l'oro con 1.39, la stessa misura del secondo e del terzo classificato. Si è dovuto quindi ricorrere al conteggio dei nulli per assegnare le
medaglie ed il nostro ha avuto la meglio avendo superato l'asticella al secondo tentativo, rispetto al terzo dei due avversari.
Grandi soddisfazioni anche dal settore della velocità, dove Luciano Mazzetto e Bruna Spano non partivano certo da favoriti. Luciano è riuscito nella gara più importante a superarsi ottenendo il suo miglior tempo dell'anno proprio in questa occasione: il suo 16.59, molto vicin
o al personale di 16.41 di tre stagioni fa (non dimentichiamo che a 83 anni tre stagioni contano parecchio), ha permesso al nostro più anziano in gara (solo fisicamente, l'entusiasmo che lo caratterizza è tipico di un giovincello) di regolare di misura il favorito pugliese Stefano L'Abbate, secondo con 16.71, ma accreditato di 16.1 alla vigilia. Quanto a Bruna, la vittoria nella gara breve è arrivata con il suo miglior tempo stagionale.
Poche ore più tardi Bruna Spano ha raddoppiato la collezione di medaglie cogliendo la vittoria anche nella staffetta 4x100 con le compagne di squadra (nella foto) Silvia Binello e le sorelle Stefania e Antonella Giulivi. Eccellente il tempo della formazione femminile, il 55.83 migliora il precedente limite astigiano di 56.43 e avvicina il record
italiano della categoria F50 che è poco più sotto (55.37).
Con la vittoria anche nei 200m di domenica Bruna ha poi portato a tre le medaglie d'oro vinte in questa manifestazione e guida meritatamente questa speciale classifica (per "nazioni", diremmo) davanti ad Antonella Giulivi e a Luciano Mazzetto che hanno fatto il bis di scudetti tricolori (per Antonella c'è anche un argento nel lungo oltre alla vittoria nel salto triplo). Luciano infatti si aggiudica anche la doppia distanza, i 200 metri che non gli sono molto congeniali, ma riesce a prevalere di stretta misura sul romano Vanda, staccato di soli 14 centesimi.
Oltre agli otto titoli di Campione Italiano non sfigurano anche le numerose medaglie d'argento e di bronzo, per un totale di 16 podi occupati dalla nostra agguerrita formazione in trasferta ad Arezzo.
Gradito il ritorno alle gare di Ugo Vogliotti, a lungo lontano dalle piste per problemi fisici. Ugo è terzo nei 300hs M75 e poteva anche fare meglio se non fosse caduto in fase di atterraggio dopo l'ultimo ostacolo quando lottava per l'argento con il suo tradizionale avversario Veronesi.
Una medaglia anche per il "maestro" Piero Rolfi, secondo nel salto co
n l'asta. Irraggiungibile il vincitore che ha superato i 4 metri.
Un argento e un bronzo per Roberto Amerio, che negli ostacoli si è superato ancora una volta ottenendo i su
oi migliori tempi della stagione, troppo forti gli avversari per il titolo.
Chiude la lista dei medagliati Marirosa Auteri, con due podi nei lanci nella categoria F60.
Venerdì 8 luglio
Asta M45: 2) Piero Rolfi 2.60
5000 F35: 4) Elisa Raspino 24.29.53
Giavellotto M45: 8) Piero Rolfi 29.57
Lungo M65: 3) Piercarlo Molinaris 4.49 (+2.2)
Peso F60: 2) Marirosa Auteri 7.70
100hs M50: 2) Roberto Amerio 15.41 (+0.9)
400hs M50: 3) Roberto Amerio 62.07
300hs M75: 3) Ugo Vogliotti 1.11.33
Martello M50: 1) Paolo Rissone 42.80 Campione Italiano
Sabato 9 luglio
100m F65: 1) Bruna Spano 16.16 (+0.2) Campionessa Italiana
100m F50 : 10) Silvia Binello 14.78 (0.0)
100m F45 : 6) Stefania Giulivi 14.63 (-0.8)
100m M80 : 1) Luciano Mazzetto 16.59 (+1.8) Campione Italiano
Alto M65: 1) Piercarlo Molinaris 1.39 Campione Italiano
Lungo F40: 2) Antonella Giulivi 5.08 (+1.7)
4x100 F50: 1) Vittorio Alfieri 55.83 (Spano, Giulivi, Giulivi, Binello)

Campionesse Italiane
Peso M50: 5) Paolo Rissone 10.47
Domenica 10 luglio

800 F35: 5) Claudia Solaro 2.35.11
200m F65: 1) Bruna Spano 34.53 (0.0) Campionessa Italiana
Triplo F40 1) Antonella Giulivi 9.48 (+0.7) Campionessa Italiana

200m M80 : 1) Luciano Mazzetto 39.21 (+0.1) Campione Italiano
Giavellotto F60: 3) Marirosa Auteri 18.14
Martello MC M50: 4) Paolo Rissone 13.74

Nelle foto, dall'alto:
7 medaglie d'oro per quattro master: Paolo Rissone (1), Bruna Spano (3), Piercarlo Molinaris (1) e Luciano Mazzetto (2)
La 4x100 femminile sul podio
Paolo Rissone campione Italiano di martello
Antonella Giulivi sul podio del lungo dove ha conquistato la medaglia d'argento

Vai alle FOTO di Paolo Rissone


Cuneo ha ospitato domenica 14 luglio un
INCONTRO PER RAPPRESENTATIVE PROVINCIALI

per le categorie Allievi e Juniores e la nostra città (abbinata come sempre ad Alessandria) che occupa l'ultimo posto di una classifica dominata dalle province lombarde e dalla città di Lione.
Questi i risultati, con miglioramenti individuali per Beatrice Buzzi (salto in alto), Claudio Orrù (lungo) e Gaetano Sperindeo che sta attraversando un bel momento e si migliora anche sui 1500, dopo i recenti progressi nelle lunghe distanze.

100: Matilde Morellato 13.91 (-1.9)
Lungo: Federica Bomb
ara 5.17
Alto: Beatrice Buzzi 1.55
Lungo: Giorgio Gioanola 6.45, Claudio Orrù 6.19
Di
sco: Mariam Guadagnin 26.81, Riccarda Casalone 21.56
4x100 con Buzzi, Bombara, Morellato
100: D'Angiò Leonardo 11.60 (+0.1)
1500: Gaetano Sperindeo 4.35.71
Al
to: Giovanni Nervo 1.70
Peso (6): Federico Filippa 10.52
Disco (1.75): Giovanni Pelissero 22.74



FONDISTI IN GRANDE FORMA
Nelle due gare infrasettimanali sui 5000 metri in pista i nostri specialisti si confermano in grande forma.
A Biella, martedì 12 luglio, 16.14.0 per Emanulele Ladetto, che si migliora così di oltre mezzo minuto dal suo precedente 16.48.3 del 2015. Forse ancche più notevole il 18.17.0 nella stessa gara di Francesco De Napoli, master della categoria M55, che ottiene con questo tempo una delle migliori prestazioni nazionali di categoria dell'anno.

Il giorno successivo si replica a Saluzzo con la presenza dei nostri migliori specialisti.
Jido Ed Derraz, che sta attraversano un momento di grande forma e pare aver superato i problemi fisici e di salute, vince per distacco la gara col tempo di 14.43.35, molto vicino al personale di 14.39.52 che avrebbe certamente migliorato con la presenza di avversari del suo livello ad aiutarlo nella corsa. Nella foto Jido ad Asti nella fase regionale dol CDS.
A Saluzzo vanno al personale anche Roberto Musso e ancora una volta Gaetano Sperindeo. Questi i risultati:

Ed Derraz 14.43.35, Roberto Musso 16.07.63, Edoardo Marchisio 16.46.14, Luca Staropoli 17.03.38, Gaetano Sperindeo 17.34.70


AD ASTI LA TERZA PROVA DEL GRAND PRIX PROVE MULTIPLE
Asti, sabato 16 e domenica 17 luglio
Si chiude ad Asti la prima parte della stagione su pista del 2016 con una manifestazione di prove multiple molto affollata, non solo a livello regionale, ma con la partecipazione anche di atleti provenienti dalla Lombardia e dalla Liguria. Vista la carenza quest'anno di gare del genere (decathlon ed eptathlon) in tutta la nostra penisola (a parte i CDS Regionali e i Campionati Italiani, quella di Asti è l'unica manifestazione di prove multiple disputata in Italia nei primi sette mesi dell'anno) in molti hanno approfittato di questa occasione per migliorare i propri punteggi a livello individuale o per fini societari.
Per quanto ci riguarda, a livello assoluto c'è stato il dominio incontrastato, almeno a livello di partecipazione, dei nostri master, con la sola eccezione dell'esordiente (nel decathlon) Vittorio Paracchino, che non ha ancora l'età per entrare nel glorioso sodalizio Master biancoverde. Il miglior punteggio per i nostri colori nel decathlon va a Thomas Tuti con 3618 punti e una bella prestazione nel giavellotto dove, con 43.60, ottiene la miglior misura astigiana dell'anno.
Il settore femminile è r
appresentato da Annalisa Boano, Rossana Raviola e Francesca Tomasella, in gara in questa occasione per esigenze di Società, c'è in ballo il titolo regionale del Campionato di Società.
E' però dai giovani che arrivano le cose migliori, la categoria Allievi e Allieve (16-17 anni) fa faville con Federica Bombara e Beatrice Buzzi in continuo miglioramento. Federica ritocca il suo personale di un centinaio di punti, quanto basta per superare i 3600 punti del minimo che le permetterà nella prossima stagione invernale di prendere parte ai Campionati Nazionali Juniores. Punti di forza dell'atleta il salto in lungo, dove supera i 5 metri, il salto in alto con un grosso miglioramento fino a 1.51 e in generale le gare di corsa.
Beatrice Buzzi frantuma il personale di eptathlon di oltre 400 punti, fino a 3465, eccellendo nel salto in alto con l'ennesimo miglioramento del personale fino a 1.57 e con progressi sui personali anche nelle gare di corsa e nel peso dove supera i 9 metri. Con i punteggi acquisiti in queste due giornate la squadra Alliev
e di eptathlon prenota la finale nazionale del campionato di società. A settembre a Vicenza le ragazze affiancheranno gli Allievi che già si erano qualificati in anticipo con il quarto posto provvisorio in campo nazionale, a conferma del buono stato di forma in questo bistrattato settore per la società astigiana che a livello nazionale è sempre protagonista.
Quanto agli Allievi, molto buono anche l'esordio nel decathlon per Mario Camerano, che supera abbondantemente i 4000 punti andando a rinforzare la già ben consolidata squadra maschile della Vittorio Alfieri. Partecipazione ridotta per Giorgio Gioanola che comunque si migliora nell'alto e nel giavellotto.


Nelle foto il gruppo delle multiple della Vittorio Alfieri ed i tre allievi protagonisti di questo fine setti
mana:
dall'alto: Federica Bombara, Mario Camerano e Beatrice Buzzi.


Risultati
Eptathlon Allieve (200, 800, 100hs, alto, lungo, peso, giavellotto)
Federica Bombara 3661 (27.48/-0.1, 2.48.58, 16.52/-0.3, 1.51, 5.05/+0.7, 8.13, 17.71)
Beatrice Buzzi 3465 (29.45/-0.5, 2.57.94, 17.02/-1.6, 1.57, 4.66/+1.2, 9.17, 21.69)
Riccarda Casalone 2652 (31.94/-0.5, 2.50.73, 19.51/-0.5, 1.33, 4.17/+1.0, 8.28, 20.25)
Matilde Morellato 2075 (29.26/0.0.8, 3.18.65, 18.58/-0.5, 1.30, 0.0, 6.98, 112.77)
Eptathlon Femminile (200, 800, 100hs, alto, lungo, peso, giavellotto)
Annalisa Boano 2942 (29.06/-0.2, 3.06.01, 18.31/+0.3, 1.42, 4.29/-1.6, 7.77, 22.16)

Rossana Raviola 2805 (32.94/-0.2, 2.52.71, 19.63/+0.3, 1.30, 4.42/+0.2, 9.56, 26.98)
Francesca Tomasella 2417 (31.05/-0.2, 3.15.67, 18.27/+0.3, 1.27, 4.17/+0.2, 6.91, 18.27)
Decathlon Allievi (100, 400, 1500, 110hs, alto, asta, lungo, peso, disco, giavellotto)
Mario Camerano 4194 (12.34/+1.1, 62.17, 5.35.52, 17.59/-1.0, 1.51, 2.80, 5.58/+0.8, 9.49, 22.06, 33.63)
Giorgio Gioanola 3094 (Rit, Rit, Rit, Rit, 1.66, 3.40, 6.47/-0.1, 10.12, 30.05, 42.35)
Decathlon Assoluti (100, 400, 1500, 110hs, alto, asta, lungo, peso, disco, giavellotto)
Thomas Tuti 3618 (13.63/-0.1, 65.43, 5.30.90, 21.52/-0.5, 1.51, 2.40, 5.05/+1.0, 6.24, 26.02, 43.60)
Vittorio Paracchino 3366 (12.52/+0.2, 60.12, 5.54.40, 24.03/-0.5, 1.51, 1.80, 5.24/-0.8, 8.76, 24.31, 31.74)
Andrea Fassio 1526 (16.13/+0.2, 76.77, 6.34.10, Rit, 0.00, 2.20, 3.74/+1.0, 7.09, 24.22, 27.69)
Piero Rolfi NC(14.79/+0.2, Rit, NP, Rit,0, 1.39, NC, 4.89/1.4, 7.12, 22.93, NP)
Enrico Grosso NC (Rit, Rit, NP, Rit, 0.00, 2.60, 2.44/+0.3, 5.39, 12.81, NP)
Ritirati
Antonio Cirone 13.90/-0.1, 3.46/+0.2, 6.18, 0.00, 68.29 (prima giornata)
Claudio Orrù 12.15/+1.1, 5.78/+0.3 (100, lungo)
Elia Marchisio 11.45/-0.2 (100)
Leonardo D'Angiò 11.48/+1.1
(100)

VAI ALLE FOTO



Pare che Domenico Guglielminetti sia stato l'unico alfieriano presente al Meeting Herculis di Montecarlo dello scorso venerdì, come noto la trasferta dei nostri è stata annullata in seguito agli eventi terroristici di Nizza. Ma Domenico c'era e ha corso i 1000m in 3.31.26.




Sestriere (To), 17 luglio. 2^ edizione del KV del Sestriere di km. 3,3, con partenza da Borgata Sestriere ed arrivo al Monte Banchetta a quota 2800 circa, valevole come prova unica di campionato regionale di chilometro verticale. Gara molto dura, quasi tutta da camminare ed adatta agli specialisti del vertical. Per l'Alfieri buone prove per Jacopo Musso (23░ assoluto in 47'06"), Nicolas Bouchard (24░ assoluto e 5░ JM in 47'13"), Paolo Musso (25░ assoluto e 3░ masterB in 47'18"), Fabio Borin (88░ assoluto in 1h02'17"). (Paolo Musso) (nella foto la nostra rappresentativa)





Prima vittoria stagionale per
Edoardo Marchisio che venerdì 22 luglio si è imposto nella Stracollinando Ricaldonese col tempo di 26.56 sul tracciato di 7.1 km, raggiungendo e superando nella discesa finale l'alessandrino Demetri. Primo posto di categoria per Franco Cipolla (33.30), al traguardo anche Eleonora Bianco in 46.16 e Irino Bosticco in 51.16.
Nella foto (Biocorrendo) Edoardo con la vincitrice femminile Ilaria Bergaglio.



Ultime notizie dalla pista
Scampoli di gare fuori regione, il Piemonte ha chiuso questa prima parte del 2016, per quanto riguarda l'attività su pista, con le multiple di Asti.
A
Trento
martedì 16 luglio in calendario un meeting nazionale dove Jido Ed Derraz ritocca il suo stagionale sui 3000 metri cogliendo il quinto posto in una gara ad alti livelli col tempo di 8.22.27.
Doppio impegno anche a
Boissano, la località ligure ha ospitato due manifestazioni di chiusura.
Martedì 19 in evidenza l'allieva Beatrice Buzzi che porta il personale del salto in alto a 1.58 migliorando di un cm il suo fresco limite ottenuto ad Asti due giorni prima. In pista in questa occasione anche Claudio Orrù (12.51 nel triplo) e Francesco Galluzzi con 24.70 sui 200m.
SI replica giovedì 28 con le categorie giovanili con Andrea Carriero nel giavellotto con 41.54 davanti a Valentino Oldano (33.80); poi Andrea replica sui 300 col personale di 40.33 su Alessandro Iacocca (42.72). Filippo Iacocca 9.74 nel peso Ragazzi.

Ultime notizie dalla strada
Molto intensa invece l'attività su strada e lo sarà per tutto agosto.
Domenica 24 luglio nel tradizionale appuntamento di
Valleandona i nostri occupano le piazze d'onore , con Roberto Musso, Jacopo Musso
ed Edoardo Marchisio piazzati nell'ordine alle spalle del vincitore, il cuneese Perlo.
Tra le ragazze Claudia Solaro è seconda assoluta.
Nello stesso giorno
Luca Staropoli è quinto a Sangiorio (45.21 il suo tempo sul tracciato di 9.25 km)
Ancora il KM Verticale, questa volta a Tavagnasco. Domenica 24 luglio
Diego Rossini copre i 4.48 km da Tavagnasco a Santa Maria Maddalena in 54.40 che lo classificano al 26.mo posto. 42.13 il tempo del vincitore, il torinese Bosio.



Nella foto (dal sito SPORTASTI) i nostri
Matteo Russo e Claudia Solaro che domenica 31 luglio si sono imposti a Sessant nella corsa podistica di 8.5 km.

Nello stesso giorno
Paolo e Jacopo Musso hanno preso parte a Cortina D'Ampezzo ai Campionati Italiani di Corsa in Montagna.
Ottima prestazione per Paolo che conquista il terzo gradino del podio nella sua categoria M55. Questi i piazzamenti assoluti:
91) Jacopo 1ora 03.21
106) Paolo 1ora 06.53, a tre minuti dal vincitore di categoria.
La vittoria individuale è andata ai fratelli Dematteis, con Bernard che in 49.01 precede il fratello Martin (49.50)

Sempre l'ultimo giorno di luglio nella classica Biella-Oropa c'è da rilevare la bella prestazione di
Edoardo Marchisio, 24.mo assoluto sui quasi 500 atleti classificati in questa dura storica corsa (in salita) sulla distanza di 12.2 km. Vince il lombardo Molteni in 49.10, al traguardo anche il nostro Biagio Mansella in 1ora 21.46.