Home..........................................TORNA AL 2016


 

 

 

 

GENNAIO 2016



E' ancora Piero Rolfi ad inaugurare il 2016 (64.mo anno di vita della Vittorio Alfieri). Piero ha esordito a Nizza (Francia) il 3 gennaio in una manifestazione indoor cimentandosi nel salto con l'asta (2.80) e nel salto in alto con 1.40.

SI PARTE IL CROSS DELLA BEFANA
Il cross della Befana apre anche quest'anno la stagione ufficiale con il tradizionale app
untamento a Castell'Alfero il 6 gennaio e la sempre perfetta organizzazione di Franco Russo.
La 14.ma edizione è stata promossa quest'anno a livello regionale, la gara è infatti valida quale prima
prova del Trofeo Piemonte Promozionale di cross e lo si vede dal numero dei partecipanti che passa dai 73 dell'ultima edizione, tipicamente casalinga, ai quasi 400 giovanissimi (da 6 a 15 anni della categoria Cadetti) che si sono dati battaglia sull'abituale percorso che si snoda intorno ai campi di calcio di Castell'Alfero, con il favore delle buone condizioni metereologiche.
Astigiani a far da padroni (almeno quantitativamente) con l' agguerrito squadrone dell' Atletica Castell'Alfero,
la società organizzatrice e una folta presenza alfieriana (36 iscritti) per merito soprattutto del gruppo Progetto Junior di Fabrizio Marello, i cui giovanissimi esordienti si sono distinti tra i migliori delle rispettive categorie con vittorie individuali per Aurora Marello (Esordienti CF) e per Alessandro Giordano (Esordienti BM).
Più difficile per i nostri competere a livello Ragazzi (12-13 anni) e Cadetti (14-15) per la presenza dei migliori atleti piemontesi che hanno dominato la scena. Spicca
il secondo posto tra i Ragazzi per Girma Lombardo ed il terzo per Camilla Bianco tra le Ragazze; con questo successo i due ipotecano il titolo provinciale di cross che verrà assegnato dopo la seconda prova di Castello D'Annone.
Risultati:
Cadetti km 2.5: 28) Luca Amato 10.09, 54) Nicolò Sciortino 11.49
Cadette Km 2: 10) Annalisa Serpi 8.37, 23) Alessia Volpicelli 9.20, 53) Ginevra Merello 11.15
Ragazzi Km 1: 2) Girma Lombardo 4.09, 18) Francesco Amato 4.39, 35) Simone Alberti 5.03
Ragazze km 1: 3) Camilla Bianco 4.31, 42) Elisa Frasson 5.41, 44) Alice Merello 5.46
EM A: 8) Stefano Monticone
EM B: 1) Alessandro Giordano, 3) Christian Correnti, 7) Tommaso Berruti
EF A: 4) Vittoria Bianco, 6) Chiara Rabezzana, 7) Emma Tarif, 8) Marta Fassio, 10) Rebecca Cerrato, 11) Stefania Cavallo, 15) Francesca Volpicelli
EF B: 3) Sara Carriero, 4) Greta Marello, 5) Viola Beghelli, 9) Matilde Sciuto, 15) Margherita Sciuto
EF C: 1) Aurora Marello

Nelle foto Camilla Bianco (211), Girma Lombardo e le fasi iniziali della gara cadetti con Francesco Nervo e Nicolò Sciortino

FOTO DELLA GARA




BUON ESORDIO PER I GEMELLI FORLANO
Elena va al personale e ottiene il minimo per i nazionali
Positiva apertura per Elena e Marco Forlano (nelle fotodi Aosta e di Bra), che hanno inaugurato la stagione indoor con un duplice impegno sabato e domenica, in occasione dei Campionati regionali Assoluti.
Sabato 9 ad Aosta Elena Forlano è scesa a 9.60 nei 60hs, un solo centesimo di miglioramento rispetto al primato personale di un anno fa, ma un tempo che le consente di prendere parte ai Campionati nazionali Juniores Indoor di febbraio ad Ancona, per i quali la Fidal aveva fissato un tempo limite di 9.64. Dopo la batteria corsa in 9.80 Elena si è imposta nella finale delle seconde e ottiene così il suo secondo pass per i nazionali indoor 2016 dopo quello del pentathlon.
Bene anche Marco, che dimostra ampi miglioramenti nella velocità abbassando il suo record da 7.58 del 2015 a 7.41, poi avvicinato con il 7.43 della finale. Miglior tempo per lui anch
e sugli ostacoli con un 9.18 (dal 9.22 precedente), che poteva essere anche migliore a causa di una indecisione sul quarto ostacolo.
Il giorno dopo Marco si è ripetuto a Bra con 9.26 e 9.28, sempre alla ricerca del minimo per i nazionali anche se l' 8.84 richiesto dalla Fidal pare abbastanza difficile, visti i tempi ristretti.
A Bra sono scesi in pista anche i velocisti, in una gara affollatissima con quasi 100 partenti in campo maschile e buoni riscontri cronometrici per Elia Marchisio e Niccolò Li Santi, si migliora il master Paolo Bassi.
Risultati di Bra 10 gennaio:
60m: Elia Marchisio 7.27 e 7.28 in finale, Niccolò Li Santi 7.44 e 7.44, Paolo Bassi 7.88, Stefania Giulivi 8.92
60hs: Marco Forlano 9.26 e 9.28 in finale
Risultati di Aosta 9 gennaio:
60m: Marco Forlano 7.41 e 7.43
60hs: Marco Forlano 9.18, Elena Forlano 9.80 e 9.60 in finale


Ancora sui cross di questo inizio di stagione:
Il 9 gennaio a Castelletto
Pierluigi Monticone è 46.mo su 204 atleti e 6° di categoria sulla distanza di 6 km
10 gennaio, Verrone, Cross dei Laghetti, km 6.8: piazzamenti di vertice per i nostri
Luca Staropoli (quarto in 25'52") ed Emanuele Ladetto (sesto in 25'59"). La vittoria va al novarese Alberto Mosca in 25'27".

Notizie dalle indoor di questo fine settimana:


Il Ruffini di Torino ha ospitato sabato 16 e domenica 17 i Campionati Piemontesi Indoor di salto in lungo e triplo, nell'impianto al coperto situato sotto le tribune.
Nessun titolo per i nostri quest'anno, ma un bel personale sabato nel triplo per
Claudio Orrù (nella foto) che si è migliorato fino a 12.75 con una serie tutta oltre i 12.50.
In campo femminile c'è il 10.31 per Matilde Casale e il 9.97 della neo allieva Beatrice Buzzi.
La domenica era invece dedicata al salto in lungo, con Claudio Orrù a 5.66, Federica Bombara a sfiorare i 5 metri e il personale (di 5.01) con un miglior salto di 4.97; poi la regolarissima Elena Forlano che si conferma a 4.85; si migliorano Vittoria Berruti con 4.80 e Beatrice Buzzi con 4.59
.


Sfortunata trasferta a Padova per Stefania Giulivi e per il suo atleta
Niccolò Li Santi, alla ricerca del minimo per i prossimi Campionati Italiani Indoor Allievi.
Sabato sui 200m Niccolò è incappato in una squalifica per una falsa partenza, domenica si è cimentato sui 60 piani (tempo 7.51), distanza su cui l'allievo ha già il pass per la rassegna nazionale di febbraio. Per Stefania 9.04 sui 60 piani e 30.52 sul giro di pista.




Nel meeting nazionale "Sprint and Hurdles" di domenica 17 gennaio ad Aosta arriva un consistente miglioramento cronometrico per
Andrea Carriero (nella foto) che nei 60hs Cadetti frantuma il personale di 10.57 della scorsa stagione scendendo a 9.19, prestazione di buon valore a livello regionale per la sua categoria.
Marco Forlano, ancora a caccia del minimo (8.84 richiesto dalla Fidal) che gli consenta di accompagnare la sorella Elena ai prossimi Nazionali Juniores indoor, corre la distanza in 9.32 in batteria e in 9.22 nella finale, avvicinando il fresco personale di 9.18, poi ritocca di un centesimo il suo limite sui piani col tempo di 7.40 (7.48 nella finale); anche qui Carriero si migliora scendendo a 7.91 dal suo 8.05 di un anno fa.



SI INIZIA COL CROSS A SAN BIAGIO DI MONDOVI'
Primo appuntamento importante a livello di società domenica 17 gennaio a San Biagio di Mondovì con i CDS Giovanili (prova unica) e quelli assoluti (prima delle due prove), validi per l'ammissione alla finale nazionale a cui q
uest'anno i biancoverdi puntano sia con la squadra assoluta che con quella allievi.
<< Si è disputata sui prati di San Biagio di Mondovì la 1° prova del CDS Assoluto di cross, valevole anche come prova unica del Campionato di Società giovanile. Il percorso era molto impegnativo e muscolare e il fondo ghiacciato ha preservato dal fango. Tra gli oltre 1100 atleti, moltissimi gli astigiani della Vittorio Alfieri Asti.
I risultati migliori arrivano dai più giovani. Tra i Ragazzi, uno strepitoso Girma Lombardo, della Vittorio Alfieri Asti del gruppo del Progetto Junior, conquista un ottimo secondo posto,
superato solo da Elia Mattio, della Podistica Valle Varaita. Nella stessa gara, Simone Alberti è 65° e Gabriele Cren 78°. Tra le Ragazze, la migliore astigiana è Elisa Frasson (Vittorio Alfieri), 65a nella gara vinta da Elisabetta Galliano dell'Atletica Saluzzo, mentre Jasmine Diaby è 120a. Tra i Cadetti, vittoria per il figlio d'arte Mattia Galliano, del Roata Chiusani, con gli astigiani biancoverdi che fanno registrare il 49° Giacomo Cuozzo davanti al gemello Filippo, 60°, 67° Marco Bussolino.
Si difende bene, tra le Cadette, Annalisa Serpi, anche lei del gruppo di Fabrizio Marello, settima, nella gara vinta da Assia El Maazi, del Runner Team 99. Le compagne di club Alessia Volpicelli ed
Elena Arione, sono rispettivamente 43esima ed 85esima. Grande gara tra gli Allievi per Yassin Choury, anche lui Vittorio Alfieri-Progetto Junior, che giunge sul traguardo insieme al secondo, Andrea Grandis, dell'Atletica Susa, e per un soffio si deve accontentare del terzo posto. La vittoria è andata a Pietro Arese, dell'Atletica Piemonte. In casa Alfieri completano il risultato di squadra Niccolò Provvedi, 18°, Gaetano Sperindeo, 42°, e Gregorio Furnari, 61°.
Sugli 8 km riservati agli Juniores Maschili, gara che ha visto l'assolo del talento albese dal sangue astigiano Pietro Riva, gli astigiani hanno chiuso al 29° e al 37° posto, rispettivamente con Federico Tassone e Nicholas Bouchard, entrambi Vittorio Alfieri. Dai 20 anni fino ai 59, le donne sono state impegnate tutte insieme, sulla distanza dei 6 km. Oltre 80 le partecipanti nella gara dominata dall'albese del Cus Torino Gloria Barale
.
Scorrendo la classifica, troviamo per la Vittorio Alfieri il nuovo acquisto Federica Collino, 28a. L'Alfieri festeggia il terzo posto tra le SF45 di Cristiana Barchiesi, 34a assoluta, mentre Roberta Viarengo è 63a. Tra gli uomini dai 20 ai 59 anni, primo assoluto è Flavio Ponzina, dell'Atletica Piemonte. Alle sue spalle per i colori dell'Alfieri, sono rispettivamente 45° e 46° Luca Straropoli e Roberto Musso, con Davide Elli 67°. Infine, tra gli Over 60, impegnati sui 4 km, segnaliamo il secondo posto tra le SF60 di Maria Maddalena Borretta>>.
(Claudia Solaro)


Nelle foto alcuni dei nostri presenti a San Biagio, con le premiazioni di Girma Lombardo e di Yassin Choury e con Federico Tassone e Nicholas Bouchard impegnati nella gara.



ELENA FORLANO SI MIGLIORA AI NAZIONALI DI PENTATHLON

Davide Stratta si eguaglia nell'asta con 3.70

L' impianto del Palasport di Padova ha ospitato anche quest'anno i Campionati Italiani di Prove Multiple, che hanno visto due astigiani in lizza per un buon piazzamento in campo nazionale, anche se le posizioni di vertice restano per ora precluse ad Elena Forlano e a Giovanni Nervo, entrambi juniores al secondo anno e ammessi a questa rassegna avendo ottenuto i minimi di ammissione la scorsa stagione. Ma come sempre in queste occasioni, l'importante è partecipare.
E' andata male per Giovanni che, infortunatosi durante la gara di salto in alto del sabato, non ha potuto portare a termine la sua prova dell'eptathlon maschile ed è stato costretto al ritiro, dopo un buon esordio sui 60 piani (7.62) e tre prove su discreti livelli (5.82 nel lungo, 8.70 nel peso e 1.68 nel salto in alto, specialità che ha determinato il suo ritiro).
Decisamente positiva la prova di Elena: cinque gare da portare a termine nella sola giornata di sabato, concluse tutte su alti livelli. La storica regolarità di questa atleta, che non si concede mai un passo falso, è dimostrabile dal confronto con la sua prova di un anno fa nella stessa occasione (risultati tra parentesi).
Esordio negli ostacoli con 9.70 (9.89), vicina al personale di 9.60; poi il salto in alto con l'asticella a 1.44 (1.38) superata con ampio margine e uno sfortunato tentativo a 1.50 (nella foto) mancato di pochissimo.
Nel getto del peso Elena va al personale con 8.31 (7.85 un anno fa). Quarta prova: il salto in lungo con la tradizionale misura di 4.78, quattro cm meno rispetto al 2015; per concludere con gli 800 piani in cui l'atleta porta a termine la sua fatica col tempo di 2.48.18, tre secondi di miglioramento rispetto al 2.51.86 di un anno fa.
Complessivamente Elena raccoglie così 2726 punti, un bel progresso rispetto ai 2569 del suo precedente personale e decima posizione nella classifica della sua categoria.

A Padova era in pedana sabato anche l'allievo
Davide Stratta, alla ricerca del minimo (3.80) per i prossimi campionati Italiani di categoria. Davide ha fatto quello che era nelle sue possibilità andando ad eguagliare il personale di 3.70, poi però l'asticella è stata innalzata, senza passaggi intermedi, a 3.90 che è una misura per ora fuori della sua portata. Avrà ancora occasione di provarci il prossimo fine settimana.


MARCO FORLANO E BEATRICE BUZZI SUL PODIO AI REGIONALI
Br
a, 24 gennaio. Arrivano due medaglie per la Vittorio Alfieri ai Campionati Regionali Indoor sui 60 piani e 60hs riservati alle categorie Allievi e Juniores.
Le prove con gli ostacoli ci offrono le maggior soddisfazioni, il tecnico Roberto Amerio (oggi anche atleta e vincitore tra i master) sta facendo un buon lavoro in questo settore portando di recente Elena Forlano al minimo per i nazionali Juniores nei 60hs. A Bra arriva l'argento per il fratello Marco, che sfiora il personale con 9.19 nella finale e il bronzo di Beatrice Buzzi tra le allieve. Beatrice è terza col tempo di 10.01 nella finale degli ostacoli, dove Federica Bombara è quarta dopo aver corso in 9.93 nella batteria.
Federica è anche la migliore delle nostre sulla distanza piana e con 8.49 fa abbondantemente meglio del suo precedente 8.78 di un anno fa.
Segni di risveglio nella velocità maschile con il duplice 7.27 di Elia Marchisio che si eguaglia stagionalmente in batteria e in finale, il 7.40 di Niccolò Li Santi che ripete il suo personale e il 7.48 di Emanuele Ragusa che abbassa il suo precedente record di 7.54.
Sempre in grande forma il "nonno" della società Luciano Mazzetto, che a 83 anni avvicina il suo miglior tempo sulla distanza
(nella foto a Bra).
Risultati:
60 piani Maschili: Marchisio E. 7.27/7.27, Li Santi N. 7.40/7.43, Ragusa E. 7.48, Forlano M. 7.51/7.53, Orrù C. 7.77/7.74 Marini 7.76, Bassi 8.01, Amerio 8.07, Cerruti 9.32, Mazzetto 10.58
60 piani Femminili: Bombara 8.49/8.49, 2) Buzzi 8.69, Morellato 8.82, Cantarella 9.08, Giulivi 8.92/9.00
60hs Maschili: 2) Forlano M. 9.19/9.47, Amerio R. 9.58
60hs Femminili: Bombara F. 9.93/10.63, Buzzi B. 10.60/10.01, Morellato 11.26




CROSS: LA STAFFETTA E' CAMPIONE PIEMONTESE
Grande impresa biancoverde a Masserano, dove domenica 24 erano in programma i Campionati Regionali di Staffetta di Cross. Il merito di questo titolo regionale va interamente ai ragazzi di Fabrizio Marello (gruppo Progetto Junior)
che ha potuto schierare un quartetto di talenti già alla vigilia ritenuti i grandi favoriti, considerando i valori individuali dei singoli frazionisti.
La categoria assoluta prevedeva per ogni società una formazione mista composta da un Allievo, uno Junior (o Allievo), una
Promessa e un Assoluto. I nostri hanno dominato la competizione chiudendo con oltre mezzo minuto di vantaggio sulla seconda, il CUS Torino.
Nella foto
(fonte: Progetto Junior) i vincitori con gli allievi Yassin Choury e Nicolò Provvedi, impegnati sulla distanza di 2 km, accanto a Mohamed Hammoudy e Jido Ed Derraz, autori di frazioni parziali di 3 km, per un totale di 10 km, portati a termine in 34.16.
Alle piazze d'onore si sono classificati il CUS Torino (34.55) e l'Atletica Canavesana con lo stesso tempo.
Buoni piazzamenti anche per le staffette giovanili, questi i risultati:
3x1000 Cadetti: 15) Amato, Cuozzo, Cuozzo 11.38
3x1000 Cadette: 8) Serpi, Volpicelli, Arcuraci 12.48
3x500 Ragazzi: 9) Lombardi, Alberti, Amato 5.25
3x500 Ragazze: 14) Bianco, Frasson, Magni 5.54

Dal sito PROGETTO JUNIOR:
<<In occasione dei CAMPIONATI REGIONALI a STAFFETTA di CROSS il PROGETTO JUNIOR ha conquistato un risultato storico. E non ci riferiamo soltanto alla FANTASTICA vittoria della squadra maschile composta da Yassin CHOURY, Niccolò PROVVEDI, Mohamed HAMMOUDY e Jido Ed DERRAZ, della quale andiamo orgogliosi e fieri, ma anche alla compattezza e consistenza di squadra che abbiamo saputo produrre a Masserano (BI) questa mattina nelle diverse categorie giovanili. Strepitosi sono stati i ragazzi che hanno conquistato il titolo di CAMPIONE REGIONALE in questa affascinante formula di squadra delle discipline legate alla corsa campestre che prevedeva due frazioni di 2 km e due da 3 km per un totale complessivo di 10 km. In prima frazione l’allievo Yassin CHOURY si è prodotto in una prova maiuscola dando il cambio a Niccolò PROVVEDI a pochi secondi dai battistrada dell’Atletica Canavesana. PROVVEDI, malgrado l’allenamento ancora incompleto, è riuscito a lanciare Mohamed HAMMOUDY contenendo il distacco in 35 secondi. HAMMOUDY si è lanciato in una galoppata sicura rintuzzando metro su metro sino a portarsi al comando della gara saldamente. Per Jido Ed DERRAZ, poi, è stata una galoppata solitaria che ci ha portato a concludere i complessivi 10 km del tracciato con 39 secondi di vantaggio sul CUS Torino e 40 secondi sull’Atletica Canavesana giunta in terza posizione.>>



DUE VITTORIE PER I MARTELLISTI DI ANGELO
Titoli regionali per gli Juniores Mariam Guadagnin e Alessandro Martinengo
I ragazzi di Angelo Colasuonno hanno ancora una volta confermato la bontà della scuol
a astigiana di lancio del martello conquistando due titoli di Campione Piemontese domenica 24 al Ruffini di Torino, dove venivano assegnati gli scudetti regionali nel settore dei lanci invernali.
Un fine settimana davvero positivo per la Vittorio Alfieri che lascia la sua impronta nelle indoor, nel cross ed ora anche nei lanci all'aperto
Nel martello femminile Silvia Boero si deve accontentare della piazza d'onore dietro alla forte alessandrina Giulia Atzeni, ma il suo martello vola oltre i 50 metri superando così il minimo che la Fidal ha fissato quest'anno per prendere parte ai Campionati Italiani Assoluti.
Il titolo juniores va alla compagna di allenam
enti
Mariam Guadagnin con 41.30 mentre in campo maschile Alessandro Martinengo, al primo anno di categoria, inaugura il nuovo attrezzo da 6 kg con la misura 47.22 che gli dà la vittoria. Sul podio in questa gara sale anche Giovanni Pelissero, ultimo prodotto della fucina del maestro Angelo.
La vitalità del nostro settore è confermata dal fatto che Guadagnin, Boero e Martinengo ottengono già nella prima gara della stagione i minimi di partecipazione ai rispettivi Campionati Italiani della prossima estate. A questi tre si aggiunge Valentina Conversano, quarta nel disco con 35.10 a pochi centimetri dalla medaglia d'argento.
A Torino rientra alle competizioni Simone Cascarano con 39.58, ma l'esperto Roberto Gianotti si conferma il più forte in provincia nel martello assoluti con un bel lancio di 44.35.


Nelle foto i due campioni regionali 2016, Mariam Guadagnin e Alessandro Martinengo
Risultati:
Disco Fe 4) Conversano V. 35.10
Martello Fe 2) Boero S. 50.26, Guadagnin Mariam 41.30 Campionessa Piemontese Juniores, Arduino L. 24.91 (kg 3)
Martello MC Fe: Arduino L. 7.20
Martello J/A Kg 6: Martinengo Alessandro 47.22 Campione Piemontese Juniores, Pelissero G. 33.05, Filippa F. 30.81
Martello Kg 7.26: Gianotti R. 44.35, Cascarano S. 39.58, Rissone P. 39.97 (kg 6), Saracco E. 22.46 (kg 6)
Martello MC Ma: Rissone P. 13.58, Gianotti R. 12.92, Saracco E. 7.81



ALTRO DALLA STRADA E DAL CROSS

Bella impresa cronometrica per
Emanuele Ladetto (nella foto) che nella mezza di San Gaudenzio a Novara la scorsa domenica ha fatto segnare l'interessante tempo di 1h 12.39, primato personale sulla distanza migliorato con ampio margine rispetto all' 1h 14.06 di Trino 2014. E' una prestazione di vertice a livello provinciale, considerando che nel 2015 ad Asti la classifica era guidata da Mohamed Hammoudy con 1.13.08. Nella stessa gara al traguardo anche Domenico Guglielminetti (1.38.39) e Biagio Mansella (1.53.11).

Al cross di Novi vittoria per
Laura Costa che copre i 4.8 km della gara in 19.30, Davide Elli è ottavo nel cross assoluti in 22.41 sui 6 km. Presenti anche Claudio Vercelli, Maria Borretta e il giovanissimo Stefano Monticone nel cross esordienti (800 metri).

Per finire col cross della Pellerina che vede
Luca Staropoli 12.mo assoluto e secondo di categoria sui 6 km al parco della Pellerina, domenica mattina 14.

....


PREMIATI
alla Festa dell'Atletica a Torino, sabato 30 gennaio, i master piemontesi che nel 2015 si sono laureati Campioni Italiani Master.
Sono ben sette i biancoverdi che si sono fregiati di questo titolo, a conferma della solidità del nostro movimento Master che in campo piemontese non ha avversari da almeno una dozzina di stagioni.
Nelle foto: la staffetta 4x100 (Franco Povero, Giovanni Cerruti, Ugo Vogliotti e Luciano Mazzetto); Paolo Rissone, campione italiano di lancio del martello; Roberto Amerio, titolato negli ostacoli e Antonella Giulivi, specialista delle prove multiple.
(Foto Paolo Rissone)



DAVIDE CENTRA IL MINIMO: 3.80 NELL'ASTA


Davide Stratta, 15 anni, al suo primo anno nella categoria Allievi, dimostra ancora una volta il suo carattere agonistico che gli permette sempre di superarsi nelle occasioni più importanti.
Domenica 31 gennaio a Bergamo si presentava l'ultima possibilità per ottenere il minimo di partecipazione ai prossimi Campionati Italiani Allievi Indoor e anche questa volta Davide non ha deluso le aspettative superando l'asticella a 3.80 che costituisce il suo nuovo record personale e gli dà la possibilità di prendere parte sia ai nazionali Indoor (tra due settimane ad Ancona) che a quelli all'aperto del prossimo giugno.
A Bergamo Davide ha superato al primo tentativo i 3.20, 3.40 e 3.60 per poi riuscire alla misura di 3.80 alla seconda prova. Il precedente limite dell'atleta era il 3.70 stabilito
lo scorso ottobre ai Campionati Italiani Cadetti , misura poi eguagliata nella prima gara indoor di questa stagione a Padova.

 

 


HAMMOUDY E CHOURY VINCONO A VERBANIA
Vittorio Alfieri sulla cresta dell'onda anche nel cross per merito del gruppo PROGETTO JUNIOR di Fabrizio Marello, che raccoglie un duplice successo individuale a Verbania: vincono Mohamed Hammoudy la prova assoluta e Yassin Choury quella Allievi; sul podio anche Niccolò Provvedi, terzo.
Q
uesta la cronaca (e le foto) tratte dal sito del gruppo PROGETTO JUNIOR.
Nella corsa assoluta sui 6 km da rilevare anche bella prestazione del nostro junior Nicholas Bouchard, 14.mo assoluto in 19.52

<< Uscita straordinariamente positiva per i nostri questa mattina a Verbania in occasione del CROSS del TECNOPARCO, valevole come terza prova del Trofeo Fidal Piemonte Promozionale. Due vittorie, un secondo ed un terzo posto e tante belle prestazioni è il cospicuo bottino con il quale il PROGETTO JUNIOR torna a casa dal Lago Maggiore.
Nella prima gara in programma, quella dedicata alle categorie assolute maschili gran bella affermazione di Mohamed HAMMOUDY (foto a destra) che sui 6 km del tracciato ha corso con sicurezza sferrando un irresistibile allungo nella parte conclusiva della prova. HAMMOUDY ha tagliato il traguardo in 17:59 precedendo di oltre 25 secondi tutti i contendenti.
Nella seconda gara di giornata altre soddisfazioni ad opera di Yassin CHOURY e Niccolò PROVVEDI (foto a sinistra) che colorano il podio con i nostri colori giungendo rispettivamente al primo e terzo posto della gara riservata alla categoria Allievi. Yassin e Niccolò hanno controllato agevolmente la gara che si è snocciolata lungo 4 km ricavati all’interno del Tecnoparco di Verbania. Dopo due giri nel gruppo CHOURY ha provato a tastare il terreno per poi sferrare l’attacco decisivo nel quarto ed ultimo giro infliggendo 20 secondi al secondo classificato, il portacolori del G.S.D. Genzianella Lorenzo APPETITO. PROVVEDI con una prestazione efficiente è riuscito ad agguantare il terzo gradino del podio e fornendo ottime sensazioni in vista degli imminenti appuntamenti nazionali. Sempre tra gli Allievi completa l’ottima prestazione corale dei nostri Gaetano SPERINDEO che al termine di una gara caparbi è riuscito a tagliare il traguardo in 10^ posizione.
Altra grande soddisfazione di giornata è stato il secondo posto di Girma LOMBARDO sui 1200 metri dedicati alla categoria Ragazzi. Per Girma una prestazione eccezionale che lo ha visto partire di gran carriera e tenere botta ai migliori esponenti regionali della categoria.>>
Risultati:
Km 6 assoluti: 1) Hammoudy 17.59, 14) Bouchard N. 19.52
Km 4 Allievi: 1) Choury Y. 12.38, 3) Provvedi N. 12.59, 10) Sperindeo G. 14.16
Cadetti Km 2.6: 25) Amato 9.01, 37) Cuozzo G. 9.19, 51) Cuozzo F. 10.06
Km 2 Cadette: 13) Serpi A. 7.03, 27) Volpicelli A. 7.32
Km 1.2 Ragazzi 2) Lombardi G. 4.05, 12) Amato F. 4.30
Km 1.2 Ragazze: 12) Bianco C. 4.41

Tempo di cross. Sempre domenica 31 si è corso a Trofarello il 31.mo CROS TROFEO ZURLETTI con la partecipazione di Denis Regis, 48.mo nella cat.M45-50-55 sui 6 km in 23.33, il 7.mo posto di Luca Staropoli nella cat. 35-40 col tempo di 19.51, sempre sui 6 km, e lo junior Alberto Regis in 29.24.
In campo femminile Claudia Solaro sale sul podio nella sua categoria (F35) chiudendo i 3 km in 11.52, poco davanti al Federica Collino (12.05), mentre Francesco Regis è 13.mo tra gli allievi (12.58).



S
abato 30 gennaio presso il ristorante Villafernanda, tradizionale luogo di appuntamento dell'atletica astigiana, ha avuto luogo la

PREMIAZIONE STRADA 2015

della Vittorio Alfieri, cui ha fatto seguito la
cena dei podisti, il tutto ottimamente orchestrato da Paolo Musso, factotum del settore podistico della società.
Questo settore è stato quest'anno particolarmente attivo sia quantitativamente (sono 124 i podisti classificati nel 2015) che qualitativamente, a titolo individuale e di Società, settore quest'ultimo che si conferma ai vertici regionali con la conquista di due titoli piemontesi nei CDS di corsa e di mezza maratona nonchè diversi altri piazzamenti da podio, come ha fatto notare nella sua arringa il vicepresidente Michele Anselmo, dopo il saluto iniziale della presidentessa Silvia Binello.

Nella foto (di Denis Regis) il gruppo podisti, nelle altre foto (sempre di Denis Regis) i vincitori delle due classifiche dedicate ai podisti che ci hanno accompagnato durante tutta la stagione..
Nella classifica delle
PRESENZE si conferma ai vertici Claudio Vercelli che con 77 corse disputate quest'anno rafforza la sua leadership nella graduatoria di chi ha corso di più nella sua carriera, con 1493 corse.
Il
CAMPIONATO PODISTICO SOCIALE 2015 ha assegnato la vittoria a Claudia Solaro, che si è imposta di misura su Jacopo Musso.
Altre notizie sul sito www.DRENGIS.com del nostro Denis Regis

Queste le due classifiche, per quanto riguarda i primi posti.

....


In precedenza, nel pomeriggio di sabato, i nostri si erano sfidati al Campo Scuola in una staffetta ideata da Michele Anselmo sulla distanza di 4.5 km (tre frazioni da 1.5 km pari a tre giri esterni del campo).
Questi i risultati parziali (sulla distanza di 1500 m) e totali, le otto squadre erano state composte per sorteggio tra i presenti alla competizione.
1) 15.47.0: Zamboli N. 5.00.4, Vaccaneo 5.24.0, Zamboli N. 5.22.6
2) 16.59.8: Liguori 4.56.0, Marchione 6.04.0, Musso P. 5.59.8
3) 17.23.7: Bosticco A. 5.43.6, Borretta 7.10.0, Scala 4.30.1
4) 18.00.6: Sperindeo 6.43.0, Frusciante 6.09.0, Zamboli G. 5.08.6
5) 18.45.1: Rissone 5.55.9, Nettini 6.51.0, Guolo 5.58.2
6) 18.58.3: Ed Derraz 6.43.0, Vercelli 6.20.3, Guglielminetti 5.55.0
7) 19.11.9: Schillaci 6.52.9, Borin 5.18.0, Anedda 7.01.0
8) 19.42.7: Hammoudy 6.43.0, Mara 6.35.0, Raviola 6.24.7