Home..........................................TORNA AL 2016


 

 

 

 

APRILE 2016

DUE ARGENTI PER ROBERTO GIANOTTI
Ai campionati europei master è secondo nel martello e nel martellone.
Bronzo e record italiano per Francesca Juri, delusione per Roberto La Barbera.

Ad Ancona Roberto Gianotti (nella foto) è la stella del nostro agguerrito manipolo di master che sono scesi nella città marchigiana a disputare i Campionati Europei Indoor.
E' stata certo una grande soddisfazione per Roberto, che sale per due volte sul secondo gradino del podio, battendosi alla pari con i migliori lanciatori europei. Un successo che sicuramente alla vigilia non era preventivabile per il martellista astigiano che già nella prima giornata è secondo nel martello con maniglia corta con un ultimo lancio di 13.12 alle spalle dello spagnolo Castano.

I due si ritrovano due giorni dopo nella finale del martello ed anche in questa occasione Castano si aggiudica la vittoria con un lancio di 45.80 lasciando a quattro metri il nostro atleta. Per Roberto Gianotti, allenato dal mago del martello Angelo Colasuo
nno, è questo il successo più rilevante della sua lunga carriera.
Ci sarebbe da mettere in conto anche un'altra medaglia per i nostri colori, l'argento di Roberto La Barbera nel salto in lungo M45.
Roberto, campione paralimpico che gareggia con una protesi avendo subito l'amputazione di un arto in seguito a un incidente, è sceso in pedana venerdì con i normodotati ipotecando il podio con prestazioni tutte oltre i 6 metri. Il suo secondo salto di 6.25 gli dava provvisoriamente la medaglia d'argento, persa poi per opera del connazionale Tifi, atterrato a 6.26, ma riacciuffata nel finale di gara con il 6.38 che gli assegnava il secondo posto dietro al 6.62 del rumeno Bogdan. Senonchè un reclamo della Romania a favore di un proprio atleta quarto in classifica metteva in discussione la presenza di Roberto a questa competizione di normodotati e, dopo quattro ore di discussioni, la giuria ha deciso di escludere il nostro dalla classifica ufficiale, riconoscendogli comunque un diploma di partecipazione (nella foto).
Decisione quanto meno discutibile anche perchè non ci sono precedenti in materia e nel recente passato atleti dotati di protesi sono stati ammessi anche ai giochi olimpici insieme ai normodotati.
Ai piedi del podio troviamo Antonella Giulivi, quarta nel pentathlon con cinque parziali tutti ai suoi massimi livelli, a cui ha fatto seguito il quinto posto nel salto in lungo con una miglior misura di 4.95 e quattro salti oltre i 4.90.
E' quinta anche Francesca Juri nel salto triplo, l'atleta sperava forse in una medaglia alla vigilia dopo l'argento ai mondiali indoor di due stagioni fa, ma si consola con il nuovo record italiano (che già le apparteneva) migliorato ben tre volte nel corso di questa gara: 9.47, poi 9.51 e per concludere un 9.53 che non basta per il bronzo, assegnato alla misura di 9.62.

In queste due foto Francesca Juri e Bruna Spano

Il giorno dopo arriva anche una meritata medaglia per Francesca, quella di bronzo nel salto in alto in una gara che vede una doppietta della Germania, nazione che in questi campionati ha certamente dominato a livello di medagliere.
Accede alla finale dei 60 piani Bruna Spano, che proprio in questa gara migliora il personale con 9.90 che le dà il quinto posto, dopo l'ottavo delle qualifiche.
Anche Roberto Amerio si supera, nella gara che conta. Dopo il 9.30 del primo turno nei 60hs Roberto compie l'impresa nella fin
ale cogliendo un inaspettato quarto posto con l'ottimo tempo di 9.12 che abbatte il suo personale precedente di 9.19.
Podio fuori portata, con i primi tre a chiudere sotto i 9 s
econdi.

Si chiude così questa bella edizione dei campionati che ha visto oltre 3000 atleti di tutta l'Europa e di tutte le età darsi battaglia per una posto sul podio. I nostri non hanno certo sfigurato conquistando tre medaglie, oltre a due quarti posti e a tre quinti posti, diversi piazzamenti in finale e soprattutto numerosi primati personali, evento che, per un master, costituisce sempre una vittoria.

Roberto Amerio e Stefania Giulivi

Risultati
29 marzo
Martello MC M40: 2) Roberto Gianotti 13.12
60m F65: Bruna Spano 10.00 qualificata per la finale
60m F45: 19) Stefania Giulivi 8.86
Pentathlon F40: 4) Antonella Giulivi 3349 punti (60hs 9.94, lungo 4.95, peso 8.41, alto 1.42, 800m 1.48.10)
30 marzo

60m F65 (f
inale): 5) Bruna Spano 9.90
31 marzo
Triplo F55: 5) Francesca Juri 9.53 RECORD ITALIANO
Martello M40 2) Roberto Gianotti 41.82
Martello MC M50: Paolo Rissone NC
1 aprile

60 HS M50: Roberto Amerio 9.30 qualificato per la finale
Lungo F40: 5) Antonella Giulivi 4.95
60hs F40: 11) Antonella Giulivi 9.97
Lungo M45: 2) (fuori classifica) Roberto La Barbera 6.38
Peso M50: 14) Paolo Rissone 10.29
2 aprile
60 HS M50 (finale): 4) Roberto Amerio 9.12
Alto F55: 3) Francesca Juri 1.35
Peso MC M40: 10) Roberto Gianotti 10.11

Martello M50: 13) Paolo Rissone 41.78




AL VIA AD ASTI LA STAGIONE ALL'APERTO
La stagione outdoor dell'atletica astigiana si apre sabato 2 aprile sulla nuova pista di via Gerbi con la prima giornata dei Campionati Provinciali giovanili e gare di contorno assolute, la partecipazione è elevata anche da fuori provincia.
Buoni risultati nelle prove di velocità, molto gettonate (150 e 300 metri), con doppietta dei nostri migliori specialisti di oggi: la cadetta Viviana Vogliolo si aggiudica entrambe le gare con tempi interessanti (19.74 e 43.72), imitata da Elia Marchisio, ancora in ritardo di preparazione per il pesante lavoro invernale, ma già su buoni livelli. Viviana parte subito alla caccia del minimo per i Campionati Nazionali di categoria, ma per oggi si accontenta del personale sui 150.
Molto bene i cadetti del primo anno (classe 2002) con ampi miglioramenti per Valentino Oldano e Alessandro Iacocca duramente allenati dal papà Antonio.
Elena Forlano sale a 1.50 nel salto in alto con un miglioramento di 5 cm sul suo precedente limite; vanno al personale in questa gara anche Federica Bombara e Andrea Carriero. Grande progresso nel peso allievi per Federico Filippa che si supera dal suo precedente 10.74 fino a 12.30, nonostante l'incremento del peso dell'attrezzo per il passaggio di categoria. Nell'unica prova di mezzofondo in programma, i 500m, Claudia Solaro e Federico Tassone dimostrano buone doti di velocità
.

FOTO DELLE GARE

Risultati
Tetrathlon Ragazze/i (60hs, peso, lungo, 600)
Mondo Valentina 1762 (12.30, 3.62, 5.64, 2.08.66)
Frasson Elisa 1541 (12.98, 2.91, 6.75, 2.12.57
)
Borelli Sveva 1468 (12.19, 2.85, 5.45, 2.20.34)
Merello Alice 1302 (12.86, 3.18, 5.822,22,70)
Kojo Kelvin 1267 (11.58, 3.61, 7.52, 2.17.36)
Iacocca Filippo1259 (12.38, 3.27, 9.91, 2.49.34)
300m FE: Vogliolo Viviana 43.72, Solaro Claudia 49.91, Raviola Rossana 50.93, Casalone Riccarda 52.23, Capellino Francesca 62.53
Alto FE: Benussi Flavia 1.55, Forlano Elena 1.50, Buzzi Beatrice 1.45, Bombara Federica 1.40, Baldini Lucrezia 1.20, Poma Elena 1.20, Accornero Federica NC,
Peso kg 3: Berruti Vittoria 8.21, Arduino Luciana 6.22, Baldini Lucrezia 5.83
150m FE: Vogliolo Viviana 19.78 (+0.2), Rasero Annalisa 20.65, Berruti Vittoria 21.10, Poma Elena 22.59 (+0.2), Binello Silvia 22.94, Merello Ginevra 23.31 (+0.2), Accornero Federica 23.52 (0.0), Capellino Francesca 24.57 (0.0)
Peso kg 4: Forlano Elena 8.18, Novelli Luisella 5.12
500m FE: Solaro Claudia 1.33.12, Raviola Rossana 1.38.00
200hs FE: Tomasella Francesca Rit
300m MA: Marchisio Elia 37.28 (18.0, 24.3 ai 200m), Oldano Valentino 42.07 (27.9), Iacocca Alessandro 44.02 (29.2), Merlo Marco 44.16, Toniolo Francesco 51.08, Fassio Andrea 53.43
Alto MA: Stratta Lorenzo 1.70, Gioanola Giorgio 1.50, Carriero Andrea 1.45, Rolfi Piero 1.40, Gianotto Alessandro 1.35
150m MA: Marchisio Elia 17.26 (0.0), Gioanola Giorgio 17.94 (0.0), Nervo Giovanni 17.94 (0.0), Tassone Federico 18.97 (0.0), Paracchino Vittorio 19.00 (0.0), Carriero Andrea 19.19 (0.0), Oldano Valentino 19.43 (0.0), Tron Mattia 19.78 (0.0), Merlo Marco 19.98 (0.0), Serra Massimiliano 19.99 (0.0), Iacocca Alessandro 20.20 (0.0), Gianotto Alessandro 20.33 (0.0), Stratta Stefano 20.58 (0.0), Rolfi Piero 21.14 (0.0), Povero Francesco 22.32 (0.0), Mazzetto Luciano 26.52 (0.0)
500m MA: Tassone Federico 1.12.77 (400: 57.8), Musso Jacopo 1.17.44 (61.5), Sciortino Nicolò 1.26.17 (66.3)
Peso kg 5: Filippa Federico 12.30, Povero Francesco 8.29
Peso kg 6: Sokoli Tonin 12.19, Saracco Ezio 8.08, Fassio Andrea 8.02
Peso kg 7.26: Paracchino Vittorio 8.09
200hs MA: Stratta Lorenzo 28.30 (0.0), D'Angiò Leonardo 29.24 (0.0)
Nelle foto, dall'alto: Alessandro Iacocca e Valentino Oldano alla partenza dei 300m; Viviana Vogliolo; Federico Filippa; Elena Forlano




Santhià, 3 aprile. Nella PRIMA PROVA DEL GRAND PRIX di prove multiple giovanili è Andrea Carriero il più valido della nostra rappresentativa, con un secondo posto nel triathlon Cadetti, superato solo di misura da Davide Favro di Gaglianico. Andrea si migliora di venti cm nel lungo con 5.53 e nei 100hs fa segnare il miglior tempo tra i presenti scendendo, alla sua prima esperienza su questa distanza, sotto i 15" che è un tempo di buon valore a livello regionale. Poi si gioca la vittoria con una prestazione un po' sottotono nel disco.
Nella foto della nostra squadra a Santhià manca Davide Stratta, miglior risultato individuale per lui il 12.60 sui 100m, di buon auspicio in vista del prossimo impegno nel decathlon di fine mese. Davide si aggiudica poi la vittoria nella gara di asta.
Vanno al personale nelle prove individuali anche Federica Bombara (100hs) e Gabriele Burzio nel lungo con un primo salto di 4.73.

Risultati:
Triathlon cadetti (100hs, lungo, disco):
2) Andrea Carriero 1771 (14.98/+0.1, 5.53, 20.54)
16) Gabriele Burzio 756 (21.10/0.0, 4.73, 16.69)
Tetrathlon Allievi (100m, asta, disco,400):
5) Davide Stratta 1725 (12.60/+0.1, 3.50, 23.14, 61.18)
Tetrathlon Allieve (200m, 100hs, alto, giavellotto):
11) Beatrice Buzzi 1724 (29.75/0.0, 18.09/+0.1, 1.42, 15.79)
18) Federica Bombara 1366 (28.50/0.3, 17.17/0.1, 0.00, 15.04)




La Vittorio Alfieri occupa un provvisorio nono posto di società in Piemonte dopo la prima prova del CDS di Mezza Maratona, disputata domenica a Saluzzo in occasione della 3^ Mezza del Marchesato.
Questi i tempi dei nostri. Tra i bigs scende in campo solo Fausto Liguori, buon esordio per Federica Collino (nella foto alla 24x 1ora dove aveva superato i 14 km).


Nello stesso giorno a Spinetta Marengo sui 10 km troviamo Laura Costa (quarta donna in 40.30) e Biagio Mansella (47.08)




Domenico Guglielminetti ha corso i 1500 in 5.44.9 (primato personale) il 5 aprile ad Acqui



MOHAMED HAMMOUDY E' CAMPIONE PIEMONTESE
Vittorio Alfieri terza nella seconda prova del CDS di Corsa
La Vittorio Alfieri resta in gara nel Campionato di Società di Corsa dopo la seconda prova, i 10000m in pista di Cuneo sabato 9 aprile. La gara era valida anche per l'assegnazione dei titoli individuali di Campione Piemontese.
La vittoria nella categoria Promesse va al nostro Mohamed Hammoudy, che, oltre a risultare il migliore della nostra squadra, migliora di quasi mezzo minuto il personale sulla distanza, il 32.31.8 di un anno fa.
Con il 32.06.08 di Cuneo, che tra l'altro gli apre le porte ai Campionati Italiani Promesse, Hammoudy risale al terzo posto nelle classifiche sociali di tutti i tempi su questa distanza superando proprio Franco Cipolla che, 40 anni dopo aver ottenuto il suo miglior tempo con 32.24.0, era in gara a Cuneo in questa occasione.
A livello di società la Vittorio Alfieri risulta terza in questa prova, la vittoria di tappa va al Dragonero quando mancano due prove, la corsa di Canelli e quella di Gravellona. Dopo dieci anni consecutivi di vittorie regionali in questo Campionato la Vittorio Alfieri può ancora sperare di aggiungere un tassello a questo prestigioso record.
A Cuneo eccellente prova anche per Edoardo Marchisio che abbassa di oltre un minuto il personale scendendo sotto i 35 minuti, per il master Francesco De Napoli che compete a livello dei migliori assoluti e per lo junior Nicholas Bouchard che sale sul terzo gradino del podio nella sua categioria, seguito al quarto posto da Federico Tassone. Nel complesso buona prova di forza del nostro gruppo podisti, nonostante assenze di prestigio. Un po' sottotono la presenza femminile, con la sola Cristina Zaccone a migliorarsi.

Risultati
30' corsa Allievi: Francesco Regis 6456 m (Record personale migliorato di 300 metri)
10000 femminili: Cristina Zaccone 44.58.51
10000 maschili: Mohamed Hammoudy 32.06.08 (Terzo assoluto e Campione Piemontese Promesse), Edoardo Marchisio 34.42.19, Nicholas Bouchard 36.31.61, Francesco De Napoli 37.31.56, Nunzio Zamboli 38.48.27, Denis Regis 39.23.62, Federico Tassone 39.30.63, Giuseppe Zamboli 39.45.97, Francesco Cipolla 40.46.43, Domenico Guglielminetti 44.55.65, Alberto Regis 54.32.11

Nella foto della Fidal Piemonte il podio Assoluti, con Mohamed Hammoudy terzo e primo della categoria Promesse




In questo affollatissimo fine settimana erano anche in lista i Campionati Piemontesi di Staffette, sabato a Volpiano per le categorie giovanili e domenica ad Alba per quelle assolute.
Un appuntamento quest'anno un po' trascurato dalla nostra società che, a causa del continuo proliferare di gare e della promozione costante di nuove tipologie di Cam
pionati di Società, ha dovuto fare una scelta partecipando solo agli eventi più importanti ed utili alle classifiche.
Sabato 9 a Volpiano erano di sce
na Ragazzi e Cadetti. Il miglior piazzamento per i biancoverdi è quello delle Cadette della 4x100, uindicesime.

Nelle foto, dall'alto:
la formazione della 4x100 Ragazze guidate da Rossana Raviola, il cambio tra Pigella e Critelli nella 4x100 cadette e la squadra cadetti al completo, impegnata nella 4x100 e poi sfortunata nella 3x1000 dove è stata costretta al ritiro da un infortunio del secondo frazionista.

Risultati di Volpiano (Categorie giovanili)
4x100 Cadette 11) con 54.27 (Mossotto, Pigella, Critelli, Vogliolo)
4x100 Cadetti 17) con 53.19 (Serra, Nervo, Iacocca, Oldano)
4x100 Ragazze 39) con 64.12 (Borelli, Mondo, Frasson, Merello)
3x1000 Cadetti RIT (Sciortino 3.27, Nervo Rit)

Domenica 10 ad Alba in pista le categorie Assolute, miglior piazzamento il secondo posto delle Allieve nella 4x400





Risultati
di Alba (Categorie Assolute)
4x100 Allieve: 4) Buzzi, Berruti, Morellato, Bombara 52.59
4x100 Assolute: 14) Giulivi A., Rasero, Casale, Tomasella 53.52
4x400 Allieve: 2) Cornero, Casalone, Bombara, Berruti 4.27.82
4x200 Assolute: 14) Giulivi S, Casale, Rasero, Tomasella 1.57.77

Nella foto il cambio tra Stefania Giulivi e Matilde Casale (staffetta 4x200)





ASTISTI IN FORMA, CARRIERO ALLUNGA
Buona prestazione corale del nostro gruppo di saltatori con l'asta, in trasferta domenica 10 aprile sul campo di Albisola.
Davide Stratta supera con ampio margine l'asticella a 3.75 poi manca di poco l'attacco al record personale a quota 3.90. Dietro di lui c'è il 3.20 di Giorgio Gioanola (nella foto) che vola per la prima volta oltre la sempre significativa barriera dei 3 metri e cancella il suo precedente limite di 2.80 di un anno fa.

Va al record personale anche Gabriele Burzio, secondo nella gara cadetti con 2.40.
In grande evidenza anche Andrea Carriero (foto a destra), che si impon
e nel giavellotto cadetti allungando la sua gittata di un paio di metri fino alla bella misura di 44.08, dopo essersi già migliorato con 43.21 nel terzo lancio. E' la miglior misura cadetti del 2016 in Piemonte.
Per Andrea, che in questa stagione si è già migliorato di quasi dieci metri, l'obiettivo dei 46 metri, minimo per partecipare
ai campionati nazionali di categoria, è ormai a portata di mano.
Poco più tardi lo ritroviamo nella gara dei 300 piani, chiusa anche qui col nuovo record personale.
Risultati:
Asta: Davide Stratta 3.75, Giorgio Gioanola 3.20, Piero Rolfi 2.80, Gabriele Burzio 2.40, Grosso NC.
60m / lungo Ragazze: Ilaria Gioanola 9.52 e 3.66
150: Giorgio Gioanola 18.08 (+0.6)
300: Andrea Carriero 40.93
Peso: Davide Stratta 9.45, Piero Rolfi 7.64

FOTO DI ALBISOLA



Domenica 10 aprile Monica Audenino ha corso la Maratona di Roma in 4 ore 27.02; Andrea Ruccio alla Tuttadritta di Torino, 10 km in 43.14 e infine Diego Rossini si piazza 24.mo e primo della categoria Promesse alla 14.ma Biella- Santuario di Graglia coprendo gli 11,3 km in 53.19 (corsa in salita vinta da Ivo Aimone in 43.12)



ANCORA UN ARGENTO
PER ROBERTO GIANOTTI

CAMPIONATI ITALIANI DI PENTATHLON LANCI
sabato 9 e domenica 10 a Santhià.
Quattro i nostri master che hanno risposto all'appello e miglior piazzamento per Roberto Gianotti che in questo mese indimenticabile aggiunge un nuovo successo ai due argenti conquistati una settimana fa ai Campionati Europei Master Indoor.
Arriva per lui ancora una nuova medaglia d'argento, conquistata nella categoria M40.
Ai piedi del podio Paolo Rissone.

Risultati: (martello, peso, disco, giavellotto, martellone MC).
SF50: 5) Luciana Arduino 1638 (18.29, 6.04, 16.19, 9.62, 7.97)
SM40: 2) Roberto Gianotti 2637 (41.39, 10.77, 27.86, 24.04, 13.02)
SM50: 4) Paolo Rissone 2697 (42.89, 10.17, 29.37, 23.95, 12.86)
SM55: 11) Ezio Saracco 1914 (24.51, 7.90, 19.46, 20.59, 9.26)






Sabato 16 ad Alessandria Nicolò Sciortino (nella foto) toglie altri 6" al suo personale sui 1000m scendendo a 3.18.3.
60m / lungo: Ilaria Gioanola 9.5 / 3.63

Sempre sabato a Santhia Viviana Vogliolo si migliora nel lungo fino a 4.72, una spanna meglio del suo precedente limite di 4.53, poi si ripete sugli 80 piani scendendo a 10.48, uno dei migliori tempi regionali dell'anno..
80m / giavellottto: Chiara Critelli 11.40 / 15.48
Triplo: Claudio Orrù 12.45 (+0.8)




Tre portacolori della Vittorio Alfieri Asti hanno partecipato a
Carisio alla terza Ecomaratonina sulle strade dell'Oro e il quarto Memorial Chiorboli di Carisio.
Nella corsa di 7 km, il Memorial Chiorboli, Claudia Solaro ha portato i colori dell'Alfieri sul terzo gradino del podio, correndo in 27'23",insieme a Domenico Guglielminetti, quinto tra gli SM50 in 29'49". Nell'impegnativa mezza maratona, caratterizzata da oltre sei km sterrati e alcune salite impegnative, chiude al settimo posto assoluto Agostino Lanzo, rallentato dal solito problema al tendine, che non gli ha permesso di dare il meglio di sč. Per lui il riscontro cronometrico č di 1h20'42.
(Claudia Solaro)
Nella foto Claudia Solaro ed Agostino Lanzo



Nella Cronoscalata di Barge di sabato 16 Nicholas Bouchard, specialista delle corse in montagna, è il migliore dei nostri col tempo di 55.49, a 10 minuti dal vincitore Paolo Bert. Paolo Musso (58.11) finisce davanti a Jacopo (58.57); più oltre Marco Bertolino (66.07).



HAMMOUDY 31.11.67 sui 10000
Domenica 24 aprile Mohamed Hammoudy è stato grande protagonista a Rubiera (Emilia). L'allievo di Fabrizio Marello (nella foto del Progetto Junior durante la corsa) ha tolto quasi un minuto al suo personale sui 10 km in pista (il 32.06.08 di due settimane fa a Cuneo) andando a sfiorare il muro dei 31 minuti, che rappresenta il minimo per i Campionati Italiani Assoluti. Dopo un passaggio a metà gara in 15.43 Mohamed ha accelerato il ritmo di gara staccando i compagni di corsa e coprendo la seconda metà in 15.28.
Il tempo di Hammoudy (31.11.67) va a minacciare il record sociale del compagno di allenamento Jido Ed Derraz (31.07.1) ed è la seconda prestazione sociale di sempre, appena davanti al 31.12.7 di Renzo Raviola. Nella stessa gara si migliora sensibilmente anche Roberto Musso, anche per lui un balzo in avanti di quasi un minuto con 33.23.16.
In grande miglioramento anche l'allievo Gaetano Sperindeo che, impegnato nella mezz'ora di corsa, ha coperto la bella distanza di 8043 metri, mentre l'allieva Sara Schillaci completa 4278 metri nei 20 minuti di corsa.




PROVE MULTIPLE SUPER
Decathleti al comando del CDS, Giorgio Gioanola promosso ai Campionati Italiani
Santhià, 23-24 aprile. Campionati Piemontesi individuali e di Società di prove multiple
Un fine settimana decisamente positivo per il settore prove multiple della Vittorio Alfieri, che da molte stagioni si conferma, quest'anno almeno a livello maschile, ai vertici del movimento regionale.
A Santhià i decathleti hanno chiuso due intense giornate di gara con un provvisorio primo posto in campo piemontese grazie ai quattro moschettieri: Giovanni Nervo, Fabio Veneto, Stefano Stratta e il master sempreverde Piero Rolfi ipotecano il successo finale della nostra società in questo Campionato che da sempre ci vede primeggiare in questa specialità tradizionalmente tenuta in grande considerazione in ambito sociale.
Dallo Junior
Giovanni Nervo arriva il miglior punteggio della nostra formazione nonchè la medaglia di bronzo nella categoria Juniores, i 4697 punti di Giovanni, pur al di sotto dei suoi standard migliori, gli assegnano comunque il terzo posto in Piemonte davanti al compagno di squadra Fabio Veneto. Migliore prestazione per l'atleta è quella del salto in alto dove sfiora il personale con 1.79. Problemi di rincorsa nel salto con l'asta gli hanno precluso in questa occasione l'attacco ai 5000 punti, ma va bene così.
Una medaglia (di bronzo) se la mette al collo anche
Federica Bombara, terza tra le allieve con 3563 punti, non lontana dai 3600 a cui puntava alla vigilia, punteggio che le avrebbe permesso di prendere parte ai prossimi Campionati nazionali di categoria. Federica è risultata la migliore della nostra formazione di quattro Allieve, tre delle quali hanno chiuso oltre i 3000 punti, con prestazioni di buon livello per Beatrice Buzzi nel lungo e nel salto in alto, dove si è arrampicata oltre la misura di 1.52 migliorandosi di 6 cm. Più costante e regolare Vittoria Berruti, che alla fine l'ha preceduta di pochi punti.
A Santhià le cose migliori per i nostri colori sono merito dei due allievi, che si sono superati alla grande, migliorando entrambi i personali in otto delle dieci specialità in programma.
Giorgio Gioanola ha frantumato il personale di 4497 dello scorso ottobre superando i 5000 punti ed ottenendo così il minimo per i nazionali di categoria fissato a quota 4800, un successo non facilmente preventivabile alla vigilia.
Sarà così presente anche lui a fine maggio a Lana (Bolzano, tempio nazionale delle prove multiple, la casa del campione Hubert Indra) ai Campionati Italiani di questa complessa specialità insieme agli juniores Giovanni Nervo ed Elena Forlano. Una prova di forza non indifferente per i nostri colori.
Migliori prestazioni per Giorgio il 6.29 nel salto in lungo (con ampi margini di miglioramento), il 16.46 nei 110hs, meglio del previsto anche disco e alto.
Oltre le aspettative anche l'altro allievo,
Davide Stratta, che ha chiuso la sua fatica con 4382 punti all'esordio in questa faticosa specialità, andando anche a sfiorare nella "sua" asta il successo ai 3.90 in difficili condizioni ambientali. L'unico rammarico in casa Vittorio Alfieri è stato per l'assenza dell'infortunato Filippo Pelissetti, il cui contributo ci avrebbe aperto le porte anche alla finale del CDS di prove multiple Allievi, ma non è ancora detta l'ultima parola.

Nelle foto, dall'alto: il gruppo decathleti, Federica Bombara con Vittoria Berruti, Davide Stratta e Giorgio Gioanola, Beatrice Buzzi, Stefano Stratta e Vittorio Paracchino - con lepre in transito - nella gara dei 400m

Risultati:
Eptathlon Allieve (200, 800, 100hs, alto, lungo, peso, giavellotto)
3) Federica Bombara 3563 (27.46/0.2, 2.41.10, 16.63/-0.7, 1.40, 4.93/0.4, 7.74, 18.19)
12) Vittoria Berruti 3924 (29.24/0.2, 3.02.30, 18.43/-0.3, 1.46, 4.86/1.9, 8.54, 19.10)
13) Beatrice Buzzi 3002 (29.99/0.1, 3.18.53, 17.36/-0.3, 1.52, 4.91/-0.1, 7.06, 16.97)
18) Matilde Morellato 2568 (29.68/-0.8, 3.03.08, 19.18/0.2, 1.32, 4.52/0.0, 6.79, 13.42
Decathlon Allievi (100, 400, 1500, 110hs, alto, asta, lungo, peso, disco, giavellotto)
5) Giorgio Gioanola 5096 (11.94/-0.6, 57.21, 5.48.91, 16.46/0.3, 1.64, 3.20, 6.29/-0.1, 10.85, 30.69, 34,32)
8) Davide Stratta 4382 (12.46/-0.7, 59.13, 5.53.18, 18.80/0.2, 1.47, 3.70, 5.83/-0.9, 10.10, 27.96, 27.75)
Decathlon Juniores (100, 400, 1500, 110hs, alto, asta, lungo, peso, disco, giavellotto)
3) Giovanni Nervo 4697 (12.06/-1.1, 55.41, 5.22.95, 18.09/0.1, 1.79, 2.70, 6.05/1.2, 8.71, 20.84, 31.98)
4) Fabio Veneto 3869 (12.39/-0.7, 57.88, 5.39.77, 21.93/-1.0, 1.52, 2.60, 5.75/1.4, 8.96, 27.27, 23.21)
Decathlon Assoluti (100, 400, 1500, 110hs, alto, asta, lungo, peso, disco, giavellotto)
7) Stefano Stratta 3148 (12.95/-0.6, 61.03, 5.35.59, 23.01/-0.1, 1.47, 2.50, 5.56/-0.4, 6.24, 15.44, 24.03)
8) Piero Rolfi 2932 (14.05/-0.6, 66.30, 6.08.85, 22.14/0,0, 1.42, 2.90, 4.89/1.4, 7.70, 22.51, 28.73)
Ritirati
Claudio Orrù 12.37/-0.6, 5.56/1.0
Vittorio Paracchino 12.83/-0.7, 4.81/1.8, 1.36, 8.70
Andrea Fassio 16.04/-0.7, 3.71/1.3, 1.36, 6.95
LE FOTO DI SANTHIA'



La tradizione si ripete da 11 anni il 25 aprile a Villanova con il classico

Meeting di Primavera
.

Velocisti favoriti dal vento che invalida quasi tutte le prestazioni cronometriche a cominciare dall' 11.34 di
Elia Marchisio nella sua prima prova stagionale sui 100 piani. Elia si riscatta poco più tardi con una bella prova sui 250 metri, dove fa segnare il nuovo record provinciale vincendo la prova (unica vittoria biancoverde in questo meeting) col tempo di 29.53. Una distanza, quella dei 250m, a dire il vero poco praticata, se si considera che il precedente record astigiano risale al 1962 (54 anni fa) con il 30.9 di Ezio Trinchero, mentre il record sociale apparteneva al nostro Giovanni Cerruti (oggi a 70 anni ancora sulle piste) che, sempre nel 1962, da allievo vantava un 31.1 sulla distanza.
Altra impresa personale di rilievo è la prima volta di
Claudio Orrù oltre il muro dei 6 metri nel salto in lungo: dopo anni di costante allenamento, Claudio è riuscito nell'intento atterrando a 6.12 alla prima prova e cancellando così il precedente limite di 5.93 di un anno fa. Misura poi confermata da successivi tentativi appena sotto i 6 metri.
Su buoni livelli anche i nostri ottocentisti con Claudia Solaro che va al personale master e Federico Tassone sotto i 2'10" all'esordio sulla distanza; Edoardo Marchisio, reduce dagli allenamenti di maratona, avvicina il personale sui 3 km.
Nella mattinata in pista i giovani, in evidenza Marco Bussolino sui 1000 metri e Viviana Vogliolo, seconda nel lungo cadette.
Nelle foto Elia Marchisio e Claudio Orrù.
Risultati:
200: Walid Hassani 30.96, Alice Merello 34.49, Elisa Frasson 35.25
600: Walid Hassani 2.01.42, Elisa Frasson 2.16.21
Lungo: Viviana Vogliolo 4.69 (+1.7), Kelvin Kojo 3.96
1000: Marco Bussolino 3.19.50, Ginevra Merello 3.58.02, Elena Arione 3.58.08
60: Kelvin Kojo 9.43, Alice Merello 9.77
800: Federico Tassone 2.09.40, Claudia Solaro 2.34.09
100: Elia Marchisio 11.34 (+2.3), Cirone 13.90 (+2.8), Glorioso 14.75 (+2.2), Luciano Mazzetto 16.95 (+2.8)
250: Elia Marchisio 29.53 Record Provinciale
Lungo: Claudio Orrù 6.12 (+1.0), Tron 5.55, Glorioso 4.15
3000: Edoardo Marchisio 9.34.59 (6.17 ai 2 km), Matteo Dellapiana 10.01.61, Fausto Liguori 10.03.83

LE FOTO DI VILLANOVA


ANCORA IL MARTELLO ALLA RIBALTA
Novara, 25 aprile, prima prova del Grand Prix Lanci.
Arrivano ancora una volta dal lancio del martello le migliori soddisfazioni per il nostro gruppo, con una bella serie di primati personali per tutte le età.
...........
Nelle foto di Paolo Rissone: Federico Filippa, Paolo Rissone, Alessandro Martinengo

Il Grand Prix di lanci di Novara, prima tappa stagionale, ci vede quindi una volta di più protagonisti in campo regionale in questo settore, curato da sempre con ammirevole costanza da Angelo Colasuonno.
Lo Junior Alessandro Martinengo va al personale sfiorando i 50 metri con 49.39, mezzo metro di progresso rispetto al suo recente 48.80. Più consistente il miglioramento di Federico Filippa, allievo al primo anno. Federico finalmente si sblocca e supera per la prima volta e con ampio margine i 40 metri con due lanci di 42.84 e 42.83; ora il minimo per prendere parte alla massima rassegna nazionale, gli ambiti 45 metri, sono a portata di mano. Davvero consistente il miglioramento di questo atleta, che fino alla vigilia non era andato in gara oltre i 37.30 e che pare ora aver risolto i problemi tecnici che lo avevano frenato.
Vanno al personale anche due atleti master, Paolo Rissone con 44.67 ed Ezio Saracco per la prima volta oltre i 30 metri. Cinque atleti oltre i 40 metri nel martello sono una buona dimostrazione del livello raggiunto dalla scuola di Angelo.
Risultati di Novara 25 aprile
Martello Maniglia corta: Paolo Rissone 14.06, Roberto Gianotti 11.40, Ezio Saracco 8.25
Peso (pesi diversi a seconda della categoria): Roberto Gianotti 10.28, Paolo Rissone 10.12, Ezio Saracco 7.91, Luciana Arduino 6.48
Martello (idem): Alessandro Martinengo 49.39, Paolo Rissone 44.67, Roberto Gianotti 43.49, Mariam Guadagnin 42.93, Federico Filippa 42.84, Ezio Saracco 30.38, Luciana Arduino 22.23.





(Dal sito PROGETTO JUNIOR)
Ed DERRAZ VINCE LA 33^ ATTRAVERSO I COLLI NOVESI.
Jido Ed DERRAZ si č aggiudicato questa mattina una delle classiche del podismo alessandrino e piemontese. Ed DERRAZ ha regolato la concorrenza terminando i 14,3 km dell'impegnativo tracciato in 48:59. Dopo i primi 4 km corsi in compagnia, Ed DERRAZ ha provato a distendersi malgrado l'incertezza circa le asperitą presentate dal percorso.


Una vittoria anche per
Michele Anselmo che dopo un lungo stop per problemi fisici torna ad assaporare il successo nella 30.ma Corsa Torrettese di Asti (25 aprile, 9.8 km), imponendosi davanti a Vincenzo Ippolito. Dominio Vittorio Alfieri con sei atleti nei primi nove: 4) Davide Elli 6) Jacopo Musso 7) Matteo Russo e 9) Paolo Musso. Durante Eleonora è la prima del nostro gruppo in campo femminile.


Altro dalla strada nell'ultimo fine settimana:

Nella Mezza Maratona Lanzo-Caselle (25 aprile): Domenico Guglielminetti 1.41.46,Monica Audenino 1.42.25

Una mezza anche a Trino domenica 24: Emanuele Ladetto 1.16.19, Claudio Vercelli 1.49.31, Marilena Borretta 2.07.45, Paolo Crivelli 2.18.14

Sesto posto per Luca Staropoli a None nel 33.mo Memorial Stefano Ferraris di sabato col tempo di 40.06 sulla distanza di 11.2 km.

Tornando indietro di una settimana, eccoci a Torino con una mezza maratona. Questi i tempi:
Salvatore Aliotta 1.29.03, Vittorio Vaccaneo 1.40.05, Andrea Ruccio 1.43.05, Monica Audenino 1.48.50, Valeria Gaggioli 2.04.28; Roberto Musso è quarto sui 10 km in 34.47




15 TITOLI GIOVANILI ALLA VITTORIO ALFIERI
Asti, 30 aprile-1 maggio. Seconda e terza giornata dei Campionati Provinciali giovanili in condizioni atmosferiche non buone.
La Vittorio Alfieri incamera 15 titoli di campione provinciale battendosi contro una concorrenza quest'anno particolarmente (e finalmente) agguerrita, a cominciare dalla f
ormazione dell'Atletica Castell'Alfero in decisa crescita (ben 14 titoli alla squadra di Franco Russo), mentre rientra nel giro dell'atletica con due vittorie la Mezzaluna di Riccardo Negro.
Molto vitale il settore del nostro mezzofondo, con i gemelli Cuozzo e Marco Bussolino a tempi interessanti sui 2000 m e Giacomo Andina, con Nicolò Sciortino e lo stesso Bussolino, a migliorarsi ancora il giorno dopo sui 1000 metri.

Nella foto un passaggio della gara sui 2000 con Giacomo e Filippo Cuozzo davanti a Marco Bussolino e a Nicolò Sciortino

La prestazione più rilevante nelle corse lunghe porta la firma di Camilla Bianco, ultima novità del gruppo di Fabrizio Marello, che sui 1000m Ragazze (13 anni) corre in 3.17.00 andando ad avvicinare il record provinciale ormai storico di Cris
tiana Barchiesi.
Ancora in grande evidenza Gabriele Burzio
(nella foto a destra), dopo gli inaspettati successi regionali al coperto: il cadetto alle prime esperienze nel salto con l'asta si migliora da 2.40 a 2.70 confermando la sua leadership in campo regionale.

Tra gli allievi la palma del migliore va al solito Giorgio Gioanola che sabato supera i 40 metri nel giavellotto, sei metri meglio del suo precedente 34.36 di una settimana fa; la domenica vince il salto in lungo con la bella misura di 6.26, non molto lontano dai 6.40 richiesti per la partecipazione ai Campionati Nazionali di categoria. Obiettivo questo a cui mirava anche la staffetta 4x100 dei nostri Allievi, ma il primo tentativo non ha avuto successo per un errore al terzo cambio; ci saranno altre opportunità già dal prossimo fine settimana con i CDS assoluti.
In generale, però il settore della velocità ci ha offerto buone soddisfazioni con Leonardo D'Angiò, sceso a 11.70 sui 100m dal suo precedente 12.12 di un anno fa e con il cadetto Massimiliano Serra in chiaro progresso ad imporsi negli 80 piani.
C'è addirittura una tripletta di vittorie per la cadetta Viviana Vogliolo che si aggiudica gli 80 piani e salto in lungo, avvicinando i propri personali, per poi imporsi anche nella staffetta con le compagne di squadra.
Nelle gare riservate alle categorie assolute da segnalare il buon risultato cronometrico sull'inusuale distanza del miglio di Claudia Solaro, mentre una inedita staffetta 4x1500 metri di ultramaster (età media 61 anni) ha chiuso questi due giorni di gare.

In queste foto Camilla Bianco e Claudia Solaro, protagonista nel miglio femminile.


Risultati sabato 30 aprile
1000 Re: 1) Camilla Bianco 3.17.00, Elisa Frasson 4.08.09
Lungo Re: Ilaria Gioanola 3.46, Elisa Ghi 3.12,
Veronica Padula 2.60
4x100 Re: 1) Gioanola, Mondo, Ghi Elisa, Merello 63.35
60 Ri: Kelvin Kojo 9.41
1000 Ri: 1) Walid Hassani 3.30.44, Simone Alberti 3.32.02
Lungo Ri: Kelvin Kojo 3.04
Peso Ri: 1) Filippo Iacocca 10.89
80hs Ce: Elisa Pigella 16.61
Asta Ce: 1) Alessia Ghi 2.10
Giavellotto Ce: Alessia Ghi 17.14
2000 Ce: 1) Annalisa Serpi 7.33.45, Chiara Arcuraci 8.17.93, Ginevra Merello 8.58.89
60 Re: Valentina Mondo 9.51, Alice Merello 10.10, Elisa Ghi 10.75, Veronica Padula 11.56 4x100 Ce: 1) Ghi, Pigella, Critelli, Vogliolo 54.34, Mossotto, Accornero, Merello, Arcuraci 60.79
2000 Ci: Giacomo Cuozzo 6.59.78, Marco Bussolino 7.02.58, Filippo Cuozzo 7.12.32, Nicolò Sciortino 7.44.22
4x100 Ae: 1) Buzzi, Bombara, Morellato, Cantarella 53.94
100hs Ci: Massimiliano Serra 18.29
Asta Ci: 1) Gabriele Burzio 2.70, Lorenzo Grandi 2.20
Giavellotto Ci: 1) Andrea Carriero 39.64, Gabriele Burzio 24.56, Francesco Nervo 19.47
4x100 Ci: 1) Serra, Burzio, Iacocca, Carriero 52.78
4x100 All (D'Angiò, Li Santi, Gioanola, Stratta) N.A.
Miglio: Federico Tassone 5.09.21, Fabio Borin 5.36.03, Claudia Solaro 5.42.16, Renzo Raviola 6.17.09,
......Elio Frusciante 6.19.80
Giavellotto Allievi: 1) Giorgio Gioanola 40.35
Giavellotto Fe: Antonella Giulivi 25.94, Elena Forlano 21.67
Giavellotto 700gr: Tonin Sokoli 38.19, Andrea Fassio 25.80, Ezio Saracco 23.42
Giavellotto 600gr: Giorgio Fracchia 22.93
Giavellotto 800gr: Vittorio Paracchino 29.62
4x100: Mazzetto, Rissone, Paracchino, Saracco 56.93

.........
Leonardo D'Angiò, Massimiliano Serra e Giorgio Gioanola

Risultati domenica 1 maggio
150 Re/Ri: Merello Alice 24.24 (+1.0), Elisa Frasson 24.85 (+1.0), Kelvin Kojo 23.96 (+0.6)
Vortex Re: Elisa Frasson 19.53, Alice Merello 17.22
Vortex Ri: Kelvin Kojo 26.19
80 Ce: 1) Viviana Vogliolo 10.54 (+0.5), Chiara Critelli 11.28 (+0.6), Ilaria Mossotto 11.83 (+0.6), Elisa Pigella 11.84 (+0.5), ......Alessia Ghi 12.12 (+0.5), Federica Accornero 12.25 (+0.6), Gaia Arnaud 12.35 (+0.5), Elisa Vergano 13.06 (+0.5)
1000 Ce: 1) Ginevra Merello 4.01.79, Elena Arione 4.01.87
Lungo Ce: 1) Viviana Vogliolo 4.69 (-0.2), Gaia Arnaud 4.03 (-0.3), Elisa Pigella 3.99 (-0.4), Alessia Ghi 3.90 (-0.2), ......Nicoletta Filippa 3.85 (-0.1), Federica Accornero 3.83 (-0.5), Elisa Vergano 3.63 (-0.4), Ilaria Mossotto 3.43 (-0.3)
80 Ci: 1) Massimiliano Serra 10.40 (-0.6), Gabriele Burzio 10.66 (+0.6)
1000 Ci: Giacomo Andina 3.10.24, Nicolò Sciortino 3.12.87, Marco Bussolino 3.13.60, Alessandro Gianotto 3.16.07, ......Stefano Di Ceglie 3.41.74
Lungo Ci: Massimiliano Serra 4.00
400 Fe: Ginevra Cornero 1.06.30, Riccarda Casalone 1.12.55
Lungo Fe: Federica Bombara 5.00 (-0.6), Annalisa Rasero 4.98 (-0.3), Matilde Morellato 4.16 (-0.5), Beatrice Buzzi NC
100 Ma: Leonardo D'Angiò 11.70 (+0.2), Marco Forlano 11.85 (+0.4), Mattia Tron 12.90 (+0.2), Paolo Rissone 13.77 (+0.4), ......Franco Povero 14.30 (+0.4), Gaetano Glorioso 15.12 (+0.2), Luciano Mazzetto 17.08 (+0.4)
400 Ma: Francesco Galluzzi 55.82
Lungo Ma: Giorgio Gioanola 6.26 (-0.4), Fabio Veneto 5.75 (-0.6), Leonardo D'Angiò 5.72 (-0.5), Claudio Orrù 5.65 (-0.5), ......Davide Stratta 5.45 (-0.4), Mattia Tron 4.84 (-0.4), Gaetano Glorioso 4.09 (-0.4)
Staffetta 4x1500 V.Alfieri 22.56.36 (Povero 5.50.7, Raviola 5.56.9, Cipolla 5.36.4, Guolo 5.31.4)




Velocisti di tutte le età alla partenza dei 100 piani


FOTO



CORSA IN MONTAGNA, PRIMA PROVA A VARZO

1a prova campionato regionale di corsa in montagna - Varzo, 1 maggio
In un paesaggio invernale buone prestazioni individuali con Marilena Borretta prima nella categoria SF60, Paolo Musso 2° SM55, Michele Anselmo 6° SM35, Roberta Viarengo 2^ SF45, Mariarosa Vaccarino 6^ SF45 e Nicholas Bouchard 8° JM.
A livello assoluto la palma del migliore va a Jacopo Musso, 19.mo.
La prova è valida anche per il titolo individuale.
A livello di società la Vittorio Alfieri è quinta con i maschi e nona con le ragazze.


Risultati:
Juniores (Metri 8230): 8) Nicholas Bouchard 42.06,
16) Alberto Regis 69.27
Donne (Metri 8230): 18) Roberta Viarengo 57.00, 28) Mariarosa Vaccarino 68.47, 29) Marilena Borretta 68.48
31) Eleonora Bianco 69.33
Uomini (Metri 9600): 19) Jacopo Musso 45.16,
21) Edoardo Marchisio 45.21, 39) Michele Anselmo 48.02, 50) Fausto Liguori 49.18, 53) Paolo Musso 49.48, 54) Eris Valenzano 49.50,
97) Denis Regis 54.39, 142) Domenico Guglielminetti 67.40